ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEuropa

Ucraina ultime notizie. Kiev delusa, “Canada restituirà a Germania turbina per importare gas da Russia”

Per ministro francese delle Finanze Le Maire il taglio totale della fornitura di gas russo è l’opzione più probabile, bisogna “prepararsi”. È di almeno 15 morti il bilancio del bombardamento russo sulla cittadina di Chasiv Yar, nel Donetsk, dove un missile Uragan ha colpito un edificio residenziale. Sotto le macerie ci sarebbero ancora 23 persone. L’intelligence britannica segnala che fra gli obiettivi di Mosca vi è il controllo della strada E40 che collega Donetsk a Kharkiv. Per Kiev oggi ci sono stati più di 100 militari russi uccisi, circa 200 feriti, la metà dei quali è grave.

Ucraina, razzo russo su un edificio di Kharkiv: almeno sei feriti
  • Kiev, «truppe russe bloccate a Bilogorivka, nel Lugansk»

    Le truppe russe sono bloccate nell’area di Bilogorivka, nel Lugansk, e non possono continuare la loro offensiva perché l’esercito ucraino negli ultimi giorni ha distrutto numerosi dei loro depositi di artiglieria. Lo ha annunciato il capo dell’amministrazione militare regionale in esilio Sergiy Gaidai, citato da Unian. “La logistica dei russi adesso è in pessimo stato. Non hanno affatto artiglieria, non possono avanzare di un solo metro”, ha detto Gaidai, aggiungendo che il numero degli attacchi russi nella regione sono diminuiti

  • Kiev, Mosca recluta detenuti per mandarli in Donbass

    La Federazione russa sta reclutando detenuti disposti ad andare in guerra: a tutti viene promessa un'amnistia completa dopo 6 mesi di servizio. L'informazione arriva dal servizio di intelligence del ministero della Difesa ucraino, secondo cui Mosca ha intensificato il reclutamento per compagnie militari private. Lo riporta Unian. L'addestramento si tiene in particolare in un campo militare vicino al villaggio di Molkino nel territorio di Krasnodar, noto come base per i combattenti del battaglione Wagner. L'attività di reclutamento starebbe avvenendo nelle carceri di Rostov, San Pietroburgo e Nizhny Novgorod. Secondo l'intelligence ucraina, non viene tenuto conto del crimine commesso dai detenuti, e al momento è prevista l'assunzione di un massimo di 10.000 volontari entro due mesi.

    I nuovi soldati dovrebbero essere distribuiti sul territorio del Donbass, in particolare per il controllo sulle strade in direzione di Izyum, Slovyansk e Bakhmut. Inoltre, secondo il report dell'intelligence di Kiev, il Dipartimento dei Servizi russi (Fsb) nella regione di Kostroma ha inviato al capo del distretto municipale di Vokhom una richiesta di fornire informazioni sulle persone inclini a commettere un certo tipo di crimini.

  • Kiev, a Chasiv Yar restano in 23 sotto le macerie

    Un'altra persona è stata recuperata da sotto le macerie dell'edificio residenziale di Chasiv Yar, nella regione di Donetsk, colpito da missili russi. Lo ha detto il vice capo dell'ufficio del presidente ucraino Kyrylo Tymoshenko in un post su Telegram, secondo quanto riferisce Ukrinform, precisando che risultano ancora disperse 23 persone, tra cui un bambino. “Alle 18.10 del 10 luglio, durante le operazioni di soccorso, un'altra persona è stata trovata e tirata fuori da sotto le macerie. Dall'inizio dell'operazione, sul posto sono stati trovati 15 corpi. Sei persone sono state recuperate da sotto le macerie, 23 rimangono disperse, incluso un bambino”, ha scritto Tymoshenko. Con tre persone intrappolate i soccorritori hanno stabilito un contatto. I missili Ruslan hanno colpito l'edificio ieri sera.

  • Filorussi, 3 morti e 11 feriti in attacco ucraino in Donetsk

    Tre persone sono state uccise e altre 11 ferite nel distretto di Shakhtersjy, 40 chilometri a est di Donetsk, a causa dei bombardamenti delle truppe ucraine, secondo quanto denunciato dall'autorità filorussa del Donetsk Denis Pushilin sul suo canale Telegram. “Questa mattina - ha scritto -, militari ucraini hanno bombardato il distretto di Shakhtersky dove gli attivisti della Repubblica (autoproclamata, ndr) erano in missione di volontariato. Tre di loro sono rimasti uccisi, altri undici feriti. Quattro sono scomparsi”. I filorussi hanno affermato questa mattina che le truppe ucraine hanno lanciato razzi contro il villaggio di Stepano-Krynka, vicino a Shakhtersk.

  • Kiev delusa: “Canada restituirà a Germania turbina per importare gas da Russia”

    “Profonda delusione per la decisione del governo canadese di rilasciare il permesso di restituire alla Germania la turbine del gasdotto Nord Stream 1 riparato da Siemens Canada”. Lo scrivono in una dichiarazione congiunta il ministero dell'Energia e il ministero degli Affari Esteri ucraino, aggiungendo che “la comunità internazionale, in particolare Canada e Germania, ha già attuato una serie di sanzioni significative contro la Russia per fermare la sua guerra contro l'Ucraina. L'Ucraina è grata per queste azioni decisive. Allo stesso tempo, l'ultimo accordo canadese-tedesco è un adeguamento del regime delle sanzioni per soddisfare i capricci della Russia, che potrebbe consentire a Mosca di rafforzare il proprio senso di impunità”.

    (Photo by John MACDOUGALL / AFP)

    “Il trasferimento della turbina Nord Stream-1 consentirà alla Russia di continuare a utilizzare l'energia come strumento di guerra ibrida contro l'Europa - prosegue la nota - Chiediamo al governo canadese di revocare questa decisione, nonché di garantire l'integrità del regime sanzionatorio. Non ci possono essere eccezioni quando si tratta di ritenere la Russia responsabile per le decine di migliaia di ucraini uccisi, centinaia di migliaia di infrastrutture distrutte, milioni di sfollati interni e rifugiati e un attacco non mascherato alla democrazia e allo stato di diritto”.

    PER APPROFONDIRE / Gas, il rally si ferma: Canada verso l'invio della turbina di Nord Stream

  • Kiev, sesta persona estratta viva da macerie di Chasiv Yar

    “Da sotto le macerie a Chasiv Yar nella regione di Donetsk hanno tirato fuori un'altra persona viva. Attualmente il bilancio è di 15 morti, 6 persone salvate e 24 che sono ancora sotto le macerie”. Lo comunica su Telegram il vice del capo dell'ufficio del presidente ucraino Kyrylo Tymoshenko.

    Ucraina, condominio colpito a Chasiv Yar: 15 morti e 5 feriti
  • Blinken, telefonata Biden-Xi in settimana

    L'annunciata telefonata tra il presidente americano Joe Biden e quello cinese Xi Jinping dovrebbe avvenire la prossima settimana. Lo ha detto Antony Blinken, durante una conferenza stampa in Thailandia. Il segretario di Stato Usa ha anche ridimensionato le aspettative su un faccia a faccia tra i due leader a margine del G20 in Indonesia a novembre. “E' troppo presto per dire cosa accadrà”, ha detto.

    Il presidente cinese Xi Jinping e quello americano Joe Biden. ANSA/LINTAO ZHANG / POOL

  • Kiev, sotto macerie Chasiv Yar 27 civili, anche un bambino

    Ci sono ancora 27 persone sotto le macerie di un edificio residenziale colpito oggi da un missile Uragan nella cittadina di Chasiv Yar, nella regione di Donetsk dell'Ucraina orientale, che ha provocato la morte di almeno 15 civili. Lo rende noto il vice capo dell'Ufficio del Presidente Kyrylo Tymoshenko, citato da Ukrinform. “I soccorritori hanno stabilito un contatto con tre persone rimaste sotto le macerie. Forse ci sono altre 24 persone sotto le mura distrutte, tra cui un bambino di nove anni”, ha detto Tymoshenko.

    Soccorritori al lavoro tra le macerie del condominio colpito da un missile a Chasiv Yar, nella regione di Donetsk dell'Ucraina u8y m n,yuyuuuuyyy’’’’’’’’’’’’’’’’’’’’’’’’ orientale (AP Photo/Nariman El-Mofty)

  • Russia: “Morti a Chasiv Yar? Erano soldati, non civili”

    Mosca afferma che erano soldati e non civili i 15 morti a Chasyv Yar, nella regione di Donetsk, dove missili hanno colpito un edificio residenziale. “L'edificio a due piani che è stato colpito dall'aviazione russa era usato per il dispiegamento temporaneo di truppe ucraine nell'insediamento di Chasiv Yar. Era stato trasformato in insediamento militare. Secondo le notizie che arrivano dal posto, dalle macerie vengono estratti solo corpi di soldati ucraini, non c'erano civili”, scrive l'agenzia russa Tass, citando fonti della sicurezza russa.

    L’edifiicio colpito daun missile a Chasiv Yar, nel Donetsk. (AP Photo/Nariman El-Mofty)

    Non è la prima volta che la Russia afferma, senza provarlo, che obiettivi civili colpiti dalle forze di Mosca ospitavano in realtà dei militari. Simili affermazioni erano state fatte anche quando è stato colpito l'ospedale pediatrico e materno di Mariupol. Al momento i soccorritori ucraini sono ancora al lavoro fra le macerie per cercare i dispersi, fra cui ci sarebbe anche un bambino di 9 anni. Secondo le fonti ucraine l'edificio era alto cinque piani e non due.

  • Biden cercherà di convincere Paesi Medio Oriente a trasferire armi ex Urss

    Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden farà presto un tour dei Paesi del Medio Oriente. Al centro dei colloqui dovrebbero esserci gli aiuti militari all'Ucraina. Biden vorrebbe convincere i Paesi del Medio Oriente a trasferire in Ucraina le armi che l'Urss vendette loro. Lo ha scritto il New York Times.

    PER APPROFONDIRE / Guerra Russia-Ucraina, perché l'obiettivo di Putin è dividere l'Occidente

    Il presidente Usa Joe Biden ( EPA/Chris Kleponis / POOL)

  • Capo militare Luhansk, villaggi distrutti e cadaveri nelle strade

    “Nella regione di Luhansk, gli invasori russi hanno completamente distrutto le infrastrutture e mentono sul fatto che affronteranno rapidamente i problemi”. Lo scrive su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale del Luhansk Serhii Haidai, aggiungendo che i russi “hanno distrutto le nostre città e le distruggeranno ulteriormente. Abbiamo già visto come l'acqua veniva rilasciata a Mariupol. I tentativi di restituire la luce finiranno in incendi ed esplosioni di gas. Una catastrofe umanitaria attende le nostre città. Le infezioni possono iniziare a uccidere le persone, perché i corpi dei morti sono ancora nelle strade delle città”.

    PER APPROFONDIRE / Così la guerra di Putin e la Cina stanno cambiando il G7, la Nato e la Ue

    Un uomo delle truppe filo russe osserva armi ed equipaggiamenti militare lasciati in città dall’esercito ucraino dopo il ritiro durante il conflitto Ucraina-Russia, a Lysychansk, nella regione ucraina di Luhansk .(REUTERS/Alexander Ermochenko)

  • Controffensiva ucraina a Kherson, colpite postazioni russe

    Questa mattina le forze armate ucraine hanno attaccato postazioni dell'esercito russo nel territorio di Kherson. Lo ha annunciato il portavoce dell'amministrazione militare di Odessa Serhgiy Bratchuk riferendo che testimoni oculari sentono le grida dei soldati russi provenire da sotto le macerie. Lo riporta il sito ucraino Espreso. “Sono stati colpiti prima alle 5 del mattino, poi alle 10. C'è un incendio, i russi sono infuriati. Hanno circondato il centro città e stanno controllando tutta la popolazione”, ha commentato Bratchuk.

  • Mosca, colpito deposito munizioni Nato a Sloviansk

    Secondo il Ministero della Difesa russo, l’esercito ha colpito un deposito di munizioni della Nato a Sloviansk, nel Donetsk uccidendo fino a un centinaio di militari ucraini: lo riporta Ria Novosti. “Un’arma di alta precisione ha colpito un punto di schieramento temporaneo per un’unità di artiglieria delle forze armate ucraine e un deposito di munizioni sul territorio dello stabilimento di ceramica nella città di Sloviansk . Sono stati uccisi fino a un centinaio di militari”, afferma il ministero in una nota.

    Ucraina, 10 morti in bombardamento russo nel Donetsk: le immagini
  • Francia: Prepararsi a taglio totale del gas russo

    Il taglio totale della fornitura di gas russo “è l’opzione più probabile”, bisogna “prepararsi”. A dirlo è il ministro francese delle Finanze Bruno Le Maire, in dichiarazioni a margine di una conferenza economica ad Aix-en-Provence, citate da le Monde. La Francia dipende per il 17% dal gas russo, molto meno di altri paesi europei, ma Le Maire vuole essere pronto a tutti gli scenari nel quadro della guerra in Ucraina.

    “Penso che il taglio totale dell’approvvigionamento del gas russo è una vera possibilità, dobbiamo preparaci a questa opzione”, ha detto il ministro. “Il miglior modo di preparaci ai tagli - ha spiegato - è di essere molto attenti al nostro consumo di energia. Vale per l’amministrazione pubblica, le imprese, le singole persone”. Inoltre bisogna costruire nuove infrastrutture come i terminal galleggianti per la rigassificazione del gas liquefatto importato dall’estero. Infine il governo francese si prepara anche ad esaminare le imprese per determinare quali potrebbero essere costrette a ridurre la produzione per risparmiare l’energia.

    Il ministro dell’Economia francese Bruno La Maire (ANSA/Valda Kalnina)

  • Kiev, esercito russo sabota equipaggiamenti per non andare a combattere

    L’esercito russo sabota il suo equipaggiamento prima di inviarlo in Ucraina allo scopo di rimanere in Russia. Lo ha riferito la direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino, il cui ufficio stampa riferisce in particolare che “nelle unità militari di stanza vicino al confine di stato con l’Ucraina, alla vigilia del loro invio nella zona di combattimento, gli occupanti disabilitano le attrezzature in modo che l’unità rimanga sul territorio della Federazione Russa”.

    Per l’esattezza, la nota si riferisce al 103° reggimento fucilieri motorizzati della 150a divisione fucilieri motorizzati russi che, nel corso della settimana ha ritirato sette Btr-82a e nove K1Sh1, mezzi che “erano pronti per essere caricati su binari ferroviari”. Secondo la valutazione del dell’intelligence, il ritiro di equipaggiamenti militari “sta diventando massiccio”.

    ( REUTERS/Marko Djurica)

  • Mosca, distrutti 2 hangar con obici Usa a Kostyantynivka

    Le forze russe hanno distrutto due hangar in cui si trovavano obici M777 di fabbricazione statunitense a Kostyantynivka, nella regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale: lo ha reso noto oggi il ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta Interfax. “Nelle ultime 24 ore, l’aviazione tattica e dell’esercito, le truppe missilistiche e l’artiglieria hanno distrutto 17 postazioni di comando, quattro batterie di sistemi missilistici a lancio multiplo Grad e due hangar vicino a Kostyantynivka, dove erano nascosti obici M777 di fabbricazione statunitense utilizzati per bombardare i quartieri residenziali di Donetsk”, ha detto il portavoce del ministero, Igor Konashenkov.

    La polizia della regione di Donetsk ha documentato le conseguenze di 20 attacchi russi. Gli occupanti hanno bombardato 17 insediamenti, uccidendo e ferendo civili. I russi hanno colpito le città di Avdiyivka, Maryinka, Hirnyk, Sloviansk, Druzhkivka, Kostyantynivka, Chasiv Yar, Siversk, Toretsk, Bakhmut, i villaggi di Myrolyubivka, Khrestishche, Georgiivka, Novomykolaivka, Zaytseve e Semihirya (post canale Telegram della Polizia ucraina)

  • Russi continuano a bombardare le regioni di Sumy e di Chernihiv

    Le truppe russe continuano a bombardare le regioni di Sumy e Chernihiv dal loro territorio. Lo ha riferito il Servizio di frontiera di Stato ucraino, secondo cui sono state prese di mira le comunità di Myropol, Khotyn, Bilopol, Esman e Shalygin nella regione di Sumy e la comunità di Semeniv nella regione di Chernihiv. “Gli elicotteri nemici hanno attaccato l’oblast di Sumy due volte - si legge in un comunicato - Uno di essi ha lanciato due razzi in direzione di uno degli insediamenti della comunità di Bilopol, l’altro ha lanciato tre razzi sul territorio della comunità di Myropil. Gli invasori hanno bombardato due volte il territorio della comunità di Khotyn, sparando quasi due dozzine di proiettili da Mlrs e mortai da 120 mm”.

    “La comunità di Shalygin è stata bombardata quattro volte da più lanciarazzi, mortai e fuoco antiaereo. Le guardie di frontiera hanno registrato circa 100 esplosioni. Le truppe russe hanno anche bombardato tre volte la comunità di Esman con mortai da 120 mm, dove ci sono state 17 esplosioni. Mine russe da 120 millimetri sono esplose nell’oblast di Chernihiv. Secondo il capo dell’amministrazione militare regionale di Sumy, Dmytro Zhivytskyi, il bombardamento della comunità di Shalyginsk è avvenuto sabato sera e domenica mattina. Al momento non ci sono dati sulle vittime”.

    (Post tratto dal profilo Polizia nazionale dell'Ucraina)

  • Kiev: Più di 100 russi uccisi in attacco a Nova Kakhovka

    “A seguito dell attacco ucraino di ieri a Nova Kakhovka, al punto di comando della 49 esima armata russa, ai sistemi di difesa antiaerea e ai magazzini che contenevano razzi per i sistemi di difesa antiaerea, stando ai dati preliminari, ci sono più di 100 militari russi uccisi, circa 200 feriti, la metà dei quali è grave. Sono stati avvistati gruppi di evacuazione d’emergenza dei militari feriti o uccisi”. Lo ha scritto su Telegram il consigliere dell ufficio presidente ucraino Oleksii Arestovych.

    G20 esteri Bali, Lavrov: "Il negoziato di pace è stato fermato dall'Ucraina"
  • Missili sul Donetsk, salgono a 15 le vittime di Chasiv Yar

    È salito ad almeno 15 il bilancio delle vittime provocate da un attacco delle forze russe contro la cittadina di Chasiv Yar , nella regione di Donetsk dell’Ucraina orientale, dove un missile Uragan ha colpito un edificio residenziale. Lo hanno reso noto i servizi di emergenza locali. Finora cinque persone sono state tratte in salvo.

    PER APPROFONDIRE / Missili sul Donetsk, 6 morti e 30 persone sotto le macerie

    Ucraina, Zelensky: "Grazie agli Usa per i 400 milioni di aiuti"
  • La Russia sospende l’accesso all’edizione online del Die Welt

    L’agenzia statale russa per le telecomunicazioni Roskomnadzor, su richiesta della Procura russa, ha sospeso l’accesso all’edizione digitale del quotidiano tedesco Die Welt per incitamento all’instabilità nazionale con le sue informazioni sull’invasione russa dell’Ucraina. “L’accesso al sito è stato limitato in conformità con le regole per il blocco delle pagine che incitano a rivolte, estremismo o partecipazione ad azioni di massa illegali”, secondo quanto dichiarato dalla Roskomnadzor e reso noto dall’agenzia russa Tass. Da quando ha invaso l’Ucraina, la Russia ha bloccato o limitato l’accesso a media come la Bbc, l’emittente pubblica internazionale americana Voice of America o la rete tedesca Deutsche Welle.

    Ucraina, i residenti tornano a Barvinkove devastata dai bombardamenti
  • Papa: Porre fine a questa folle guerra

    ’’Dio mostri la strada per porre fine a questa folle guerra’’. Lo ha detto Papa Francesco davanti ai fedeli riuniti in piazza San Pietro dopo la recita dell’Angelus parlando del conflitto tra Russia e Ucraina. ’’Rinnovo la mia vicinanza al popolo ucraino, quotidianamente tormentato dai brutali attacchi di cui fa le spese la gente comune - ha aggiunto - Prego per tutte le famiglie specialmente per le vittime e i feriti, i malati, prego per gli anziani e per i bambini’’.

    Papa Francesco chiede la fine delle violenze in Ecuador e Ucraina
  • Filorussi Luhansk: referendum annessione Russia non è ora possibile

    Finché ci sono i combattimenti non è possibile tenere un referendum sull’annessione alla Russia dell’autoproclamata repubblica di Luhansk. Lo dice il presidente del parlamento della repubblica filorussa riconosciuta solo da Mosca, Denis Miroshnichenko, citato dall’agenzia stampa Tass. A Lysychansk, Zolote e Severodonetsk si sente il rumore dei combattimenti e Popasna “è praticamente rasa al suolo”, ha affermato Miroshnichenko in una conferenza stampa.

    “Parlare di cose come un referendum, non penso sia appropriato”, ha dichiarato, aggiungendo che sicuramente ad un certo punto il referendum si farà. La scelta della Tass di riportare le dichiarazioni di Miroshnichenko indica un rinvio a data da destinarsi del referendum sull’annessione. Come ricorda la stessa agenzia stampa russa, il ministro della Difesa russa Sergei Shoigu ha detto il 3 luglio al presidente Vladimir Putin che l’intera repubblica di Luhansk è stata “liberata”. Successivamente il capo dell’autoproclamata repubblica, Leonid Pasechnik, aveva annunciato che si poteva indire un referendum per aderire alla Russia.

    Ucraina, Putin: "Avanti con l'offensiva dopo la conquista di Lugansk"
  • Fao: nel 2022 +13 milioni a rischio fame nel mondo, +17 nel 2023

    “La guerra in Ucraina si è aggiunta a una situazione già difficile e potrebbe portare a un aumento di 13 milioni di persone cronicamente denutrite quest’anno e di 17 milioni in più nel 2023, secondo le stime della Fao”. A ricordarlo è stato Qu Dongyu, direttore generale della Fao, citando recenti stime della Fao, in una importante riunione del G20.

    Il Presidente portoghese Marcelo Rebelo de Sousa (a destra) e il direttore generale della Fao (Food and agriculture organization) Qu Dongyu (EPA/MANUEL DE ALMEIDA)

  • Kiev, 347 i bambini uccisi, 648 i feriti

    A oggi sono 347 i bambini ucraini rimasti uccisi nell’invasione russa e più di 648 quelli feriti. Il triste dato viene diffuso come ogni giorno su Telegram dall’ufficio della Procura generale ucraina. Il numero dei morti è invariato rispetto al bollettino di ieri, ma il numero dei feriti è cresciuto.

    Ragazzini che giocano a Bucha vicino a Kiev (EPA/OLEG PETRASYUK)

  • Institute of War, la Russia vuole annettersi oblast Kahrkiv

    Le forze di occupazione russe vogliono annettere l’oblast di Kharkiv, definito “parte inalienabile della terra russa”. E’ quanto sottolinea il report giornaliero dell’Institute for the Study of War (Isw). “Il governo di occupazione russo nell’oblast di Kharkiv ha mostrato una nuova bandiera per il regime di occupazione con i simboli dell’aquila imperiale russa a due teste e dello stemma del 18esimo secolo di Kharkiv - scrive il think tank americano - secondo il governo russo di occupazione, sono “simboli delle radici storiche dell’oblast di Kharkiv come parte inalienabile della terra russa’. Ciò sta a indicare che il Cremlino vuole annettere alla Russia parti dell’oblast di Kharkiv e catturare l’intero territorio se potrà”.

    Il report ricorda che nella parte occupata di questo oblast è stata instaurata una amministrazione civile il 6 luglio e l’8 è stata proclamata la legge marziale. L’uso di una retorica che “chiaramente punta all’annessione”, nota il report, rafforza l’analisi dell’Isw che “il Cremlino abbia obiettivi territoriali più ampi che catturare gli oblast di Donetsk e Luhansk e prendere l’Ucraina meridionale”.

    Ucraina, razzo russo su un edificio di Kharkiv: almeno sei feriti
  • Kiev, 37.300 soldati russi uccisi dall’inizio della guerra

    Sono circa 37.300 i soldati russi uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione, secondo l’esercito di Kiev. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l’esercito ucraino indica che si registrano anche 217 caccia, 188 elicotteri e 676 droni abbattuti. Lo riporta il Kyiv Independent. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1.641 carri armati russi, 834 sistemi di artiglieria, 3.823 veicoli blindati per il trasporto delle truppe, 15 navi e 155 missili da crociera.

    Volontari ucraini seppelliscono il corpo di un soldato russo a Kharkiv (REUTERS/Sofiia Gatilova)

  • Intelligence Gb, russi puntano a controllo strada Kharkiv-Donetsk

    Nel suo bollettino odierno, l’intelligence britannica segnala una ridotta avanzata russa attorno a Popasna, aggiungendo che fra gli obiettivi di Mosca vi è il controllo della strada E40 che collega Donetsk a Kharkiv. “L’artiglieria russa -si legge- continua a colpire l’area di Sloviansk nel Donbass, dalla zona attorno a Izium a nord a quella vicino Lysychansk a est. Le forze russe sono probabilmente avanzate di poco territorialmente attorno a Popasna. Il fuoco da Izium continua a puntare sull’asse della arteria stradale E40. Il controllo dell’E40, che collega Donetsk to Kharkiv, è probabilmente un importante obiettivo per la Russia mentre cerca di avanzare nell’oblast di Donetsk”.

    REUTERS/Alexander Ermochenko

  • Ministero Istruzione russo porta libri testo a Melitopol

    Il ministro dell’Istruzione russo, Sergey Kravtsov, ha portato oggi i primi libri di testo dalla Russia alla città di Melitopol, nella regione di Zaporizhzhia, nell’Ucraina meridionale: lo ha reso noto l’amministrazione comunale su Telegram, secondo quanto riporta la Tass. “Oggi il ministro dell’Istruzione della Federazione Russa, Sergey Kravtsov, ha portato a Melitopol la prima spedizione di libri che i bambini useranno per studiare”, ha dichiarato l’amministrazione. Kravtsov ha detto in particolare che i libri di storia non parlano di aggressione e che gli alunni saranno educati secondo le tradizioni di amicizia tra i popoli.

    Ucraina, Zelensky: "Grazie agli Usa per i 400 milioni di aiuti"
  • Gb, Mosca avanza a piccoli passi verso Popasna, nel Lugansk

    Le truppe russe hanno probabilmente guadagnato ulteriore terreno, sia pure in maniera limitata, nell’area della città di Popasna dell’Ucraina orientale: lo scrive l’intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nel Paese. L’artiglieria russa, sottolinea il rapporto pubblicato dal ministero della Difesa su Twitter, continua a colpire l’area di Sloviansk del Donbass dalla zona di Izium a nord e dalle vicinanze di Lysychansk a est. In particolare, gli attacchi da Izium continuano a prendere di mira la strada principale che collega le città di Donetsk e Kharkiv (la E40), che rappresenta probabilmente un “obiettivo importante” per la Russia nella sua avanzata in questa regione.

    Ucraina, il Donetsk sotto l'assedio russo: bombardata Druzhkivka
  • Kiev, dobbiamo rafforzare sistema di difesa aerea

    “Dobbiamo sviluppare e rafforzare il nostro sistema di difesa aerea e di difesa antimissilistica”. Lo ha detto - come riporta il Kiev Independent - il ministro della difesa ucraino, Oleksiy Reznikov, precisando che finora è stato abbattuto un numero piuttosto elevato di missili e aerei russi ma la difesa del cielo deve essere notevolmente potenziata. “Abbiamo già la protezione del nostro cielo oggi - ha proseguito Reznikov - che non è perfetta, ma abbattiamo un bel po’ di missili. Gli aerei nemici non volano più nei nostri cieli perché hanno paura e sanno che li abbatteremo. Usano vecchi missili e li sparano dal territorio della Russia, dal territorio della Bielorussia, dalle acque del Mar Nero e persino dal Mar Caspio, dalla Crimea ucraina temporaneamente occupata. Il nemico ha paura di avvicinarsi”. Per quanto riguarda il sistema “Iron dome” il ministro ha spiegato che è inefficace in Ucraina in quanto serve per missili lenti, a bassa quota e a basso danno ma non protegge da missili da crociera e balistici.

    (MIGUEL MEDINA / AFP)

  • Gas: Canada restituirà turbine russe alla Germania

    Il Canada ha deciso di restituire le turbine destinate al gasdotto russo Nord Stream alla Germania per alleviare la crisi energetica con la Russia, nonostante le suppliche dell’Ucraina di non “sottomettersi al ricatto del Cremlino”. Le turbine sono attualmente nelle officine del Gruppo Siemens vicino a Montreal, in Quebec. “Il Canada concederà a Siemens un permesso revocabile e limitato nel tempo per consentire alle turbine Nordstream 1 riparate di tornare in Germania, supportando la capacità dell’Europa di accedere a energia affidabile e conveniente”, ha affermato il ministro delle risorse naturali del Canada, Jonathan Wilkinson, che ha aggiunto: “Senza la necessaria fornitura di gas naturale l’economia tedesca avrà difficoltà molto significative e gli stessi tedeschi potrebbero non essere in grado di riscaldare le loro case con l’avvicinarsi dell’inverno”.

    (John MACDOUGALL / AFP)

  • Dpr accusa, Kiev bombarda Donetsk con munizioni Nato

    L’Ucraina bombarda Donetsk con munizioni della Nato. È l’accusa lanciata dalla Repubblica popolare di Donetsk - come riporta la Tass - secondo cui le forze armate ucraine hanno condotto nelle ultime ore un massiccio bombardamento nei distretti residenziali di Donetsk utilizzando un’artiglieria calibro 155 millimetri, che è un calibro standard della Nato. Inoltre tra le 4:20 e le 4:40 ora di Mosca - secondo la Dpr - 22 missili sono stati lanciati in sei distretti residenziali della cittadina del Donbass.

    Bombardamenti nella regione di Donetsk

  • Oltre 590mila cittadini senza energia elettrica

    “All’8 luglio, un totale di 180.400 consumatori rimangono senza fornitura di gas, 774 insediamenti (circa 592.300 consumatori) non hanno alimentazione elettrica”. Lo ha affermato il ministero dell’Energia in una dichiarazione, come riporta Ukraine News Agency.

    La bandiera Ucraina torna a sventolare sull'Isola dei Serpenti
  • Canada, in arrivo nuove sanzioni contro la Russia

    Il Canada ha annunciato che imporrà nuove sanzioni contro la Russia in risposta all’invasione dell’Ucraina: lo rende noto in un comunicato la ministra degli Esteri del Paese, Melanie Joly. Le nuove sanzioni, si legge nella nota pubblicata sul sito del Governo, rafforzeranno quelle già in vigore nei settori chimico, petrolifero e del gas, e verranno estese al settore della produzione industriale. In particolare, colpiranno tra l’altro la produzione di computer, apparecchiature elettroniche ed elettriche e macchine utensili.

    G20, segretario Usa Blinken avverte la Cina su Taiwan e Ucraina
  • Missili sul Donetsk, 6 morti e 30 persone sotto le macerie

    Almeno 6 persone hanno perso la vita e altre 30, incluso un bambino di nove anni, sono intrappolate in queste ore sotto le macerie di un edificio residenziale di Chasiv Yar - nella regione di Donetsk dell’Ucraina orientale - in seguito a un bombardamento delle forze russe la notte scorsa con missili Hurricane: lo ha reso noto il presidente dell’amministrazione militare regionale Pavel Kirilenko, secondo quanto riporta Unian.

    Macerie a Chasiv Yar (Pavlo Kyrylenko/Handout via REUTERS)

  • Le notizie di ieri

    Cosa è successo il 9 luglio 2022

    Ucraina, Blinken: "Siamo preoccupati, la Cina non si comporta da neutrale"

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti