banche

Ubi: nel 2018 utile netto a 425,6 milioni, dividendo da 0,12 cent

Assiom Forex, Moratti (Ubi): puntare sulla sostenibilità come soluzione anti-crisi

1' di lettura

Ubi Banca ha chiuso il 2018 con un utile al netto delle poste non ricorrenti di 302,4 milioni, in netto rialzo (+60%) rispetto ai 188,7 milioni del 2017. Si tratta, spiega una nota, del miglior risultato degli ultimi 10 anni. L'utile contabile (che beneficia di un effetto fiscale positivo legato alla prima adozione del principio contabile Ifrs 9 da 186,4 milioni) è di 425,6 milioni (era di 49,7 milioni nel 2017 al netto del badwill da 640,8 milioni registrato per l'acquisizione di Banca Marche, Etruria e Caricento).

Nel solo quarto trimestre l'utile ricorrente è stato di 41,8 milioni (21,4 milioni un anno prima), mentre il risultato contabile si è attestato a 215,1 milioni (-11,9). Tornando all'intero 2018, i proventi operativi sono scesi dell'1,7% a 3,5 miliardi, con margine di interesse a 1,8 miliardi (+10%) e commissioni nette a 1,6 miliardi (+2,1%). In aumento dello 0,9% a 2,45 miliardi gli oneri operativi, per un rapporto cost/income salito al 69,6%. Quanto alla solidità patrimoniale, il Cet1 fully loaded è all'11,34%. Il cda proporrà la distribuzione di un dividendo da 0,12 euro per azione a fronte degli 0,11 euro dello scorso anno.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti