design

Una notte negli anni 30. A Milano il soggiorno è rétro

Nel capoluogo lombardo, in zona Isola, si può scegliere di soggiornare in appartamenti di design italiano ricchi di complementi e suggestioni Anni 30. La gestione è affidata a The Best Rent.

di Laura Cavestri


default onloading pic

2' di lettura

Dormire tra i pezzi iconici del design italiano, in un sogno anni Trenta nella Milano di oggi: ora è possibile con Cà ventiquattro, l’appartamento di design progettato da Makeyourhome Studio dell’architetto Roberta Borrelli in cui è possibile alloggiare per brevi periodi grazie a The Best Rent, una delle principali aziende italiane che opera, dal 2014, nel comparto degli affitti brevi offrendo in locazione appartamenti di medio-alto profilo, che ne ha preso in carico la gestione.

Ca24 Isola Design Apartment è il risultato di un progetto nato all’interno del circuito Isola Design District, che ha coinvolto designer e brand dell’arredamento iconici del Made in Italy. Ogni arredo è stato selezionato in collaborazione con i più importanti brand del settore e giovani designer indipendenti.

A Milano torna lo storico Camparino in Galleria

A Milano torna lo storico Camparino in Galleria

Photogallery9 foto

Visualizza

L’appartamento di 70 mq in via De Castillia 24 – affacciato sul Bosco Verticale – concilia, ad esempio, uno stile retrò ispirato al design anni Trenta a visione e dettagli contemporane, con una splendida cucina a vista di marmo lucido fornita da Turati Cucine, un’area pranzo con uno spazioso tavolo rotondo di Midj Initaly e un bellissimo divano rivestito da Villa Salotti.

I pezzi di arredo principali della casa sono stati realizzati da Hero, la “fabbrica aperta” dove il designer può sfruttare non solo i macchinari industriali ma anche l’esperienza dell’artigiano, per realizzare i propri progetti e metterli in vendita sul web.

Diversi gli altri brand che hanno contribuito ad arricchire l'appartamento con arredi unici: dalle preziose ceramiche fornite da Ceramiche Globo, Ceramica Bardelli, Ceramica Vogue, agli splendidi tessuti e velluti d’arredo de l’Opificio, fino ai ricercati portabiti di Toscanini, e le innovative abat-jour touch Catherine nella versione da parete di Alberto Gaiotti Designer, l’importante spazio doccia di Megius.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...