premi e concorsi

Un bando per scoprire l’impatto civico della cultura

di Roberta Capozucca


2' di lettura

Dalla Compagnia di San Paolo arriva CivICa , un bando a sostegno dei progetti culturali volti ad agire sull'impatto civico. Partendo dall'esperienza del Polo del ‘900 , di cui la Compagnia ha curato l'ideazione e la progettazione interpretando il ruolo della cultura come strumento di democrazia, sono nati nuovi fronti di riflessione circa il rapporto tra cultura e innovazione civica, che nel 2018 la Compagnia ha trasformato in una delle sue linee d'intervento.
In quest'ottica l'obiettivo del bando è, dunque, quello di avvicinare il sistema culturale al concetto di innovazione civica attraverso progetti pilota che producano benefici a livello territoriale, ad esempio migliorare la convivenza e la coesione sociale, favorire la consapevolezza sui diritti individuali e contrastare le disuguaglianze per consentire alle persone di vivere in modo attivo e rispettoso di sé e degli altri.

Non ci sono vincoli sulla tipologia di progetto da candidare, a parte il fatto che la relazione tra cultura e innovazione civica trovi concreta implementazione in uno spazio di proprietà pubblica o privata come una piazza, un giardino, un monumento o un centro culturale, quale luogo di realizzazione delle attività previste e punto di riferimento per le comunità coinvolte. Questo fattore sottolinea ulteriormente la volontà del bando di innescare un cambiamento concreto; a riprova, esso esclude tutti quei progetti che si esauriscono con presentazioni di libri, cicli di conferenze, convegni o la sola attività di ricerca. Su questo tema Matteo Bagnasco, responsabile dell' Area Innovazione Culturale della Compagnia di San Paolo, ha dichiarato: “speriamo di non ricevere progetti di mera educazione civica perché con questo bando cerchiamo di sollecitare i soggetti culturali a riscoprire una vocazione sociale e proporsi come leva di cambiamento nelle attitudini, nelle percezioni o nei comportamenti civici. Ci aspettiamo uno scatto di profondità in questo senso perché non è per nulla scontato oggi definire i bisogni civici e, dunque, occorre serietà”.
Per il presente bando, la Compagnia ha messo a disposizione un budget complessivo di 650.000 € e contribuirà per ciascun progetto fino a un massimo di 80.000 € a copertura del 70% del budget; è pertanto richiesta una quota di cofinanziamento minima del 30%. La partenza dei progetti, che dovranno essere realizzati nei territori di riferimento della Compagnia (Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta) per una durata minima di 18 mesi, è prevista per maggio 2019.
Il bando è rivolto a partenariati di soggetti pubblici e/o privati; tutti i partner dovranno essere compatibili con i criteri di eligibilità della Compagnia di San Paolo come da Statuto, Regolamento e Linee Attuative del Regolamento. Ciascun ente, inoltre, potrà presentare un solo progetto come capofila, mentre sarà possibile essere coinvolti in più partenariati. Gli enti già partecipati dalla Compagnia non potranno presentare progetti come capofila, ma potranno partecipare ai partenariati.
Le domande di contributo dovranno essere presentate attraverso i moduli di Richiesta On Line (ROL) sul sito della Compagnia entro il 30 novembre 2018 alle ore 12. Il bando completo è consultabile al seguente indirizzo: http://www.compagniadisanpaolo.it/ita/Bandi-e-scadenze/CivICa-progetti-di-Cultura-e-Innovazione-Civica

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti