Antonella Candiotto (galdi)

«Urgente collegare istruzione e imprese»

di Cluadio Tucci


default onloading pic

2' di lettura

«Abbiamo bisogno di nuove competenze; sviluppatori software; data scientist e analist; ingegneri elettronici che si occupano di sostenere l’evoluzione tecnologica delle macchine. Purtroppo, la loro selezione è difficile. E anche quando li troviamo e li assumiamo subito, bisogna poi trattenerli; per questo la nostra azienda deve costantemente puntare su innovazione e competitività. Per stimolare le persone a rimanere con noi».

Anche Galdi, un’impresa familiare che produce macchine per confezionamento di alimenti liquidi, e da poco, anche solidi, con contenitori di carta, una novantina di dipendenti (di cui 16 all’estero), 20 milioni di fatturato, casa madre a Postioma (Treviso), avverte, e molto, il tema mismatch: «La rapidità del 4.0 sta portando a un altrettanto veloce aggiornamento delle competenze - racconta la General Manager , Antonella Candiotto -. La formazione scolastica è indietro; ed è frequente che non riusciamo a trovare i profili professionali che ci servono». Per i dipendenti già in forza, Galdi punta su percorsi di riqualificazione ad hoc per spingere i lavoratori verso le nuove frontiere della meccatronica. Sui nuovi ingressi invece c’è un problema: «È urgentissimo un maggior collegamento tra istruzione e mondo del lavoro proprio per consentire a tutti di rendersi conto dei cambiamenti straordinari che stanno avvenendo nelle nostre fabbriche - aggiunge Candiotto -. Noi cerchiamo di fare la nostra parte. Ad esempio, lavoriamo molto con gli Istituti tecnici superiori, che debbono rappresentare il canale di ingresso principale per i ragazzi. Il governo deve scommettere sugli Its, e investirci molto considerando il tasso di occupazione a 12 mesi dei neo diplomati (superiore all’80%, ndr). Va poi aperta una riflessione sull’alternanza: ridurre così ore e fondi è stata una scelta miope. L’auspicio, visti anche i numeri del mismatch, è che l’esecutivo ci ripensi».

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...