Universita

«Un’Italia divisa in due anche sui gradi della disparità di genere sul lavoro»

di Stefano Elli

1' di lettura

Uno dei temi su cui i partecipanti all’iniziativa sono chiamati a cimentarsi è la parità di genere. «Il dato nazionale relativo al tasso di occupazione femminile (una donna su due tra i 20 e i 64 anni ha un lavoro retribuito) è un dato medio - spiega Gabriella Berloffa, professore ordinario di Economia politica a Trento e membro del comitato scientifico del Festival dell’economia – in realtà il dato a Bolzano è più del doppio di quello che si registra in Calabria o in Campania. Tali disparità si associano a una forte eterogeneità territoriale anche in termini di condizioni di vita e di politiche pubbliche, che incidono sulle scelte delle donne: disponibilità di servizi di cura, politiche di sostegno al reddito (sia a livello generale che in riferimento ai periodi di congedo parentale), condizioni urbanistiche e di trasporto pubblico, atteggiamenti culturali». I partecipanti al contest potranno intervenire fornendo idee e progetti, a partire dalle proprie specifiche esperienze, sugli elementi che concorrono a influenzare le scelte delle donne e delle coppie riguardo la partecipazione al mercato del lavoro.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati