Parterre

Un economista in Mediobanca dal World economic forum

1' di lettura

Tra i suoi lavori più recenti c’è anche uno studio dedicato all’impatto sulle banche della blockchain, la tecnologia che è alla base delle criptovalute. Fa parte della dote che Giancarlo Bruno porterà con sé nel prossimo cda Mediobanca: stimato economista, apprezzato per i suoi modi garbati, il direttore dei servizi finanziari e componente del comitato esecutivo del World economic forum figura nella lista di minoranza depositata ieri da Assogestioni per il rinnovo del board di Piazzetta Cuccia. Bocconiano, prima di arrivare nel 2003 al Wef - dove coordina gli studi su banche, assicurazioni e asset management - ha accumulato diverse esperienze in realtà bancarie di mezza Europa, compreso il ruolo di Attaché de direction all’Indosuez, del Gruppo Crédit Agricole; il suo curriculum comprende anche l’Istat, il Parlamento europeo e le Nazioni Unite. Oltre a Bruno, la lista di minoranza comprende anche il nome di Angela Gamba, nota alle cronache per essere anche consigliere di minoranza di Parmalat: l’ingresso dei due rappresentanti della minoranza sarà formalizzato all’assemblea del 28 ottobre. (Ma.Fe.).

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti