ASSEMBLEA A BERGAMO

Ubi, addio al duale: i soci dicono sì al monistico con il 99,9% dei voti

di Luca Davi


default onloading pic

2' di lettura

L’assemblea dei soci di Ubi dice addio alla governance duale. Gli azionisti della banca hanno votato a larghissima maggioranza a favore del passaggio dall’attuale sistema duale (con il doppio binario del Consiglio di Gestione e il Consiglio di Sorveglianza) al monistico. L’architettura della nuova governance, cantiere curato dal presidente del Cds Andrea Moltrasio, è stata approvata dal 99,9% del capitale presente, pari al 43,53% del capitale totale.

Il nuovo board Ubi sarà formato da 15 membri, 5 dei quali faranno parte del Comitato per il controllo sulla gestione. Due terzi del Consiglio saranno indipendenti, mentre fino a 3 consiglieri saranno tratti dalle liste di minoranza e uno di essi assumerà la presidente del Comitato per il controllo.

L’assemblea dei soci a Bergamo è stata anche occasione per un duro scambio di accuse tra i vertici dell’istituto e l’azionista Giorgio Jannone, ex deputato di Forza Italia e presidente dell’associazione Azionisti Ubi. Jannone ha citato alcuni articoli di stampa relativi a presunte sanzioni nei confronti della banca e puntato il dito su quelle che a suo dire sono alcune criticità di gestione. Immediata la replica di Moltrasio: «Ognuno risponde della verità di quello che dice e lei risponderà per quello che ha detto in questa assemblea come del resto i fatti hanno già risposto a una serie di altre falsità che lei ha avuto modo di esprimere in altre occasioni».

Dalla lettura del libro soci emergono alcune novità in merito alle posizioni di alcuni azionisti rilevanti: se la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo è ferma al 5,91%, la Fondazione Banca del Monte di Lombardia risulta al 3,95%, in discesa rispetto al 4,95% indicato a fine settembre. Si rafforza invece la posizione del primo azionista Silchester, fondo di investimento che detiene l'8,1%, in progresso rispetto al precedente 5%, mentre Capital Research è al 4,89% e Hsbc ha il 4,236%.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...