Banche

UniCredit, via libera alla lista del cda e ai compensi per Orcel (ma con il 54% di sì)

L’assemblea dei soci approva con il 99% il nuovo board presieduto da Padoan

(ANSA)

1' di lettura

L'assemblea degli azionisti di Unicredit ha approvato, con il 97,89% del capitale sociale presente e avente diritto al voto il bilancio 2020 Si con il 99,06% (voti contrari 0,38%) al nuovo cda con 13 componenti con presidente Pier Carlo Padoan e Andrea Orcel Ceo. Via libera con il 54,10% alla Politica 2021 di Gruppo in materia di remunerazione e con il 98,62% al dividendo.

L’attenzione era concentrata in particolare sulla relazione sulla politica di remunerazione 2021 del gruppo. Le politiche di remunerazione dell'istituto includono anche il trattamento economico per il ceo Andrea Orcel. Nelle scorse settimane alcuni proxy adviser avevano invitato i soci della banca a votare contro, giudicando negativamente il compenso da 7,5 milioni per il primo anno del ceo Orcel, cinque dei quali in bonus azionari slegati da obiettivi di performance.

Loading...

La banca aveva replicato affermando che «la struttura retributiva prevista per il 2021 per il Ceo designato è strettamente legata al primo anno del mandato ed è volta a garantire il giusto livello di competitività e attrazione per un dirigente di alto livello».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti