ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borse, finale fiacco dopo scossa Bce. Wall Street punta su obbligo vaccino

Francoforte mantiene le condizioni di finanziamento favorevoli anche se rallenta gli acquisti di titoli. Sussidi Usa ai minimi da pandemia

di Chiara Di Cristofaro e Cheo Condina

La Borsa, gli indici del 9 settembre 2021

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Dura poco l'effetto Bce sulle Borse europee. I listini azionari europei chiudono in modo fiacco, con Londra, Zurigo, Madrid e Amstedam in calo, mentre si salvano Francoforte, Parigi e Milano (FTSE MIB). Dalla Bce non sono arrivate sorprese negative e anzi gli annunci arrivati dalla Banca centrale hanno inizialmente fatto respirare i listini dopo due cali consecutivi. La Banca centrale europea che ha deciso di iniziare a ridurre gli acquisti del programma anti-pandemia, così come si aspettavano gli analisti, ma non ha mandato in soffitta il suo piano di intervento sui mercati: «E' del tutto prematuro parlare della fine del Pepp e non ne abbiamo discusso in questa riunione del Consiglio direttivo» ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde in conferenza stampa a Francoforte. «Siamo ben lontani dal mettere fine agli acquisti di bond - ha aggiunto - e dall'aumentare i tassi».

La mattinata delle Borse europee era stata fino a quel momento negativa: sia per il Beige Book della Fed (che ha sottolineato i timori per un rallentamento dell’economia legato alla variante Delta) sia per lo scivolone dei listini asiatici - con Hong Kong che ha sofferto per il deludente dato sull’inflazione cinese (frenata ad agosto) e soprattutto alla nuova stretta delle autorità di Pechino sul tech, in particolare sui videogiochi.

Loading...

Bce: conferma tassi e guidance, riduce ritmo acquisti Pepp

Il consiglio direttivo della Bce ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse e ha confermato la nuova guidance annunciata a luglio alla luce dei risultati della policy review. Per quanto riguarda il Pepp, il consiglio direttivo ha deciso di proseguire gli acquisti settimanali a un ritmo moderatamente inferiore rispetto agli ultimi due trimestri (80 miliardi netti al mese negli ultimi mesi). La Bce ha inoltre confermato la dotazione del Pepp a 1850 miliardi e durata almeno fino a fine marzo 2022. Confermato anche che il programma di acquisti dell'App continuerà al ritmo di 20 miliardi di euro al mese. «Non stiamo facendo tapering ma stiamo ricalibrando il Pepp che ricordo, è un programma di acquisti legato all'emergenza pandemica» ha detto la presidente Christine Lagarde. Inoltre, a Bce ha alzato le stime sia del Pil che dell'inflazione: il Pil dell’Eurozona è attesa a 5% nel 2021, al 4,6% nel 2022 e al 2,1% nel 2023. I prezzi 2021 sono visti crescere dell'1,3% (da 0,9%) e nel 2022 segnare +1,4% (1,2%).

Wall Street tiene: verso obbligo vaccino ai dipendenti federali

Tiene Wall Street. A incidere positivamente sull'umore, inizialmente negativo, è stata la decisione della Bce ma anche il numero dei lavoratori che, negli Stati Uniti, per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione, diminuito di 35.000 unità a 310.000, miglior dato dall'inizio della pandemia. Ma anche l'ipotesi dell'obbligo di vaccino per i dipendenti federali sta impattando positivamente.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...


A Milano tengono solo i titoli più difensivi

A Milano in prima fila I titoli industriali come Saipem (che ha lanciato un piano di riacquisto titoli propri a supporto del programma di incentivazione del personale), Prysmian e Interpump. Giu' Buzzi Unicem complice una raccomandazione di Exane Bnp Paribas. Fa meglio del listino Assicurazioni Generali con gli imprenditori Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio di nuovo impegnati a rafforzare la posizione nel capitale. Balzo per Tod's che mostra una semestrale migliore del previsto. Si sgonfia Cerved Information Solutions nell'ultimo giorno dell'opa lanciata dal gruppo Ion.

Dollaro torna a rafforzarsi grazie ai sussidi Usa

Bce e sussidi Usa fanno andare in altalena il cambio euro/dollaro che è tornato a salire temporaneamente in direzione 1,1850 dopo gli annunci di Francoforte, per poi scivolare sulla soglia degli 1,18 grazie alla sorpresa dei sussidi di disoccupazione americani, inferiori alle attese nell'ultima settimana. L'euro/yen è sotto i 130, il dollaro/yen scende sotto quota 110.

Btp, acquisti dopo Bce. Il decennale rende meno dello 0,7%

Chiusura in calo per lo spread BTp/Bund dopo le rassicurazioni della Bce. Alle ultime battute il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (IT0005436693) e il pari durata tedesco si attesta a 102 punti base rispetto ai 107 dell'apertura di oggi e della chiusura precedente. In ribasso anche il rendimento del BTp decennale banchmark che si attesta sullo 0,66% dallo 0,75% del riferimento precedente.

Tassi in risalita nell'asta BoT

Rendimento in lieve rialzo per i BoT annuali assegnati dal Tesoro. Nel collocamento odierno il Tesoro ha emesso 7 miliardi di Buoni a 12 mesi scadenza 14/09/2022 spuntando un rendimento pari a -0,477%, in aumento di 4 centesimi rispetto all'asta del mese precedente. Buona la domanda, che si e' attestata a 9,968 miliardi di euro, con un rapporto tra domanda e offerta pari a 1,42. Il regolamento dell'asta cade sul prossimo 14 settembre.


Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti