IL CANDIDATO DEL PATTO CIVICO

Umbria, M5S e Pd trovano l’accordo sull’imprenditore di Norcia Bianconi

Presidente di Federalberghi Umbria, è stato scelto dopo il passo indietro di Francesca Di Maolo e di Stefania Proietti


default onloading pic
Vincenzo Bianconi (Ansa)

2' di lettura

È l’imprenditore di Norcia Vincenzo Bianconi il candidato alla guida della regione Umbria su cui si registra l’intesa tra M5S e Pd, in vista delle elezioni del 27 ottobre. L’avvocato cattolico Francesca Di Maolo, presidente dell’istituto Serafico di Assisi, ha deciso di non accettare la proposta delle due forze politiche. Anche il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, ha deciso di sfilarsi. I Cinque Stelle e i Dem hanno dovuto individuare un terzo nome, che è quello dell’imprenditore umbro. L’intesa è stata raggiunta in “zona Casarini”, a cinque giorni dalla chiusura delle liste. L’Umbria sarà il primo esperimento in vista delle elezioni regionali del prossimo anno in Emilia Romagna come in Calabria.

GUARDA IL VIDEO - Pd, si dimette la governatrice dell'Umbria Catiuscia Marini

L’imprenditore Bianconi: mi candido a presidenza
«Sono Vincenzo Bianconi imprenditore umbro di Norcia, come tanti sono innamorato della mia terra. È ora di ricostruire il futuro dell'Umbria perché è una regione straordinaria e civile che ha bisogno di fortissimi cambiamenti». Con queste parole il presidente di Federalberghi Umbria Vincenzo Bianconi ha accolto l’invito a candidarsi a presidente dell'Umbria. «Invito che - spiega - tante forze civiche, associative e politiche mi hanno rivolto».

Zingaretti: Bianconi candidato forte
«Grazie a Vincenzo Bianconi per la sua scelta. Una bella e forte candidatura. Sarà il candidato dell’Umbria, una terra meravigliosa. L’Umbria che non si arrende e che combatte per il suo futuro». Così il leader Pd Nicola Zingaretti ha ringraziato il neo candidato alla presidenza dell’Umbria per il patto civico con M5S.

SCOPRI DI PIU’ / Bianconi, l'imprenditore di Norcia in prima fila nella ricostruzione dopo il sisma

Di Maio: Umbria può ripartire con Bianconi
Vincenzo Bianconi è «una persona super competente, che non si arrende mai, che conosce e ama l’Umbria. L’Umbria può ripartire da Vincenzo, da quei luoghi che sono stati tremendamente segnati dalle tragedie del terremoto. Noi ci siamo e lo sosterremo con lealtà in campagna elettorale e poi in Giunta e consiglio regionale sui punti del programma. Quella che inizia oggi è una nuova sfida, una nuova avventura. Il nostro obbiettivo è quello di fare gli interessi dei cittadini». È quanto ha scritto il leader del M5S Luigi Di Maio su Facebook.

Fora: anche Di Maolo rifiuta la candidatura
A confermare il passo indietro di Di Maolo, Andrea Fora, il candidato indicato dai Dem ma bruciato dai 5 Stelle. «Anche Di Maolo rifiuta la candidatura. A questo punto è chiaro che c’è qualcosa che non va e che deve essere risolta al più presto. Mi prendo qualche ora per riflettere, domattina dirò la mia qui su Facebook», è stato il commento di Andrea Fora, il candidato indicato dai Dem ma bruciato dai 5 Stelle.

Salvini: Di Maio ha svenduto dignità Movimento a Pd
In Umbria, ha attaccato il leader della Lega Matteo Salvini dal palco della Festa del Carroccio a Chiuduno (Bergamo), «quelli che hanno denunciato e quelli che sono stati denunciati saranno insieme sulla scheda elettorale. È una schifezza. Se pensano di vincere, il tradimento è qualcosa che nessuno perdona. Prenderanno una mazzata che se la ricordano per 50 anni. Si mettessero tutti insieme, Grillo, Renzi, la Boschi».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...