1961-2021

Università, addio all’economista Francesco Daveri

Era professore di Practice di Macroeconomics alla Sda Bocconi, dopo aver insegnato in vari atenei e ricoperto ruoli di consulenza

I pro e contro della globalizzazione

1' di lettura

È scomparso nella sera del 29 dicembre Francesco Daveri, economista professore di Practice di Macroeconomics alla Sda Bocconi, la business school dell’omonimo ateneo milanese. A darne notizia è il portale de La Voce.info, sito di informazione economica di cui Daveri è stato fra i principali animatori e firme.

Daveri è stato «l'anima del nostro sito per molti anni. L'ha fatto crescere, in contenuti, in presenza nel dibattito, nel numero di persone e di giovani coinvolti. Ha messo sempre grande cura, oltre che spirito, intelligenza, ottimismo e visione in tutto quello che ha fatto per lavoce» si legge sul portale.

Loading...

Dalla Bocconi a una carriera internazionale

Daveri (nato a Piacenza nel 1961) si era laureato proprio all’Università Bocconi in Discipline economiche e sociali, per poi proseguire la sua formazione con un Master of science in Development Economics all'Università di Oxford e un dottorato in Economia politica all'Università di Pavia.

La sua carriera accademica lo aveva visto in cattedra all'Università Cattolica, di Parma, Brescia, Monaco e Lugano, oltre alla direzione del Master of business administration full time (FT Mba) della Sda Bocconi.

In parallelo alla sua attività accademica, come ricorda il sito della business school milanese, Daveri ha svolto attività di consulenza al ministero dell'Economia, la Banca mondiale, la Commissione europea e il Parlamento Ue, ricoprendo anche il ruolo di presidente della Commissione per l’assegnazione delle borse Bonaldo Stringher della Banca d’Italia.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti