Perugia

Università per stranieri, ipotesi scambio di favori per assunzioni di prof e ricercatori

Indagine del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Perugia, coordinata dalla Procura guidata da Raffaele Cantone

di Redazione Scuola

2' di lettura

Parte da alcuni telefoni cellulari sequestrati nell'indagine sul caso Surez la nuova bufera giudiziaria che sta investendo l'Università per Stranieri di Perugia. All'attenzione della guardia di finanza, coordinata dalla procura del capoluogo umbro, sono ora finiti i concorsi per l'assunzione di ricercatori e professori banditi negli anni scorsi. Procedure per le quali - è l'ipotesi accusatoria - gli esiti potrebbero essere stati “predeterminati”. Un fascicolo scaturito dagli accertamenti compiuti un anno fa proprio in relazione alla prova per la conoscenza dell'italiano sostenuta dal calciatore in quel momento in predicato di passare alla Juventus.

Gli indagati

Poco più di una ventina gli indagati a vario titolo tra docenti ma anche vincitori dei concorsi. Corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, induzione indebita a dare o promettere utilità, abuso d'ufficio, rivelazione ed utilizzazione di segreti d'ufficio e turbata libertà degli incanti i reati ipotizzati a vario titolo. L'ipotesi è che ci possano essere stati una serie di scambi di favori tra i docenti, alcuni dei quali facevano parte delle commissioni esaminatrici. Tre o quattro i concorsi della Stranieri sui quali si sta concentrando l'attenzione degli investigatori. Uno di questi riguarda Stefania Spina, la ex direttrice del Centro di valutazione e certificazioni linguistiche. Ma di avere avuto un ruolo nelle irregolarità viene contestato anche alla ex rettrice Giuliana Grego Bolli (a carico suo, di Spina e di altri due indagati è in corso l'udienza preliminare per la vicenda Suarez). Mentre del tutto estranei sono gli attuali vertici dell'Università.

Loading...

Gli sviluppi

Non è comunque escluso che l'inchiesta possa allargarsi e toccare anche altri Atenei. Gli sviluppi sono legati - hanno reso noto gli inquirenti - alle perquisizioni a Palazzo Gallenga, sede dell'università, eseguite nel settembre 2020 nell'indagine sull'esame Suarez. In quell'occasione sono stati sequestrati documenti e soprattutto telefoni cellulari esaminati dalla guardia di finanza di Perugia. Sono così emersi contatti che hanno portato a ipotizzare le irregolarità in alcuni concorsi. Anche in alcune chat gli inquirenti hanno trovato quelli che vengono considerati “indizi utili” a suffragare la ricostruzione accusatoria. Il personale del Nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Perugia ha quindi acquisito documenti presso la stessa Università per Stranieri e al ministero dell'Istruzione (del tutto estraneo all'ipotesi accusatoria), con contestuali notifiche di informazioni di garanzia. L'ipotesi al vaglio degli inquirenti è che gli esiti dei concorsi possano essere stati predeterminati. Questo, a seconda dei casi, mediante la scelta dei tempi dell'uscita dei bandi, la loro profilazione, l'individuazione di commissari compiacenti ed il controllo di ciascuna fase delle selezioni. Fino alla nomina a vincitori dei candidati prescelti - sempre in base all'accusa -, a prescindere da ogni valutazione comparativa e di merito. Grego Bolli e Spina hanno comunque sempre rivendicato la correttezza del loro comportamento.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati