Vino

UniCredit scommette sul vino: accordo con i produttori per nuovi servizi finanziari

di Fernanda Roggero

2' di lettura

Meno distanza tra banca e mondo del vino. È quanto promette UniCredit, che oggi a Veronafiere ha siglato un accordo con le maggiori associazioni del vino italiano (Federvini, Uiv, Agivi e Assovini Sicilia). L'intesa ha come principale obiettivo quello di consolidare e sostenere la crescita del sistema vitivinicolo.

UniCredit mette sul tavolo consulenze personalizzate, grazie a team territoriali di specialisti e un nucleo centrale di esperti di settore focalizzati sulle industry legate al mondo dell'agroalimentare, e proponendo finanziamenti per investimenti volti al potenziamento del loro business internazionale.

Loading...

Già oggi l'istituto di credito ha impieghi nel settore per 710 milioni di euro (di cui più di 100 nel 2017) ed opera con 5mila realtà del mondo vitivinicolo. Il nuovo accordo denominato “One4Wine” offrirà alle imprese diversi tipi di finanziamento: per anticipo acquisti scorte, per la promozione all'estero, per spese correnti, per l'affinamento/ invecchiamento, per acquisto di beni durevoli.

Ma sono previsti sostegni anche per investimenti a lungo termine per sostenere progetti d'investimento pluriennali (es. costruzioni silos, impianti industriali d'imbottigliamento ecc.) e per investimenti in macchine e attrezzature.

Nuove soluzioni che si affiancano a quelle già attive a sostegno della filiera, dal Reverse Factoring all'emissione di Minibond.

Sempre oggi a Vinitaly è stato presentato l'Industry Book 2018, lo studio condotto annualmente da UniCredit sulle tendenze, le dinamiche competitive e le prospettive di sviluppo e credito nel settore su un campione di 689 imprese produttrici di vino, che hanno depositato il bilancio negli ultimi cinque anni. Si confermano le buone performance del settore nel periodo 2012-2016, con una crescita del fatturato ad un tasso medio annuo del 3,9%. I margini del settore dell'ultimo quinquennio sono aumentati in media del 6,2% annuo, riflettendo il progressivo posizionamento delle imprese su una tipologia qualitativa migliore.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti