Borsa

Unicredit, sale la scommessa su Mps e sui conti del III trimestre

Ottobre dovrebbe essere il mese chiave per l'accordo. Intanto, gli analisti sono positivi sui conti in arrivo, dopo un incontro con la società

di Andrea Fontana

(Reuters)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Unicredit guida il FTSE MIBe il settore bancario in Borsa dove non a caso anche la probabile preda Banca Mps è sotto i riflettori. All'indomani delle elezioni amministrative in Italia, con il voto per il collegio 12 della Camera a Siena considerato da molti uno dei passaggi delicati prima dell'intesa sul futuro dell'istituto toscano, le azioni della banca guidata da Andrea Orcel tornano ai massimi da marzo 2020 e trainano tutto il comparto con Intesa Sanpaolo eBanco Bpm in netto rialzo. La vittoria del segretario del Pd Enrico Letta nel seggio vacante di Siena dovrebbe favorire la conferma del progetto del Tesoro che sta trattando in esclusiva con Unicredit il passaggio del controllo di Mps e, secondo indiscrezioni di stampa, ottobre sarà il mese decisivo per la definizione di una intesa.

Ma le case di investimento guardano anche alla chiusura del terzo trimestre visto che, in una recente call con gli analisti, Unicredit ha fornito indicazioni positive sul periodo luglio-settembre in particolare sul fronte delle commissioni e del costo del rischio. Gli analisti di Equita - che confermano la raccomandazione «Buy» ma alzano a 13,2 euro il target di prezzo - si aspettano un terzo trimestre con margine di interesse ancora in calo su base annua ma in miglioramento, solido andamento delle commissioni, costi operativi in linea con il trimestre precedente e costo del rischio sotto controllo anche se in aumento. Il risultato netto è atteso intorno agli 800 milioni.

Loading...

Anche Ubs ha alzato il target di prezzo (a 14,45 euro) confermando la raccomandazione «buy»: per gli analisti svizzeri dal colloquio con il management di Unicredit sono emersi messaggi utili a supportare il titolo in attesa dei due eventi chiave, l'acquisizione di Mps e la presentazione del piano industriale, su cui non sono state fornite indicazioni in merito alla tempistica. Ubs ritiene che le valutazioni di Borsa di Unicredit siano da considerare basse in considerazione del significativo capitale in eccesso della banca il cui utilizzo rappresenta il vero fattore di interesse per l'andamento del titolo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti