L’iniziativa del Sole 24 Ore

Un master avanzato per imparare la buona politica

di Dino Pesole

3' di lettura

Alcune presunte certezze («nulla sarà come prima», si dice), molte incognite (quali i nuovi paradigmi su cui si fonderanno le società nei prossimi decenni?). L’eredità della pandemia è a più facce. È il “cigno nero”, l’evento imprevedibile in grado di sconvolgere il mondo che tuttavia può aprire la strada a nuove grandi potenzialità. La sfida da noi passa dal pieno e corretto utilizzo dei fondi messi a disposizione dall’Unione europea, ma soprattutto dalla capacità che avremo di costruire noi il nostro futuro. Dunque, per gran parte, “sta in noi”, come avrebbe detto Carlo Azeglio Ciampi.

La formazione, le competenze, la professionalità sono oggi più che mai una risorsa fondamentale. In questo solco si colloca il Master in Management politico organizzato dalla 24Ore Business School, giunto alla settima edizione al via il prossimo 23 settembre. La “buona politica” non è un optional, soprattutto in tempi di crisi, in frangenti complessi della storia che chiamano in causa le migliori energie. Lo stiamo riscontrando in queste settimane in cui si cominciano a evidenziare i segnali di uscita dalla crisi, alle prese come siamo con l’altalenante gestione della campagna vaccinale. Permane un sentimento diffuso di smarrimento. Ecco perché alla politica chiediamo di compiere quel salto di qualità che manca da tempo: guardare al futuro non con lo sguardo proiettato al consenso a breve termine. Missione impossibile? Non si direbbe del tutto, se diamo per buono il crescente consenso di Mario Draghi, non un marziano piombato chissà da quale pianeta a rimettere in piedi i cocci di un sistema politico malfermo, né tanto meno “l’uomo della provvidenza” cui tristemente l’Italia si è affidata in altri frangenti della storia, quanto un “tecnico-politico” pragmatico, che da presidente della Bce si è conquistato sul campo prestigio e autorevolezza. Non è la “sospensione” della politica, come da qualche parte si è sostenuto, quanto il tentativo (certo motivato dall’emergenza) di un diverso modo di fare politica, come mostra l’inedito esperimento del “governo del Presidente”, in cui siedono di fatto tutti i partiti tranne Fratelli d’Italia.

Loading...

Cessata l’emergenza, si tornerà alle solite, rituali e rissose contrapposizioni? Probabile, eppure questa esperienza politica qualche segno lo lascerà. Il Master guarda alla buona politica per giudicarla sui fatti, sui contenuti e sui risultati. L’obiettivo è affrontare le sfide, non subirle. Ecco perché pare più che mai urgente e necessario formare un ceto politico consapevole, a livello centrale come nelle realtà regionali e locali. La sfida del Piano nazionale di ripresa e resilienza, a ben vedere, va molto oltre la pur fondamentale capacità (tutta da verificare) di spendere oltre 200 miliardi di risorse europee da qui al 2026.

Si deve provare a costruire il futuro, come suggerisce il titolo del convegno di presentazione del Master (in programma per il prossimo 5 luglio in streaming) cui prenderanno parte i ministri Enrico Giovannini, Renato Brunetta, la rettrice della Sapienza, Antonella Polimeni e il presidente dell’omonima casa editrice Giuseppe Laterza. Ne saremo capaci? Si se prevarrà la volontà comune di rimuovere i “colli di bottiglia” che bloccano il Paese da decenni, e si marcerà compatti verso la stessa direzione, pur con le opportune differenziazioni tra le diverse ricette in campo. In caso contrario, avremo perso la partita.

IL MASTER

Il master di I livello Management Politico parte a Roma il prossimo 23 settembre; un percorso di 11 week end non consecutivi con lezioni sia in aula che on line, sviluppato su tre moduli didattici: le istituzioni, le politiche pubbliche europee e di bilancio e la politica tra elezioni, comunicazione e partecipazione.

Il Master con il confronto diretto con i protagonisti del mondo politico, delle Istituzioni italiane ed europee, con giornalisti, esperti in comunicazione politica, spin doctor e lobbisti - fornisce le competenze fondamentali per lo svolgimento delle professioni interne al sistema politico e alla Pa.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti