grandi eventi

Universiadi, Mattarella inaugura i Giochi nel San Paolo rinnovato

È il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad aprire ufficialmente le Universiadi di Napoli e della Campania 2019: l’inaugurazione si svolge nello stadio San Paolo con una grande festa di musica e luci allestita da Marco Balich, trasmessa in diretta dalle 21 su Rai 2

di Vera Viola


Mattarella inaugura le Universiadi

3' di lettura

È il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad aprire ufficialmente le Universiadi di Napoli e della Campania 2019: l’inaugurazione si svolge nello stadio San Paolo con una grande festa di musica e luci allestita da Marco Balich che viene trasmessa in diretta dalle 21 su Rai 2.

GUARDA IL VIDEO - Mattarella inaugura le Universiadi

Nello stadio San Paolo rinnovato - con seggiolini , pista, luci e i due grandi maxischermi tutto nuovo - numerosissime le presenze istituzionali: dal presidente della Camera Roberto Fico al ministro degli Affari Esteri, Enzo Moavero Milanesi, il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, e i sottosegretari alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, Simone Valente, Giuseppina Castiello e Carlo Sibilia. A rappresentare la Regione Campania il Presidente Vincenzo De Luca che ha tenuto un lungo discorso in inglese e il Presidente del Consiglio Regionale Rosa D’Amelio. A fare gli onori di casa il sindaco di Napoli Luigi De Magistris che ha rivolto agli atleti un saluto concludendo con: «Un abbraccio da Napoli Guagliù!».

La cerimonia di apertura delle Universiadi a Napoli

La cerimonia di apertura delle Universiadi a Napoli

Photogallery18 foto

Visualizza

La festa di Marco Balich
Portabandiera Ilaria Cusinato, punta di diamante della Nazionale di Nuoto. «Sono onorata di essere stata scelta come portabandiera, non me l’aspettavo e sicuramente sarà un’emozione unica», ha detto prima della cerimonia. La delegazione italiana è stata accolta con grande calore dal pubblico del San Paolo. La cerimonia viene allietata da molta musica napoletana. E dalle voci di Malika Ayane e Andrea Bocelli, Anastasio.
Tra le autorità anche i sette Rettori delle Università campane: Gaetano Manfredi, dell'Università Federico II di Napoli e Presidente CRUI, Elda Morlicchio, dell'Università L'Orientale, Lucio d'Alessandro, dell'Università Suor Orsola Benincasa, Alberto Carotenuto, dell'Università Parthenope, Aurelio Tommasetti, dell'Università di Salerno, Giuseppe Paolisso, dell'Università Vanvitelli e Filippo De Rossi, dell'Università del Sannio. E ancora, Franco Carraro, delegato del presidente Cio, Giovanni Malagò, presidente Coni, Aurelio De Laurentiis, presidente della SSC Napoli. Tra gli ospiti internazionali particolarmente numerosi i ministri dello sport: Azad Rahimov (Azerbaijan), Douda Azoupiou (Burkina Faso), Stephan Mayer (Germania), Nikola Janovic (Montenegro), Jibril Rajoub (Palestina), Costantin Bogdan Matei (Romania), Pavel Anatoleevi Kolobkov (Federazione Russa), Ibrahim Nyelenkeh (Sierra Leone), Mehmet Kasapoglu (Turchia), Dilmurod Nabiev (Uzbekistan).

I numeri dell’Universiade
Un grande investimento per la Campania. Ammontano a 270 milioni di euro le risorse (Fsc 2007-2014, 2014-2020 e Poc 2014-2020) che la Regione ha messo a disposizione dell’Agenzia Regionale per l’Universiade (Aru), per tutte le attività gestionali, operative ed organizzative necessarie allo svolgimento dell’evento. Ben 127 milioni sono stati destinati alla ristrutturazione di oltre 70 impianti sportivi , mentre altri 129 milioni sono serviti per il piano servizi. In totale, sono state bandite 159 gare.
Da lunedì sono sbarcate a Napoli e in Campania 127 delegazioni sportive, con più di 8mila atleti di 18 discipline sportive, che si misureranno in totale in 370 competizioni solo per gli sport a squadra.

Le ricadute sull’economia
I primi effetti ci sono anche se è difficile misurarli. Gli alberghi di Napoli sono al completo. Nella altre 32 località coinvolte arrivano ospiti alla spicciolata. Quali effetti ha prodotto finora l’investimento? I cantieri hanno coinvolto 1.500 operai e numerosissime imprese di costruzione grandi e piccole. In un periodo breve è stata riversata sul territorio una iniezione di liquidità significativa. Oltre ai 280 milioni stanziati dalla Regione per impianti ed evento, altri dieci milioni sono stati assegnati all'organizzazione della mobilità, coinvolgendo società di noleggio con conducente, autobus privati e taxi (700mila euro). Nella logistica sono state coinvolte 200 persone e per la vigilanza privata altre 800. La struttura del commissariato alle Universiadi ha prenotato alberghi e residenze per 15 milioni per ospitare allenatori, accompagnatori, rappresentanti dei Paesi partecipanti. Sono sbarcati a Napoli 700 cinesi che si occuperanno di programmare le prossime Universiadi, e 1.500 uomini delle forze dell'ordine in aggiunta a quelli presenti sul territorio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...