RESIDENZIALE BRITANNICO

UK, volano i prezzi delle case prime e con giardino. Ma la crisi è dietro l’angolo

Secondo Savills, con la fine del lockdown e l’eliminazione dell’imposta di registro, il mercato residenziale ha superato le attese quest’estate, la migliore dal 2007. Crescono domanda e prezzi per immobili prime e case con giardino o terrazzo. Ma gli analisti temono la frenata in autunno, a causa di crisi e disoccupazione quando termineranno gli aiuti di Stato

di Nicol Degli Innocenti

default onloading pic
(agefotostock / AGF)

Secondo Savills, con la fine del lockdown e l’eliminazione dell’imposta di registro, il mercato residenziale ha superato le attese quest’estate, la migliore dal 2007. Crescono domanda e prezzi per immobili prime e case con giardino o terrazzo. Ma gli analisti temono la frenata in autunno, a causa di crisi e disoccupazione quando termineranno gli aiuti di Stato


2' di lettura

È stata un’estate di inaspettato rilancio per il mercato immobiliare britannico, con una domanda superiore alle previsioni anche nella capitale. La fine del lockdown e la decisione del Governo di eliminare l’imposta di registro per gli immobili sotto le 500mila sterline da luglio fino al 31 marzo hanno avuto l’impatto sperato. Il mercato residenziale ha vissuto la migliore estate dal 2007, secondo Savills. «Anche solo pochi mesi fa non avrei mai pensato che la domanda di immobili residenziali prime in Gran Bretagna sarebbe stata così forte – ha detto Justin Marking, head of Global Residential di Savills – . Non è mai stata così elevata come in quest’anno che continua a riservare sorprese».

Volano prezzi e case più grandi

Il mercato prime è andato particolarmente bene: in agosto le vendite di case di valore superiore al milione di sterline sono aumentate del 116% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Non c’è stato il consueto rallentamento estivo, ma anzi il mercato è stato più vivace del solito sia per la fine delle misure restrittive sia perché molte persone non sono andate in vacanza. I lunghi mesi di lockdown hanno convinto molti a investire in una casa più grande, o con un giardino o almeno un terrazzo. L’aumento della domanda ha portato a un aumento dei prezzi in tutto il Regno Unito.

Secondo gli ultimi dati Halifax, il braccio immobiliare del gruppo bancario Lloyds, in agosto i prezzi delle case in Gran Bretagna hanno toccato un nuovo record, superando le 245mila sterlina in media, un aumento del 5,2% rispetto a un anno fa. «C’è stata un’impennata dell’attività sul mercato che ha fatto salire i prezzi delle case nel periodo estivo post-lockdown, spinto da una domanda che era stata repressa per mesi, dal desiderio di molti di comprare un'abitazione più grande e naturalmente dal taglio temporaneo dello stamp duty», ha detto Russell Galley, managing director di Halifax.

Ma una frenata è in vista per la crisi economica (che incombe)

Fin qui le notizie positive: l’altro lato della medaglia è che secondo gli esperti il mercato subirà una frenata nei prossimi mesi a causa della crisi economica e di una possibile seconda ondata di Covid-19. L’epidemia ha portato la Gran Bretagna alla peggiore recessione della storia. Il previsto aumento della disoccupazione in autunno, quando cesseranno gli aiuti straordinari di Stato, avrà un impatto negativo sulla fiducia dei consumatori.
C’è anche il punto interrogativo di Brexit, dato che le tensioni tra Londra e Bruxelles potrebbero portare a un’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea senza un accordo.
«L’aumento attuale dei prezzi non sarà sostenibile sul lungo periodo, date le difficoltà che i consumatori dovranno affrontare – ha detto Howard Archer, chief economic adviser dell’EY Item Club –. La gente avrà paura di perdere il lavoro e sarà molto cauta prima di prendere decisioni costose come un trasloco o l’acquisto di una casa». Secondo l’EY Item Club, i prezzi delle case potrebbero calare del 3% già nei primi mesi del 2021.


Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati