ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùHORIZON 2020

Università, Padova quarta per fondi alla ricerca

Programma Ue

di Alessia Maccaferri

2' di lettura

L’ateneo che laureò la prima donna al mondo nel 1678 dimostra di essere tra i più virtuosi in Italia nella ricerca: con 276 partecipazioni e 103 milioni di euro l’Università di Padova è quarta tra le italiane per attivismo rispetto al programma per la ricerca e l’innovazione europeo Horizon 2020, rivolto a imprese, organizzazioni di ricerca e soggetti pubblici italiani.

L’analisi di Art-Er, condotta su dati dell’Ue Open Data Portal del marzo 2022, conta 87 università italiane che hanno realizzato 3.631 progetti di ricerca e innovazione (4.609 le partecipazioni totali di più università ai medesimi progetti), assumendo il ruolo di leader nel 36% dei casi.

Loading...

Il Politecnico di Milano (432 partecipazioni e 188 milioni), l’Università di Bologna (350 partecipazioni e 151 milioni) , il Politecnico di Torino (264 partecipazioni e 105 milioni) sono gli atenei che evidenziano la performance migliore a livello nazionale. Buoni risultati anche per l’Università Ca' Foscari di Venezia (181 progetti per 59 milioni) e l’Università di Trento (131 progetti per 55 milioni), rispettivamente in nona e decima posizione.

Dal 2014 a oggi sono quasi 1,8 miliardi i contributi europei per progetti di ricerca e innovazione raccolti dalle università italiane. Si tratta di circa un terzo dei circa 5,6 miliardi di contributi erogati nell’ambito del programma per la ricerca e l’innovazione europeo Horizon 2020 a imprese, organizzazioni di ricerca e soggetti pubblici italiani. Complessivamente, l’Italia è al quinto posto in Europa per numero di progetti (16.019) e contributo ricevuto (5,6 miliardi), alle spalle di Germania (19.333 progetti e oltre 10 miliardi), Gran Bretagna, Francia e Spagna.

Padova ha inoltre avuto conferma nei giorni scorsi della sua eccellenza nella ricerca: è al primo posto in Italia, alla pari con l’Università di Trento, fra le istituzioni scientifiche vincitrici dei finanziamenti per gli Advanced Grant da parte del Consiglio Europeo della Ricerca (Erc), che ha assegnato complessivamente 624 milioni a 253 ricercatori europei. Il risultato dell’università veneta, che celebra quest’anno gli 800 anni dalla fondazione, è stato ottenuto grazie ad Alessandra Biffi, Nicola Elvassore e Giulio Monaco.

Infine un ultimo riconoscimento: Padova è al secondo posto tra le italiane (e al 76esimo tra le europee) tra le prime cento della classifica internazionale stilata da Times Higher Education (The), che valuta le prestazioni degli atenei rispetto ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, Sdg) delle Nazioni Unite, e che nell’edizione 2022 ha visto la partecipazione record di 1.524 istituti da 110 Paesi. Fra le 2o università italiane considerate, quella di Bologna occupa il 37esimo posto nella classifica generale, è prima in Italia e nona in Europa. Padova precede il Politecnico di Milano (terzo in Italia e 98esimo in Europa).

Riproduzione riservata ©

  • Alessia MaccaferriCaposervizio Nòva 24 - Il Sole 24 Ore

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: italiano, inglese

    Argomenti: innovazione sociale, impact investing, filantropia, fundraising, smart cities, turismo digitale, musei digitali, tracciabilità 4.0, smart port

    Premi: Premio Sodalitas (2008), premio Natale Ucsi (2006), European Science Writer Award (2010)

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti