ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInnovazione

Un cerotto intelligente per guarire le ferite vince il James Dyson Award

SmartHeal è stato creato da tre ricercatori del Politecnico di Varsavia, al secondo posto il sostituto dell’asta delle flebo

di Marco Trabucchi

3' di lettura

Nel corso degli anni il James Dyson Award ha elargito più di un milione di sterline in premi in denaro a oltre 300 invenzioni promettenti progettate da giovani ingegneri e scienziati provenienti da tutto il mondo, diventando un punto di riferimento per start up e innovatori. Anche quest'anno la giuria ha selezionato le tre migliori idee 2022 su scala mondiale premiate con 37.500 euro per i due vincitori globali e 5.700 euro alla seconda classificata.

Il vincitore internazionale di è SmartHeal, inventato da Tomasz Raczyński, Dominik Baraniecki e Piotr Walter del Politecnico di Varsavia. Si tratta di un “cerotto smart” che si occupa di valutare lo stato di guarigione di una ferita attraverso un sensore che misura il pH della pelle e, tramite sistemi di comunicazione Rfid (Radio-Frequency Identification), è in grado di valutare le condizioni della ferita e di rilevare un'infezione senza rimuovere la medicazione e, quindi, senza alterare i tessuti.

Loading...

«SmartHEAL può essere un contributo per migliorare il trattamento e la prevenzione di infezioni, salvando vite umane. Spero che il premio dia al team lo slancio per procedere sulla difficile strada della commercializzazione di una invenzione», ha dichiarato James Dyson, founder e chief engineer di Dyson. Il team terminerà i test, poi inizierà gli studi clinici. L'obiettivo è di completare il processo di certificazione entro tre anni, in modo da poter iniziare a distribuire e vendere le medicazioni SmartHEAL nel 2025.

Il secondo classificato internazionale è Ivvy, un dispositivo per le cure casalinghe, che sostituisce l’asta per flebo, offrendo ai pazienti una mobilità ottimale. Composto da una pompa di infusione innovativa, Ivvy integra un software di controllo per consentire al personale infermieristico di monitorare i pazienti a distanza. Gli infermieri potranno inoltre impostare il trattamento da remoto mentre gli utenti riceveranno dei feedback sonori o tramite il display. ,

A mettere a punto Ivvy è Charlotte Blancke dell’Università di Anversa (Belgio) che ha portato avanti il progetto dopo aver appareso che le apparecchiature utilizzate per le terapie endovenose a domicilio sono le stesse degli ospedali, nonostante le divese caratteristiche di un ambiente domestico. Blancke è attualmente al lavoro con professionisti del settore per perferzionare Ivvy prima dell'arrivo sul mercato.

Vincitore della categoria Sostenibilità è Polyformer, ideato da Swaleh Owais e Reiten Cheng, ricercatori della McMaster University di Hamilton che lavorando in un makerspace in Ruanda, hanno constatato che molti abitanti del luogo non potevano utilizzare le stampanti 3D a causa dell’elevato prezzo di importazione dei filamenti nel Paese. Per ovviare al problema hanno ideato Polyformer, un dispositivo a basso costo che ricicla le bottiglie di plastica trasformandole in filamenti per stampanti 3D.

Il macchinario taglia le bottiglie di plastica in lunghe strisce che vengono inserite in un estrusore. La striscia viene poi termoformata in un filamento di 1,75 mm che viene fatto passare tramite delle bocchette che abbassano la temperatura, prima di essere avvolto attorno a una bobina. Con Polyformer creativi e sviluppatori avranno quindi un accesso più semplice alle materie prime per le stampanti 3D e potranno riciclare in modo produttivo i propri rifiuti.

Attualmente Swaleh e Reiten sono al lavoro su ulteriori Polyformer da utilizzare nei makerspace dei loro partner in Ruanda e stanno progettando nuove invenzioni nell’ambito del progetto Polyformer che consentano la produzione di filamenti per stampe 3D di qualità. L’intero progetto Polyformer è al 100% open-source con tutti i Cad, il codice e le istruzioni per la costruzione disponibili sul loro Discord, proprio per essere vantaggioso per la crescita dei Paesi in via di sviluppo grazie a costi di sviluppo inferiori, maggiore sicurezza e migliore qualità.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti