il «caso» salvini

Tutti i voli di Stato del 2019: in testa l’ex ministra Trenta con 17 viaggi in 49 tratte

Tutti possono sapere chi sale a bordo di un aereo “blu”, chi vola e dove vola. La trasparenza impone la pubblicazione sul sito di palazzo Chigi dei voli di Stato, umanitari e sanitari

di Nicoletta Cottone

Aerei di Stato: ecco chi può volare e perché

Tutti possono sapere chi sale a bordo di un aereo “blu”, chi vola e dove vola. La trasparenza impone la pubblicazione sul sito di palazzo Chigi dei voli di Stato, umanitari e sanitari


9' di lettura

Tutti possono sapere chi sale a bordo di un aereo di Stato: chi vola e dove vola. Una semplice regola di trasparenza introdotta nel 2011, al netto dei viaggi coperti dal segreto di Stato e dunque, sconosciuti ai più. La trasparenza impone la pubblicazione sul sito di palazzo Chigi dei voli di Stato, umanitari e sanitari. Quelli che possono usare i membri del governo, le prefetture, i consolati, il Mae (unità di crisi). Viene riportata la data del volo, chi ha volato e le motivazioni del viaggio. Fuori dall’elenco i «voli segreti per ragioni di Stato» e i voli effettuati dal premier, dai presidenti di Camera e Senato e dal presidente della Corte costituzionale.

Il passaggio da “tratta” a “viaggio”
In passato i voli di Stato risultavano più numerosi, perchè pubblicati per singola tratta sul sito di Palazzo Chigi, nella pagina dedicata dell’Ufficio per i voli di Stato, di Governo e umanitari. Alfano diventò così il «ministro con l’aereo blu» per il numero di viaggi accumulati in sei mesi fra il 2016 e il 2017: 68 in tutto. Dopo gli scandali, cambiano le regole: dal gennaio 2016 sul sito vengono riportati i dati complessivi del viaggio, indicati come “tratte”. Dunque a un appello generale ne risultano meno. Dai conti efettuati sulle tabelle pubblicate sul sito dedicato di palazzo Chigi, da gennaio a novembre 2019, ci sono stati 71 viaggi con voli blu, con 149 decolli.

Chi ha volato di più nel governo gialloverde: in vetta l’ex ministra Trenta
In testa alla classifica dei voli del governo gialloverde l’ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta, in vetta con 17 viaggi e 49 decolli. Segue l’ex ministro dell’Economia Giovanni Tria con cinque viaggi e 10 decolli.

Sul podio, ma terzo nel 2019, l’ex ministro dell’Interno e vicepremier del governo gialloverde Matteo Salvini, indagato per abuso d’ufficio dalla procura di Roma per 35 voli effettuati quando era ministro dell’Interno con aerei ed elicotteri della Polizia e dei Vigili del Fuoco. Gli atti sono già stati inviati dai pm al tribunale dei ministri di Roma per chiedere di poter svolgere approfondimenti («Tutti i miei voli erano per motivi di Stato. Mai fatto voli di Stato per andare in vacanza, quello lo fanno altri», ha dichiarato Salvini).

Guerini in testa per i voli del governo giallorosso
La classifica del nuovo governo giallorosso, che ha iniziato a salire sugli aerei blu solo da settembre, vede in testa il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, con sette viaggi divisi in 13 tratte. Secondi alla pari il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese con quattro viaggi divisi in otto tratte.

Ecco i voli, le destinazioni e le motivazioni dei viaggi dei membri del governo che hanno volato quest’anno a bordo dei voli blu.

I VOLI DI STATO DA GENNAIO A NOVEMBRE 2019
Loading...

A gennaio cinque viaggi in 19 tratte
É Salvini il primo a salire su un aereo blu nel 2019. Il 9 gennaio vola a Varsavia per incontrare il ministro dell’Interno Joachim Brudzinski e il presidente del Partito di maggioranza Pis Jarosław Aleksander Kaczyński. Quella che vola di più nel corso del mese è la ministra della Difesa Elisabetta Trenta. Il 17 gennaio è in Sicilia, a Comiso, per l’atto definitivo di trasferimento dell’area “ex Usaf” dell’aeroporto di Comiso alla Regione siciliana, che provvederà poi al passaggio dell’area al comune di Comiso. Nella stessa giornata visita la base militare di Augusta. Poi fa una visita lampo al 62esimo reggimento fanteria “Sicilia” di stanza a Catania. Qualche ora dopo, vola a Messina dove, alla Caserma Bonsignore di Messina, sede del Comando interregionale Carabinieri Culqualber, inaugura il monumento dedicato ai cinque Carabinieri siciliani caduti a Nassiriya. Vola poi a Palermo, prima di rientrare a Roma. Il viaggio è riportato come unica tratta. In realtà i voli blu per coprire tutte le tappe del tour de force sono sei.

Sempre sei sono le tratte del viaggio al Road show in Brasile, dove la ministra scende a Recife, Brasilia, San Paolo, Embraer, Rio de Janeiro, poi il ritorno nella Capitale. Il 30 gennaio vola a Cagliari e Bucarest per una riunione informale dei ministri della Difesa. Il giorno dopo, il 31 gennaio. si alza in volo per Bucarest anche l’aereo con a bordo il ministro degli Esteri Moavero Milanesi per una riunione del ministri degli esteri europei. Sul sito risultano 5 voli di Stato, ma le tratte sono in tutto 19: due per Salvini, 15 per la ministra Trenta e due per Moavero Milanesi.

Febbraio: sette i viaggi in 14 tratte
Il 6 febbraio il ministro degli Esteri del governo gialloverde Moavero Milanesi vola in Angola, dove accompagna il capo dello Stato nella visita di Stato. I voli che risultano svolti con voli blu partono da Luanda, passano per Montevideo per poi rientrare a Roma. Il 13 febbraio nuova marcia longa della ministra Trenta: parte con un volo da Pisa per recarsi alla ministeriale difesa a Bruxelles. Poi vola a Monaco di Baviera alla 55ma Conferenza sulla sicurezza e a Bolzano. Il 17 il volo sanitario dell’Unità di crisi in partenza da Al Minhad, che fa rotta a Baghdad, fino al Ali Al Salem. Poi un volo Roma-Ali Al Salem-Milano. Il 20 e il 23 voli della prefettura: il preimo sulla rotta Bergamo-Cagliari, il secondo sulla Firenze-Palermo. Il 25 riparte la ministra Trenta per un tour di due giorni in Algeria e in Niger per rafforzare la cooperazione bilaterale con l'Italia: rotta Roma-Algeri-Niamey-Roma. Sul sito risultano 7 voli di Stato, ma le tratte sono in tutto 14: due per Moavero Milanesi, 6 per la ministra Trenta, 4 per l’Unità di crisi e due per le prefetture.

Marzo: 5 viaggi in 11 tratte
In marzo volano solo due ministri: Bonafede e Trenta. Nel mese di marzo Bonafede vola due volte a Bruxelles, l’8 marzo per il Consiglio Ue e poi il 25. Il 20, il 25 e il 29 viaggi per la ministra Trenta: il 20 per Istrana (per assistere all’esercitazione “Double River 2019” a Motta di Livenza), il 25 è in viaggio in Qatar e Kuwait e il 29 a Tirana, alle celebrazioni del 10° anniversario dell'ingresso del Paese nella Nato. Sul sito risultano 5 viaggi di Stato, ma le tratte sono in tutto 11: quattro per Bonafede, 7 per la ministra Trenta.

Aprile: 2 viaggi in 9 tratte
Ad aprile solcano i cieli tre ministri: Salvini, Tria e Trenta. Il 4 aprile il leader della Lega vola a Parigi, primo giorno del G7, e in un punto stampa si sofferma sul bilaterale avuto col ministro dell’Interno francese Castaner. Nella stessa giornata il ministro dell’Economia Tria vola all’Eurogruppo di Bucarest. Il 7 aprile parte la ministra Trenta per una tre giorni nel Corno d’Africa. A Gibuti, Mogadiscio e Addis Abeba incontra le Autorità governative locali e visita i contingenti italiani nel Paese. Sul sito risultano tre viaggi, le tratte percorse dagli aerei blu sono nove.

Maggio: 3 viaggi, 6 tratte
Tre i viaggi nel mese di maggio: partono solo Trenta e Tria. La ministra Trenta il 13 maggio è a Bruxelles. alla riunione del Consiglio Affari esteri in formato Difesa dell’Ue e al Comitato direttivo dell’Eda (European defence agency). Il 30 è in Sardegna, alla maxi esercitazione Joint Stars 2019 alla base aerea di Decimomannu. Tria invece vola a Bruxelles per l’Eurogruppo il 16 maggio. Sul sito risultano tre viaggi, le tratte percorse dagli aerei di Stato sono sei.

Giugno: 5 viaggi in dieci tratte
Viaggiano Trenta, Tria e Salvini nel mese di giugno. Il ministro dell’Economia Tria è a Lussemburgo per l’Eurogruppo, mentre Salvini vola a Washington il 16 giugno per una serie di incontri istituzionali e per stringere rapporti di amicizia con l’amministrazione di Donald Trump. Quella che vola di più è la ministra Trenta: il 5 giugno è in visita ufficiale in Montenegro: atterra a Podgorica. Il 17 è a Parigi e visita a Le Bourget il salone aerospaziale. Il 26 è a Bruxelles e poi a Genova. Sul sito risultano cinque viaggi, le tratte percorse dagli aerei di Stato sono dieci.

A luglio 8 viaggi in 17 tratte
A luglio spiccano il volo 5 ministri, oltre a un volo della prefettura per motivi sanitari sulla rotta Roma-Rivolto-New York-Roma. Apre le danze la ministra degli Affari regionali e delle autonomie del Governo Conte I Erika Stefani con due voli il 4 luglio, il primo in Polonia, a Poznan, e il secondo a Verona. Il giorno dopo parte la ministra Trenta, sempre alla volta di Poznan, per fare le veci del premier Giuseppe Conte al summit del Processo di Berlino. Sempre della Trenta anche l'ultimo volo del mese, il 30 luglio, per colloqui con il ministro gibutino degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Mahmoud Ali Youssouf e il ministro della Difesa, Hassan Omar Mohamed Bourhan.

Due viaggi per Tria: il 10 luglio è a Milano per l'Italy-China Financial Forum 2019, il 12 vola da Roma, via Milano, a Lussemburgo, dove incontr il presidente della Bei Werner Hoyer e il vice-presidente Dario Scannapieco. Poi fa rientro nella Capitale.Il 17 luglio salvini è in volo per Helsinky all'incontro informale dei colleghi di Giustizia e Affari interni dell'Ue. Il ministro Moavero vola a Tunisi il 27 luglio per partecipare ai funerali solenni nel Palazzo di Cartagine del presidente tunisino Beji Caid Essebsi morto all'età di 92 anni. Sul sito di Palazzo Chigi risultano 8 viaggi, le tratte percorse sono 17.

Ad agosto 3 viaggi in 7 tratte
Il primo volo di agosto è svolto su richiesta di una ambasciata e vola sulla rotta Roma-Stettino-Napoli-Roma. Il 28 agosto parte la ministra Trenta alla volta di Helsinky, dove prende parte alla riunione informale dei ministri della Difesa e degli Affari Esteri dell'Ue. L'ultimo volo del mese è su richiesta di un consolato: si vola sulla rota Genova-Manchester-Genova. Sul sito di Palazzo Chigi risultano 3 viaggi, le tratte percorse sono 7.

A settembre 3 viaggi in 6 tratte
Tre i viaggi riportati dal sito “voli blu” di palazzo Chigi. Si alzano in volo due nuovi ministri del governo giallorosso. Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri alla sua prima missione all'estero, vola a Helsinki per i lavori dell'Ecofin. La ministra dell'Interno Luciana Lamorgese è a Berlino il 18 settembre per incontrare il ministro dell'Interno della Repubblica Federale di Germania, Horst Seehofer. Il 23 la ministra vola al vertice di Malta, dove si studia un meccanismo di redistribuzione automatica dei migranti salvati nel Mediterraneo settentrionale da navi umanitarie, militari o commerciali. Sul sito di Palazzo Chigi risultano 3 viaggi, le tratte percorse sono sei.

A ottobre 10 viaggi in 19 tratte
Aumentano gli appuntamenti istituzionali del nuovo governo: in viaggio 5 ministri, oltre al volo sanitario Roma-Londra-Roma chiesto dal consolato. Il primo a partire è il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, che il 1° ottobre è a Berlino, il 9 a Lussemburgo all'Eurogruppo. La ministra Lamorgese l'8 ottobre è a Lussemburgo per un vertice dei ministri dell'Interno della Ue, il 28 a Monaco di Baviera al G6 dei ministri dell'Interno. Il ministro Bonafede è a Trapani il 9 ottobre: partecipa all'inaugurazione del nuovo palazzo di giustizia di Marsala, mentre il 14 è a Strasburgo. Il 14 il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è a Lussemburgo per il Consiglio degli Affari Esteri dell'Ue. Due i viaggi del ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha partecipato il 15 ottobre a Venezia all'incontro ministeriale Adrion, mentre il 23 era a Bruxelles per il vertice Nato. Sul sito sono indicati 10 viaggi in 19 tratte.

A novembre 18 viaggi e 31 tratte
Aumentano gli impegni e crescono i voli nel mese di novembre. Tre i voli sanitari chiesti dalle prefetture: da Alghero a Bologna il 12 novembre, il 23 sulla tratta Amendola Tel Aviv, il 28 sulla Palermo-Bergamo. Due i voli chiesti da ambasciate: il 15 il Roma-San Josè-Bologna e il 25 sulla Roma-Lima-Roma. Il primo a aprire è il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che il primo giorno del mese vola a Rabat per una missione in Marocco: in agenda incontri istituzionali con il capo del governo Saadeddine El Othmani e con il ministro degli Esteri Nasser Bourita. Due giorni dopo è in volo per Shangai alla maxifiera delle importazioni, la China International Import Expo di Shanghai, dove sono presenti 150 imprese italiane. Il 13 è in partenza per la missione a Washington, dove partecipa alla Riunione ministeriale dello Small Group della Coalizione internazionale contro Daesh.

Trasferte italiane per il ministro della Difesa Lorenzo Guerini che il 4 vola a Napoli per celebrare la Giornata dell'Unità nazionale e delle Forze armate. Il 7 è a Pozzuoli per l’inaugurazione dell'anno accademico 2019-2020 degli Istituti di formazione dell’Aeronautica militare. Il 14 vola a Beirut per una due giorni di colloqui con le più alte cariche dello Stato libanese e per una visita alla base militare di Shamaa, dove ha sede il comando del contingente italiano della missione Onu Unifil. Il 25 è a Berlino per incontrare la collega tedesca, Annegret Kramp-Karrenbauer, mentre il 29 è a Torino all’inaugurazione dell'Anno Accademico 2019-2020 degli Istituti di formazione dell’Esercito.

Il 13 novembre a volare è la ministra dei Trasporti Paola De Micheli alla volta di Ancona. Il ministro della Cultura Dario Franceschini il 21 novembre è a Bruxelles per il Consiglio istruzione e cultura Ue. Lo stesso giorno il ministro dell’Economia Gualtieri è a Berlino. Il 26 a partire è il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, per la prima volta alla guida della delegazione italiana al Consiglio ministeriale 'Space19+' , dove si è data appuntamento tutta l’Europa dello Spazio. A novembre sul sito sono riportati 18 viaggi in 31 tratte.

Per approfondire
Ecco tutte le regole per i voli di Stato: chi sale a bordo e perché
Salvini indagato per i voli di Stato, verifiche su 35 viaggi

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti