luxury

Un’estate vicino a casa, cresce l’appeal della villa in affitto con piscina e wi-fi

Dal mare alla campagna, dai laghi alle montagne: in aumento le richieste delle famiglie italiane per case monofamiliari super accessoriate

di Sara Magro

default onloading pic
Villa sul mare davanti ai Faraglioni, in Sicilia. Fa parte di The Thinking Traveller, una collezione di 200 dimore, di cui 130 tra la Sicilia e la Puglia

Dal mare alla campagna, dai laghi alle montagne: in aumento le richieste delle famiglie italiane per case monofamiliari super accessoriate


4' di lettura

Il trend per le vacanze 2020 è in villa indipendente con piscina e wifi.
A quanto pare, #iorestoacasa sarà anche il ritornello dell'estate. Ma con orizzonti più ampi, a giudicare dal boom di ricerche degli italiani per dimore in affitto al mare, sui monti e in campagna. E se questa quarantena ci ha visto responsabili e ligi, ci ha concesso un po' di tempo per pensare alle prossime vacanze, che siano già a luglio, a fine agosto o a settembre, quando muoversi sarà più facile. Dopo mesi tra le quattro mura, tutti si augurano di cambiare aria e vista e casa.

Tutti, e in particolare chi lavora nel turismo, conta sull'apertura dei confini regionali per consentire di alternare la pianura alla montagna, la campagna al mare. Affittare una casa in Italia è una soluzione che permette di scegliere case indipendenti, da raggiungere con mezzi propri, perché sono sparse in tutto il territorio. La questione delle distanze sociali è assicurata. E tutti hanno adottato i più rigidi protocolli di sanificazione e igiene.

Loading...

Villa Camilla, sul Lago Maggiore

La casa ideale a portata di mano

Per esempio, un cittadino milanese potrebbe optare per i laghi che tutto il mondo ci invidia, e per località da villeggiatura ottocentesca tra le colline della Brianza. Ma anche per un siciliano della costa andare alle falde dell'Etna è un cambio di scenario totale e un'occasione per scoprire il famoso “dietro l'angolo” che non si va mai ad esplorare.

Ma qual è la casa ideale? A giudicare dai click, si cercano case con spazi all'aperto, con wifi lampo e piscina o con accesso quasi esclusivo alle spiagge. L'Italia ha un patrimonio straordinario di dimore incorniciate da paesaggi spettacolari .

Il salone della villa di Wanda e Salvatore Ferragamo XVI secolo, all’interno della tenuta rinascimentale Viesca , a 25 km da Firenze

Da due giorni a tre mesi: la reazione alla quarantena

Giorgio Caire di Lauzet, fondatore di Dream&Charme (www.dreamcharme.com), che da anni lavora su un portfolio di dimore storiche o di pregio architettonico con garanzie di servizio a cinque stelle, disegna uno scenario nuovo: «Riteniamo che il 40% di chi andrà in vacanza opterà per l'affitto di una casa, possibilmente indipendente. Magari anche solo per un fine settimana lungo». Infatti, dopo lo shock iniziale da lockdown, già ai primi di aprile i portali hanno registrato una sorprendente ripresa delle prenotazioni. «Sono cambiate alcune esigenze e sono sorte nuove paure. A sorpresa, le richieste sono per periodi molto più lunghi, anche fino a 3 mesi, per tutta l'estate. Chi può, prende una villa in un bel posto per dare alla famiglia un giardino e un'aria salubre, eventualmente vicino alla residenza facendo avanti e indietro per il lavoro».

Le misure di sicurezza sono state adeguate, dal self check-in per ridurre i contatti con estranei alla sanificazione, senza creare però l'effetto “prigione dorata”. Previdente, Caire di Lauzet ha studiato alcune esperienze da proporre a chi affitta le dimore del network, e le ha chiamate “Riusciamo”, giocando sulla certezza di tornare all'aperto con maggior libertà: «Anche solo per un fine settimana, si può organizzare una vacanza memorabile. Per esempio, quattro giorni a Villa Giomoa, all'Isola d'Elba, con pranzi sulla spiaggia e battute di pesca al calamaro di notte».

Il Casino Elia, nella campagna pugliese. In affitto sul sito di The Thinking Traveller

Parola d’ordine: sicurezza

Gli habitué americani e inglesi tornerebbero di corsa in Italia, non solo perché l'adorano, ma anche per sostenerla in questo momento difficile. Lo conferma Rossella Beaugié, palermitana con base a Londra, che insieme al marito Huw ha fondato l'agenzia The Thinking Traveller (www.thethinkingtraveller.com) che gestisce 200 ville, di cui 130 tra Sicilia e Puglia. «Quest'anno abbiamo creato una homepage in italiano, perché lavoreremo più del solito con gli italiani». I Beaugié non si limitano a vendere le case, le conoscono una per una e collaborano con i proprietari per renderle sempre più accoglienti, confortevoli e ora sanificate, secondo i protocolli, ma preferibilmente con prodotti non inquinanti e anti allergici. L'altra preoccupazione è la distanza sociale: « Abbiamo tenute paragonabili a resort di lusso, come Don Arcangelo a Giarre, per 24 persone, con il mare a 400 metri, dove di fatto ci sono solo gli ospiti di case più piccole, sempre eleganti, con vista, piscina, parco».

Un cinque stelle tutto per sé

L'estate in villa è dunque il tema delle vacanze italiane 2020, e le agenzie specializzate in affitti “luxury”, con siti in inglese, per quest'anno, puntano sul mercato interno: We Villas (www. wevillas.ch ), con un portfolio che spazia dalla Costiera Amalfitana alla Sardegna, all'Umbria; Tuscany and More (www. tuscanynowandmore.com ) che dal 1990 seleziona dimore di lusso in Toscana e Luxury Italian Locations (www.luxuryitalianlocations.com) o La Settima Duchessa (www.lasettimaduchessa.com) con dimore signorili sul Lago di Como.
Ci sono anche singole proprietà, come Villa Camilla (www.villacamillacollection.com), una casa di design contemporaneo sul Lago Maggiore, Villa Scarlato (www.villascarlato.it), con pergolato di glicine e limoneto, a Maiori in Costiera Amalfitana, Villa e Ville di Viesca (www.viescatoscana.com), tenuta della famiglia Ferragamo, vicino al Chianti, con 7 ville tra cui la residenza del XVI secolo, dove trascorrevano la villeggiatura Wanda e Salvatore.

Fare le vacanze in queste ville di lusso è ormai un'esperienza a cinque stelle, con concierge h 24, chef, motoscafo, attività, con la sostanziale differenza che sono servizi individuali e sempre personalizzati. I prezzi: a prima vista possono sembrare esorbitanti, ma dividendo per il numero di ospiti e il numero di giorni, di solito 7 notti, il prezzo a persona risulta in alcuni casi inferiore a quello di un hotel di lusso.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti