LA BANCA D’INVESTIMENTO SVIZZERA

Ubs consiglia di comprare BTp a due anni: «Non c’è rischio default»


default onloading pic
(ANSA)

1' di lettura

Ubs rompe il fronte dei pessimisti sull’Italia. Secondo la banca d’investimento elvetica il recente calo dei prezzi rappresenta una buona opportunità d’investimento sulle scadenze più brevi dei titoli di Stato.

La banca ha annunciato di aver avviato una posizione «overweight» (cioè superiore alla quota degli altri titoli in portafoglio) sui BTp con scadenza biennale. La ragione è che «c’è una probabilità molto bassa che l’Italia farà default sul suo debito nei prossimi due anni», scrive in una nota Mark Haefele, chief investment officer di UBS Global Wealth Management.

«Crediamo - prosegue la nota - che la recente ondata di vendite rappresenti una opportunità di comprare bond italiani biennali. Mettiamo in guardia invece dal detenere titoli con scadenze più lunghe». Ubs ammette che sull’Italia incombono diversi fattori di rischio, tra cui tensioni politiche crescenti, una possibile rottura della coalizione di governo M5S-Lega, o ancora il declassamento del rating sovrano alla categoria «junk» (speculativa).

I rendimenti sui BTp a due anni sono saliti di più di 60 punti base nell’ultima settimana: martedì sono saliti fino all’1,49% mentre mercoledì sono scambiati poco sotto quota 1,40 per cento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...