ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAssicurazioni

Unipol, numeri in crescita nei nove mesi: la raccolta sfiora i 10 miliardi

Performance positiva di tutti gli Ecosistemi: mobility a 3,1 miliardi (+2%), welfare a 1,1 miliardi (+14,2%) e property a 1,6 miliardi (+7,2%). Il cor sale al 93,2%. Target confermati

di Laura Galvagni

“La forma mutualistica si presta allo sviluppo dei mercati emergenti”. Intervista al presidente di Unipol Carlo Cimbri

2' di lettura

Numeri in crescita in tutte le aree di business per il gruppo Unipol. La compagnia ha approvato i conti dei nove mesi chiusi con un risultato netto consolidato di 854 milioni, in aumento del 5% e una raccolta diretta assicurativa a 9,8 miliardi (+4%).

Gli ecosistemi

Il comparto danni in particolare è arrivato a 5,9 miliardi (+5,6%), di cui 2,8 miliardi auto (+1%) e 3 miliardi non auto (+10,4%); il vita si è attestato a 4 miliardi (+1,7%). Una nota della holding ha nel dettaglio sottolineato le positive performance in tutti gli ecosistemi: mobility a 3,1 miliardi (+2%), welfare a 1,1 miliardi (+14,2%) e property a 1,6 miliardi (+7,2%). Il combined ratio ha raggiunto quota 93,2% (in salita dal 92,8% di un anno fa) mentre il Solvency ratio consolidato è calato al 197% (dal 214% di fine 2021).Per concludere, Unipol ha precisato che «le informazioni al momento disponibili consentono di confermare, in assenza di eventi attualmente non prevedibili anche legati a un aggravarsi del contesto di riferimento, un andamento reddituale della gestione consolidata per l'anno in corso in linea con gli obiettivi fissati nel piano strategico 2022-2024».

Loading...

I numeri di UnipolSai

Anche la controllata UnipolSai ha naturalmente approvato i conti dei nove mesi che hanno registrato un risultato netto consolidato a 616 milioni (-12,6%, il dato normalizzato dalle partite straordinarie sale del 6%) mentre la raccolta diretta assicurativa è salita a 9,8 miliardi di euro (+4%) con il danni a 5,9 miliardi (+5,6%), di cui 2,8 miliardi auto e 3 miliardi non auto; il vita è aumentato a 4 miliardi (+1,7%). Sul piano della redditività, il combined ratio si è attestato al 93,2% dal 92,8% del 30 settembre 2021 mentre il Solvency ratio individuale è sceso al 295% (dal 326% di un anno prima). L'indice di solvibilità consolidato basato sul capitale economico è pari al 271% (284% al 31 dicembre 2021).


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti