ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùATENEI PIù INTERNAZIONALI

Università, in Italia una laurea su 10 «parla» solo inglese

di Francesca Barbieri


default onloading pic
Gli studenti scelgono i corsi in inglese (courtesy Università di Bologna)

    2' di lettura

    Stop ai corsi di laurea in inglese? A giudicare dall’offerta in rampa di lancio per il prossimo anno accademico non si direbbe proprio. Il numero dei corsi la cui didattica è interamente nella lingua di Albione sono arrivati a quota 440 in 55 atenei in rispetto ai 351 del 2018/19 e ai 339 del 2017/18.

    Dopo la sentenza del Consiglio di Stato del 29 gennaio 2018, che ha confermato la bocciatura (già espressa dal Tar nel 2013) della decisione del Politecnico di Milano di organizzare intere lauree magistrali e dottorati in lingua inglese, il ministero dell’Istruzione allora guidato da Valeria Fedeli aveva deciso di aprire un tavolo con la Crui (Conferenza dei rettori) per “dettare” delle linee guida alle università per allinearsi al diktat dei giudici.

    PER SAPERNE DI PIÙ / Il database completo dei corsi di laurea 2019/20

    Ma non da subito. Per l’anno accademico 2018/19, infatti, è stato deciso che tutto sarebbe restato come prima. E la situazione, ancor oggi, non è stata del tutto chiarata.

    Il Miur, interpellato dal Sole 24 Ore, precisa che i corsi universitari interamente in lingua inglese attivi nell’anno accademico 2017/18 erano 338 su 4.500 corsi in Italia. «Tutti gli atenei che li avevano istituiti - spiegano dal Ministero - hanno altri corsi omologhi attivati in italiano, mentre il Politecnico di Milano, per il quale era stato sollevato il contenzioso aveva deliberato di trasformare la sua intera offerta formativa esclusivamente in lingua inglese».

      PER SAPERNE DI PIÙ / Dossier università 2019/20

      È in corso di perfezionamento il provvedimento relativo al piano triennale di sviluppo del sistema universitario, nel quale dovrebbero essere fornite indicazioni più puntuali sull’”internazionalizzazione” al fine di attenersi all'orientamento fornito dalla Corte costituzionale .

      Intanto, per l’anno accademico alle porte al Politecnico di Milano l’offerta prevede oltre 70 corsi (in tutto o in parte in lingua straniera), di cui 35 esclusivamente in inglese. «Seguiamo le ultime direttive del Miur - fanno sapere dall’ateneo meneghino - che autorizzano percorsi in lingua inglese purché si lasci allo studente la possibilità di piani di studio con insegnamenti in lingua italiana».

      I CORSI IN INGLESE

      Corsi di studio universitari impartiti tutti in lingua inglese. (Fonte: elaborazione del Sole 24 Ore su dati degli atenei e Miur - Anagrafe nazionale studenti, 20/06/2019)

      I CORSI IN INGLESE
      LA RISPOSTA

      Numero di immatricolati. (Nota: * dato provvisiorio)

      Tra gli atenei con il maggior numero di proposte, insieme al Politecnico, svetta l’Alma mater studiorum di Bologna, con 40 corsi interamente in inglese. A seguire l’università di Padova e La Sapienza di Roma con 25 proposte a testa e poi la Statale di Milano (20 proposte per l’anno accademico 2019/20).

      LEGGI ANCHE / Corsi in inglese addio? Così gli Atenei si adeguano alla bocciatura dei giudici

      L’aumento dell’offerta didattica è una risposta all’aumentare dell’appeal dei corsi in inglese sui ragazzi iscritti all’università. In generale, infatti, in base ai dati forniti dai Miur gli iscritti totali ai corsi in inglese sono passati dai 16.385 del 2013/14 ai 52.438 del 2018/19, mentre le matricole sono salite da 1.883 a 3.931.

      Se allarghiamo l’obiettivo su tutti i corsi in lingua (non solo in inglese) i numeri, ovviamente, crescono: gli iscritti sono passati dai 17mila dei 2013/14 ai 126mila del 2018/19 e le matricole da duemila a oltre 12mila.

      LA MAPPA DEI CORSI IN INGLESE I corsi per l'anno accademico 2019/20 erogati interamente in inglese
      Riproduzione riservata ©
          Per saperne di più

          loading...

          Brand connect

          Loading...

          Newsletter

          Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

          Iscriviti
          Loading...