PER i 30 anni della PIRAMIDE

Una notte al museo: ecco come candidarsi per dormire al Louvre

di Viaggi24


default onloading pic
Foto: Julian Abrams

1' di lettura

“Probabilmente hai sentito parlare di me. La gente dice che io emani un senso di mistero, ma la verità è che sono molto amichevole. Quindi, se sei il fortunato vincitore, sarò felice di darti il benvenuto a casa mia. Vedo folle di visitatori ogni giorno, ma la vera magia accade quando le luci si spengono”. L'host di questo annuncio Airbnb è un personaggio speciale: Monna Lisa, la “Gioconda” dipinta da Leonardo da Vinci e “domiciliata” al Louvre di Parigi. Per una notte (il 30 aprile), Lisa Gherardini (la donna che – secondo molti studiosi – è rappresentata nel quadro di Leonardo) diventa host di Airbnb e si prepara ad accogliere il vincitore del concorso indetto dal sito di affitti brevi. Per aggiudicarsi la notte al museo bisogna essere bravi con le parole e rispondere alla domanda “Perché saresti l'ospite perfetto di Monna Lisa?” in 800 caratteri.

Una notte al Louvre, il concorso di Airbnb

Una notte al Louvre, il concorso di Airbnb

Photogallery28 foto

Visualizza

C'è tempo fino al 12 aprile per “candidarsi”: il vincitore (e un accompagnatore) potranno partecipare a un tour privato del museo dopo l'orario di chiusura, proprio come succede a capi di Stato e celebrità. In più, è previsto un aperitivo nella sala in cui è custodita la Gioconda, una cena con la Venere di Milo, un concerto acustico negli appartamenti di Napoleone III.

La notte al Louvre si concluderà nel luogo-simbolo di questo museo: la sua piramide di vetro. È qui che Airbnb allestirà la camera da letto. La collaborazione di Airbnb con il Louvre non finisce qui: da maggio fino alla fine dell'anno sarà infatti possibile prenotare diverse esperienze che si terranno all'interno museo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...