ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùverso l’assemblea

Una sola lista per la nuova Ubi Banca. Assogestioni non presenta candidati

di Luca Davi


default onloading pic

1' di lettura

Non ci sarà alcun rappresentante di Assogestioni, nel prossimo Cda di Ubi Banca. A sorpresa, in vista dell'assemblea degli azionisti della banca, fissata per il prossimo 12 aprile, il Comitato dei Gestori ha infatti deciso di non presentare alcuna lista di minoranza. Nei giorni scorsi la banca aveva comunicato di aver procrastinato la data del termine per la presentazione delle liste dal 18 marzo al 21 marzo, proprio per agevolare i fondi a trovare possibili candidati, ma l'operazione non ha avuto successo. Nei giorni scorsi, il professor Giovanni Fiori, docente della Luiss e già nel Cda della banca per i gestori e dato in pole position per la presidenza del Comitato di controllo, aveva declinato l'invito a un possibile reincarico alla luce della gravosità di impegni già presi.

Di fatto, per la nomina del Consiglio di Amministrazione e del Comitato per il Controllo sulla Gestione di Ubi Banca, è quindi candidata una sola lista: quella presentata da parte dei grandi soci della banca, ovvero il Sindacato Azionisti Ubi Banca, il Patto dei Mille e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo. Da qui si attingerà dunque per coprire tutti i 15 posti del nuovo Consiglio.

Confermati dunque Letizia Moratti e Victor Massiah come presidente e amministratore delegato, mentre per la presidenza del Comitato per il Controllo si profila l'incarico ad Alessandro Masetti Zannini.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...