La nona edizione

Università di Torino medaglia d’oro della Competizione nazionale di Mediazione

I quattro allievi torinesi si sono imposti in un torneo a cui hanno partecipato 14 atenei. Al secondo posto Milano Statale, al terzo Verona

di Redazione Scuola

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

Quattro studenti dell’università di Torino hanno vinto la nona edizione della Competizione italiana di Mediazione, organizzata dalla Camera arbitrale di Milano. Vincono la medaglia d'argento i loro colleghi della Statale di Milano mentre quella di bronzo è andata agli allievi dell’università di Verona. A Bergamo il premio speciale per il “miglior perseguimento dei propri interessi”.La gara, durata due giorni (14-15 ottobre), ha visto sfidarsi 120 studenti, in rappresentanza di 14 atenei italiani. Premiate le tecniche di negoziazione e capacità di fare squadra.

I vincitori

Ecco i nomi dei ragazzi della squadra vincitrice dell’università di Torino: Gabriella Basta, Arianna Biancardi, Manuel Febbo, Dario Mezzadri. Sono stati premiati per aver ottenuto il punteggio più alto nella capacità di negoziare i casi giuridici assegnati. Per ogni caso giuridico, due studenti hanno indossato le vesti degli avvocati difensori e due studenti i panni delle parti in causa. Il confronto tra le parti è stato gestito da un mediatore professionista.
I casi di quest'anno hanno riguardano una controversia in materia di successione ereditaria (fratello e sorella si contendono la proprietà dei beni materni), una lite condominiale (i facoltosi condòmini di un complesso immobiliare restano senz'acqua a causa di un condomino ostinato), una lite in materia societaria (la gestione di un locale rischia di mettere la parola fine a un'amicizia ventennale) e una di separazione tra coniugi (due farmacisti alle prese con il futuro dei propri figli).
Lo scorso anno il premio era andato alla Statale di Milano, davanti a Cattolica e terza Verona.

Loading...

Gli atenei partecipanti

Le Università partecipanti sono state 14: Bari Aldo Moro; Urbino Carlo Bo; Torino; Verona; Trento; Tuscia-Viterbo; Ferrara (dipartimento Giurisprudenza Rovigo); Bergamo; Salento; Salerno; Guido Carli; Cattolica del Sacro Cuore; Milano la Statale; Brescia. A ricordare le finalità della manifestazione, Stefano Azzali, direttore generale della Camera arbitrale di Milano: «Il nostro obiettivo è promuovere e diffondere anche a livello universitario la cultura della mediazione, come strumento di risoluzione alternativa delle controversie, rispetto al procedimento del Tribunale ordinario. La Competizione italiana di Mediazione - ha aggiunto - stimola le vocazioni degli studenti e li indirizza a coltivare le competenze per diventare futuri mediatori: non basta solo una buona conoscenza del diritto, chi opera in una mediazione deve acquisire capacità di ascolto, problem solving, doti comunicative e di negoziazione. La mediazione se fatta bene, fa bene alla giustizia, all'economia e alla società».

Le competenze richieste dalle imprese

Alcune delle competenze affinate durante la competizione torneranno buone anche sul mercato del lavoro. Secondo l’ultimo Rapporto di Unioncamere, basato sulle previsioni di assunzione e sulle richieste di competenze da parte delle imprese italiane emerge che la capacità di saper lavorare in gruppo è considerata competenza necessaria per l'assunzione dall'85,7% delle imprese intervistate.
La capacità di problem solving è ritenuta necessaria dall'80,7% delle imprese. La capacità di lavorare in autonomia dall'82,2%. La capacità di flessibilità e adattamento dal 95% delle imprese; l'attitudine al risparmio energetico e sostenibilità ambientale (competenza green) dal 79,3 per cento.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati