ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùla giornata dei mercati

Europa chiude positiva al traino di Wall Street. A Milano volano bancari e petroliferi

Prosegue la stagione delle trimestrali, ma gli investitori guardano agli Stati Uniti in attesa dell'approvazione delle misure di aiuto da parte del Congresso. L'euro a un soffio da 1,19 dollari, oro e petrolio in rally

di Chiara Di Cristofaro e Cheo Condina

La giornata dei mercati

Prosegue la stagione delle trimestrali, ma gli investitori guardano agli Stati Uniti in attesa dell'approvazione delle misure di aiuto da parte del Congresso. L'euro a un soffio da 1,19 dollari, oro e petrolio in rally


3' di lettura

Seduta positiva per l’Europa che viaggia ancora una volta al traino di Wall Street, dove il Dow Jones – sulla spinta delle trimestrali e in attesa entro il week end del nuovo piano di aiuti del Governo – supera di slancio quota 27mila punti. Ai rialzi dei mercati contribuisce anche la fiammata del greggio, con il Wti che recupera quasi il 4% oltre 43 dollari al barile (giù oltre le attese le scorte Usa), mentre l’oro macina nuovi record e viaggia ormai stabilmente sopra 2mila dollari l’oncia. Misti invece i dati Usa: sotto le attese l’occupazione del settore privato a luglio, meglio del previsto l’Ism servizi.

Milano chiude così in rialzo dello 0,64% con in evidenza i petroliferi (Saipem+6%, Eni +3%) e i titoli bancari con Intesa Sanpaolo (+2,2%) grazie ai conti oltre le attese e con Bper Banca (+5,8%) che festeggia l’ingresso nell’Ftse Mib con l’uscita di Ubi Banca. Forti acquisti anche su Telecom Italia (+4%) con l’accelerata del dossier per la rete unica mentre in coda al listino viaggiano le utility, Diasorin(-1,8%) e Atlantia (-0,3%) con il mercato che teme nuove tensioni col Governo dopo l’apparente stop alle trattative con Cdp per l’uscita da Aspi.

Wall Street positiva, delude il dato sul lavoro Adp, bene i servizi

Indici in rialzo a Wall Street - che chiude in rialzo, Dj +1,39%, Nasdaq record +0,52% - con gli investitori in attesa per l'approvazione del prossimo pacchetto di sostegno all'economia e nonostante la delusione sul rapporto sui posti di lavoro nel settore privato che rivela numeri ben inferiori alle stime degli analisti. Il mese scorso sono stati creati appena 167 mila posti di lavoro in più rispetto a giugno, mentre le stime erano per un rialzo di 1 milione di unità. Occhi puntati sul dato sulla disoccupazione, in calendario venerdì 7 agosto: il presidente Trump ha preanunciato che il rapporto sul lavoro mostrerà grandi numeri. Gli economisti intervistati da Dow Jones si aspettano 1,264 milioni di posti di lavoro in piu' nel mese di luglio.

Per contro ha sorpreso in positivo l'indice Ism Servizi, che misura la performance del terziario negli Stati Uniti ed è aumentato a luglio oltre le attese degli analisti. L'indice di riferimento redatto dall'Institute for Supply Management e' salito a 58,1 dai 57,1 di giugno. Gli analisti si aspettavano un rialzo a 55 punti.

Oro ancora in rally, aggiorna i record

Intanto, non si arresta la corsa dell'oro: l'oro spot è salito fino a 2.050 dollari l'oncia, aggiornando il nuovo record, mentre i future sul metallo giallo sfiorano ai 2.040 dollari l'oncia. "I livelli tecnici stanno perdendo importanza in questo scenario, dominato da un grande appetito per il metallo giallo - commentano gli analisti di ActivTrades - gli investitori non considerano i livelli tecnici e lo scenario di ipercomprato, ma stanno comprando solo per guadagnare in caso di correzioni rapide e di significativo deprezzamento del dollaro".

Petrolio sui massimi da 5 mesi, calano le scorte Usa

In rialzo i prezzi del petrolio con le scorte Usa che registrano un netto calo, secondo i dati diffusi dall'Api e in attesa dei numeri ufficiali del Dipartimento dell'Energia. Nell'ultima settimana, le scorte sono calate di 8,6 milioni di barili, a fronte di attese che erano per soli 3 milioni. Un dato che ha permesso agli investitori di lasciare da parte le preoccupazioni per l'aumento dei casi di Covid nel mondo.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti