ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTrimestrali

Ubs, nel secondo trimestre 2 miliardi di utile netto (+5,6%). Ricavi in calo

La banca svizzera ha registrato un utile netto del secondo trimestre in aumento del 5,6% a 2,1 miliardi di dollari (2 miliardi di euro) nonostante un calo dei ricavi

(REUTERS)

1' di lettura

La banca svizzera Ubs ha registrato un utile netto del secondo trimestre in aumento del 5,6% a 2,1 miliardi di dollari (2 miliardi di euro), nonostante un calo dei ricavi della gestione patrimoniale con la debolezza dei mercati finanziari.

Le sue entrate sono state praticamente invariate rispetto al secondo trimestre dello scorso anno, a 8,9 miliardi di dollari, ha affermato in una nota, in quello che il ceo, l’olandese Ralph Hamers, ha descritto come «uno dei periodi più difficili per gli investitori negli ultimi dieci anni».

Loading...

I ricavi della gestione patrimoniale, il pilastro storico della banca, sono diminuiti del 2% su base annua, frenati dalle commissioni più basse dovute alla flessione del mercato e dai ricavi delle transazioni con il livello di attività dei clienti diminuito, in particolare nelle Americhe e nell’Asia Pacifico.

La banca d’affari ha registrato un calo del fatturato del 14% in un contesto di aumento da un lato dei proventi da tassi di interesse e di cambi, ma , dall’altro, da un calo delle attività di consulenza, in materia di fusioni e acquisizioni e Ipo.

Il ceo di Ubs, si è però detto «sulla buona strada per supportare i clienti nella seconda metà dell’anno» in un contesto che resta «incerto».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti