capitale europeadella cultura

Tutto pronto per Matera 2019: per il programma culturale investiti 48 milioni

di Vera Viola


default onloading pic

3' di lettura

Partono le celebrazioni l'anno europeo della cultura la cui capitale quest'anno è Matera. Dapprima, questa mattina, con visita e spettacoli alla Cava del Sole e al nuovo Auditorium, a cui partecipano il premier Giuseppe Conte e il ministro della Cultura Alberto Bonisoli, il commissario europeo alla cultura, Navarcsics.

E nel pomeriggio (dalle 18.45 circa) la grande manifestazione inaugurale che verrà trasmessa in diretta e in Eurovisione da Rai 1, con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Condurrà Gigi Proietti, con Rocco Papaleo e Stefano Bollani, sul fantastico set naturale dei Sassi di Matera in piazza San Pietro Caveoso. Il presidente della Repubblica interverrà in chiusura di serata con un messaggio di saluto che aprirà ufficialmente l’anno di Matera 2019 “Capitale della cultura europea”.

Il programma culturale

È stato messo in campo un investimento complessivo per la realizzazione del programma culturale di 48 milioni di euro, provenienti da fondi regionali (11 milioni), nazionali (30) e privati (7 milioni di euro). La programmazione del 2019 durerà 48 settimane, dal 19 gennaio al 20 dicembre 2019. La metà del programma culturale si compone di 27 progetti che sono stati realizzati da associazioni culturali lucane con un investimento della Fondazione di 6 milioni. Questi progetti stanno coinvolgendo nella fase di produzione e realizzazione, direttamente e indirettamente, circa 5 mila materani e altrettanti lucani e un centinaio di partner internazionali. Sono stati coinvolti 120 artisti e curatori. Oltre a tutte le regioni italiane e 27 Paesi europei. L’80 percento del programma culturale è caratterizzato da produzioni originali, vale a dire anteprime assolute a livello mondiale. L'intero programma ha raccolto i sostegni di 20 sponsor, 15 nazionali e 5 locali.

Turismo
Matera Capitale della cultura ha animato il turismo verso la città e verso la Basilicata. I flussi turistici nel 2017 hanno registrato 450 mila presenze (comprensivi di turisti italiani, 320 mila, e stranieri, 130 mila) con un incremento del 10% rispetto al 2016. Nel 2010 si contavano 200 mila presenze. Nel 2018 secondo le stime (le statistiche a consuntivo non sono complete) si prevede un aumento del 15% che porta a una previsione di 515 mila presenze. Per il 2019 si prevede un flusso annuale di 700 mila presenze distribuite su 12 mesi.

Infrastrutture

Restano il tallone d'Achille della città, trattandosi dell'unico capoluogo di provincia non raggiunto da ferrovia. Ma in attesa che le opere in corso o da avviare vengano completate si punta su un rafforzamento dei servizi. Con l'arrivo alle ore 7.06 di un treno proveniente da Bari (e che copre solo la tratta Bari-Matera), domani, riaprirà la stazione delle Fal (Ferrovie Appulo lucano) di Matera centrale, la cui ristrutturazione è stata affidata all'archistar Stefano Boeri. Ma la struttura con sala d'aspetto e altri servizi sarà invece inaugurata entro il 30 maggio. Si tratta di un intervento da sette milioni.

Intanto, il Gruppo FS Italiane, coinvolto come official carrier di Matera 2019, ha predisposto una combinazione di mobilità integrata, come ha annunciato Gianfranco Battisti, ad e dg del Gruppo Fs Italiane e presidente di Federturismo Confindustria. . Battisti ha sottolineato che vi sono diverse corse di “Freccialink” che collegano Matera con Bari, da dove partono i treni Frecciarossa che percorrono la linea adriatica verso e da Milano e Torino; inoltre, «sono 26 i treni regionali che ogni giorno collegano Napoli, Salerno, Potenza e Taranto a Ferrandina - Scalo Matera, la stazione ferroviaria del Gruppo FS Italiane più vicina alla Città dei Sassi. Due i Frecciarossa tra Milano e Taranto che fermano a Ferrandina - Scalo Matera oltre che nelle vicine stazioni di Potenza e Metaponto a cui si aggiungono, sempre con fermata a Ferrandina - Scalo Matera, quattro InterCity della linea Roma – Taranto».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...