ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSocial

Twitter, stop ai licenziamenti. Musk: «Servono ingegneri e addetti alle vendite»

Incontro tra Elon Musk e i dipendenti nel quartier generale di San Francisco. «Dobbiamo svilupparci di più all’estero, sul modello del Giappone»

di Franco Sarcina

Twitter, Musk riammette Trump ma il tycoon resta su Truth

3' di lettura

Basta tagli ai dipendenti, anzi assunzioni in alcuni settori chiave, e maggior focus su Paesi extra-Usa, sul modello del Giappone. Elon Musk, secondo quanto riporta il sito di news tecnologiche The Verge, nella giornata di lunedì 21 novembre ha incontrato i dipendenti di Twitter meglio specificando quali sono le sue intenzioni nella ristrutturazione dell’azienda da lui recentemente acquisita. Inoltre, secondo un report Reuters, Elon Musk avrebbe tagliato parte del welfare per i i dipendenti di Twitter, tra cui benessere, produttività, Internet da casa, indennità di formazione e asilo nido.

Musk ha detto durante l’incontro che la società ha chiuso con i licenziamenti, e intende anzi assumere nuove persone nei ruoli ingegneristici e delle vendite, incoraggiando i dipendenti a fare nomi di possibili nuove persone interessate all’impiego. Musk non ha specificato i tipi di ruoli di ingegneria o di vendita per i quali Twitter sta assumendo e la società non ha attualmente alcun ruolo aperto elencato sul suo sito web. «In termini di assunzioni critiche, direi che le persone che sono brave a scrivere software hanno la massima priorità», ha affermato l’imprenditore durante l’incontro.

Loading...

Il quartier generale resterà in California, «ma potrebbe aver senso una doppia sede»

Durante l’incontro, durato circa mezz’ora e svoltosi nel quartier generale di Twitter a San Francisco, Musk ha risposto alle domande dei dipendenti, affermando anche che «non ci sono piani» per spostare il quartier generale di Twitter in Texas come è stato fatto con Tesla, ma che potrebbe avere senso avere «doppia sede», sia in California sia in Texas. «Se spostassimo la sede in Texas, penso che girerebbe l’idea che Twitter sia passato dall’essere di sinistra all’essere di destra, il che non è il caso», ha detto Musk ai dipendenti, chiarendo che «questa non è un’acquisizione di Twitter da parte della destra. È un’acquisizione da parte dell’ala moderata di Twitter». Twitter è «la piazza della città digitale. Dobbiamo rappresentare persone con una vasta gamma di punti di vista, anche se non siamo d’accordo con questi punti di vista», ha chiarito.

Musk ha anche riconosciuto che la riorganizzazione dell’azienda sta comportando «molti errori» ma «si stabilizzerà nel tempo». In risposta a una domanda di un dipendente, ha affermato che «porzioni significative del team tecnologico devono essere ricostruite da zero».

L’esempio del Giappone

In un altro momento dell’incontro Musk ha anche suggerito che sarebbe una buona idea «decentralizzare in qualche modo le cose», creando team di ingegneri in Giappone, India, Indonesia e Brasile. Twitter è particolarmente forte in Giappone, e la posizione di Twitter nel Paese del Sol Levante è stata specificamente definita da Musk come ciò a cui la società dovrebbe aspirare «idealmente in ogni Paese, senza eccezioni». «Ci sono all’incirca lo stesso numero di utenti attivi giornalieri in Giappone e negli Stati Uniti, nonostante il Giappone abbia un terzo della popolazione degli Stati Uniti», ha sottolineato.

Stock options incassabili ogni sei mesi

In risposta a una domanda sulla retribuzione dei dipendenti, Musk ha detto che ai dipendenti verranno assegnate stock option della società che potranno essere incassate regolarmente, come già avviene a SpaceX, altra società posseduta dall’imprenditore nato in Sudafrica. «In SpaceX ogni sei mesi c’è un evento in cui la società riacquista proprie azioni e dove invitiamo anche nuovi investitori ad acquistare azioni”, ha affermato. «Saremo in grado di gestire Twitter allo stesso modo».

Il cinguettio di Musk: 1,6 milioni di utenti in più in una settimana

Intanto, Musk ha pubblicato nella notte fra lunedì 21 e martedì 22, ora italiana, un grafico sullo stesso social: «Twitter ha aggiunto 1,6 milioni di utenti attivi al giorno la scorsa settimana, un altro massimo storico».

Musk ha perso più di 100 miliardi nel 2022 con calo azioni Tesla

Intanto, Elon Musk ha perso, sulla carta, 100 miliardi di dollari nel 2022. Pur restando l’uomo più ricco del mondo con una fortuna di 169,8 miliardi di dollari, Musk ha visto andare in fumo 100,5 miliardi nel 2022 a causa del calo delle azioni di Tesla, scese lunedì 21 novembre ai minimi degli ultimi due anni costando in un solo giorno 8,6 miliardi a Musk. Lo riporta l’agenzia Bloomberg, sottolineando che i titoli Tesla hanno perso il 52% nel 2022.

Il boss di Twitter usa un disegno di Manara. Il fumettista: «E se gli faccio causa?»

Il 21 novembre Elon Musk ha pubblicato su Twitter un disegno del fumettista e artista italiano Milo Manara, “censurato” da una pecetta con il logo di Twitter, per ironizzare sul mancato ritorno di Donald Trump sul social da lui posseduto. Pronta la reazione di Manara, che sul proprio account Facebook scrive: «Vorrei che Elon Musk fosse obbligato a twittare mille volte: non userò mai più i disegni di Milo Manara senza permesso. Non userò mai più i disegni di Milo Manara senza permesso. Non userò mai più... Che ne dite se gli faccio causa, chiedendogli 44Bn di $ di risarcimento? Così potrei ricomprare Twitter e ridarlo in gestione a qualcun altro!».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti