ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Tesla dà la scossa a Wall Street, l'Europa in scia chiude sui massimi di giornata

In una seduta pre-natalizia Piazza Affari registra +0,66% con acquisti su Tim dopo le parole di Draghi. Il Pil Usa nel III trimestre sale del 2,3%

di Eleonora Micheli e Cheo Condina

La Borsa, gli indici del 22 dicembre 2021

5' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Chiusura in rialzo per le Borse europee, sui massimi di giornata, in un clima pre-natalizio caratterizzato da scambi più rarefatti e maggiore volatilità. Anche Wall Street, dopo un avvio incerto, ha allungato il passo grazie anche a Tesla, nonostante desti preoccupazione l'acuirsi della pandemia nel mondo. Milano ha terminato in progresso dello 0,66%, con lo spread a 133,2 punti.

I listini del Vecchio Continente da una parte stanno beneficiando in questi giorni dell’approssimarsi della fine del 2021, tempo di rendicontazione per i fondi e i grandi investitori, dall’altra sono penalizzati dal timore l'aumento dei contagi possa rallentare l’andamento dell’economia. Anche il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, ha detto che è possibile che nel quarto trimestre la velocità della ripresa economica sia rallentata a causa delle restrizioni introdotte in vari Paesi.

Loading...

A Piazza Affari Cnh Industrial e Leonardo - Finmeccanica hanno vantato le performance migliori. La società che fa capo a Exor ha beneficiato dell’attesa per l'assemblea straordinaria durante la quale sarà richiesta l'approvazione definitiva degli azionisti alla scissione di Iveco. Quanto a Leonardo, ha festeggiato il contratto con la Difesa Usa, la commessa con l'Agenzia Spaziale Europea e le indicazioni sul 2021 del gruppo missilistico Mbda di cui l'ex Finmeccanica è socia al 25%. Hanno invece battuto la fiacca le banche, con Bper che ha perso lo 0,5%.

Sul fronte dei cambi, l’euro ha riconquistato la soglia di 1,13 dollari: passa di mano a 1,1327 (1,129 ieri in chiusura). La moneta unica vale inoltre 129,39 yen (128,44), mentre il cambio dollaro/yen è pari a 114,21. Infine, sale il prezzo del petrolio: il wti, contratto di febbraio, si attesta a 72 dollari al barile, in rialzo dell'1,29%.

Tesla trascina Wall Street. Rivisto a +2,3% Pil III trim

Apertura piatta a Wall Street, che poi però accelera grazie allo sprint di Tesla dopo che Musk ha annunciato di avere terminato la cessione di azioni (in tutto il 10% del capitale) sul mercato. Cauto ottimismo, intanto, sulla possibilita' che il piano di spesa 'Build Back Better' del presidente statunitense Joe Biden possa ancora essere approvato, dato che il senatore democratico Joe Manchin, il 'ribelle' che lo sta bloccando, e' disponibile a un nuovo confronto per provare a trovare un accordo. Domenica, il senatore - il cui voto e' decisivo - aveva dichiarato il suo 'no', affossando il programma da quasi 2.000 miliardi di dollari. Alla notizia, Goldman Sachs ha tagliato le sue previsioni di crescita degli Stati Uniti (nel primo trimestre 2022, crescita rivista dal 3% al 2%).

Continua a preoccupare la variante Omicron, diventata dominante negli Stati Uniti, rappresentando il 73% dei nuovi casi, secondi i dati dei Centers for Disease Control and Prevention relativi alla settimana terminata il 18 dicembre. Solo una settimana prima, Delta rappresentava l'87% e Omicron il 12,6% dei casi (dato rivisto dall'iniziale 2,9%). Biden ha parlato di momento "fondamentale" nella lotta contro il virus, durante un discorso alla nazione. "Se non siete pienamente vaccinati, avete buone ragioni per essere preoccupati", ha detto il presidente. Chi ha ricevuto la terza dose, invece, e' "altamente protetto", ha aggiunto, invitando tutti a ricevere la dose aggiuntiva. Il presidente ha poi ribadito che non si tornera' al marzo 2020, quando il Paese fu costretto a entrare in lockdown. Tra le misure annunciate da Biden, ci sono la creazione di nuovi centri federali per eseguire i test e l'invio gratuito ai cittadini di 500 milioni di test rapidi, che pero' non saranno disponibili prima di gennaio. Nel premercato, pubblicati due dati macroeconomici: il Pil Usa del terzo trimestre e' stato rivisto da +2,1% a +2,3%, ma l'indice della Fed di Chicago ha segnalato un rallentamento della crescita dell'attivita' economica negli Stati Uniti a novembre, con il dato calato da 0,75 a 0,37.

.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

A Piazza Affari bene Tim, segnano il passo banche e oil

Le Borse europee per tutta la seduta hanno sposato un atteggiamento cauto, temendo che l'aumento dei contagi da Covid-19 nel mondo possa rallentare il ritmo della ripresa. Sul finale i principali indici hanno allungato il passo, incoraggiati da Wall Street: cosi' Parigi ha guadagnato l'1,24%, Francoforte lo 0,95%, Amsterdam lo 0,92%, Madrid lo 0,85% e Londra lo 0,61%. Del resto, asseriscono gli esperti, le banche centrali potrebbero mantenere la rotta su una politica monetaria a sostegno dell'economia, nel caso in cui la ripresa perdesse slancio. Sara' dunque da vedere se effettivamente nel 2022 la Federal Reserve riuscira' ad alzare per tre volte il costo del denaro, come indicato nell'ultima riunione del Fomc. Cio' spiega anche il fatto che tutto sommato i tassi di interesse dei Treasury Usa non hanno subito particolari scossoni nell'ultimo periodo: quelli dei titoli a dieci anni oggi sono in calo all'1,46%. Intanto Oltreoceano l'attenzione degli investitori e' rivolta all'evoluzione del piano di spesa 'Build Back Better' del presidente statunitense, Joe Biden, mentre si rincorrono mille indiscrezioni in base alle quali puo' ancora essere approvato, dato che il senatore democratico, Joe Manchin, il 'ribelle' che lo ha bloccato nei giorni scorsi, e' disponibile a un nuovo confronto per trovare un accordo.A Piazza Affari sono state gettonate le Cnh Industrial, che salendo di nuovo sopra i 16 euro, stanno riavvicinandosi al massimo storico in area 16,7 euro dello scorso 17 novembre. Domani si terra' l'assemblea straordinaria dei soci per approvare la scissione di Iveco e gli analisti sono positivi sull'operazione che dovrebbe realizzarsi nel 2022. Hanno fatto bene anche le Leonardo - Finmeccanica, dopo la notizia che il Dipartimento della Difesa statunitense ha esercitato l'opzione per l'acquisto di 36 elicotteri TG-73A per un valore di 159,4 milioni di dollari. A questo punto, secondo Equita, la guidance di raccolta annuale di ordini, fissata a 14 miliardi, e' da ritenersi raggiungibile. Ieri, inoltre, Leonardo ha siglato un contratto con l'Agenzia Spaziale Europea per progettare e costruire il nuovo Cyber-Security Operations Centre (C-SOC) dell'Agenzia. Sul fronte di Mbda, l'a.d. Italia Lorenzo Mariani, che e' executive group sales & business development director, ha presentato i dati di preconsuntivo sottolineando che l'export nel 2021 e' tornato ai livelli pre-Covid, intorno ai 2 miliardi di euro. Per gli analisti di Mediobanca Securities le indicazioni del manager rappresentano un piccolo aggiornamento positivo per Leonardo, che detiene una quota del 25% dell'azienda. Come se non bastasse il gruppo guidato da Alessandro Profumo ha anche siglato un contratto con l'Agenzia Spaziale Europea, anche se non e' stato quantificato. Infine sui dossier Oto Melara e Wass, il ceo di Leonardo, in audizione Commissioni riunite Attivita' produttive e Difesa della Camera, ha dichiarato che il processo di vendita e' in una fase 'importante'. Sul dossier sono al lavoro Fincantieri e il gruppo franco-tedesco Knds.


Debutto brillante per Directa Sim su Euronext Growth Milan

Debutto brillante per Directa Sim, società di trading online, su Euronext Growth Milan. Il titolo, dopo un primo prezzo a 3,5 euro per azione, è arrivato a un massimo di 3,669 euro. La società aveva fissato un prezzo di collocamento a 3 euro per azione, per una valorizzazione complessiva delle 16,5 milioni di azioni esistenti pari a 49,5 milioni di euro. Il flottante, per 2,25 milioni di azioni collocate, è pari al 13,64% del capitale sociale di Directa Sim. Il collocamento si era chiuso con la prenotazione di 6,997 milioni di azioni rispetto ai 2,25 milioni allocati (la domanda è stata pari a circa 3 volte le azioni oggetto dell'offerta).


Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti