virus e Crisi

Usa, la Casa Bianca prevede almeno 95mila vittime. Obama: Trump disastro totale

Le vittime americane sono già quasi 80mila, molte di più di quelle della guerra del Vietnam. Per l’ex presidente serve un cambio di leadership

di D.Aq.

Coronavirus, Usa: disoccupazione al 14,7 per cento. Peggior dato dal dopoguerra

Le vittime americane sono già quasi 80mila, molte di più di quelle della guerra del Vietnam. Per l’ex presidente serve un cambio di leadership


4' di lettura

Almeno 47 dei 50 Stati Usa saranno parzialmente riaperti entro il 10 maggio, dice la Cnn. Ma il contesto è preoccupante: il bilancio delle vittime del coronavirus è salito a quasi 80mila. In un paio di mesi la pandemia di Covid-19 ha ucciso molti più americani che la lunga guerra del Vietnam (58.209 caduti dal 1955 al 1975). Secondo i dati della Johns Hopkins University, gli Usa registrano per ora oltre 1,3 milioni di casi ufficialmente diagnosticati.

«Non possiamo mantenere il nostro Paese chiuso per i prossimi cinque anni», ha dichiarato qualche giorno fa il presidente Donald Trump durante la visita a una fabbrica che produce mascherina in Arizona. «Alcune persone saranno colpite? Sì. Saranno colpite duramente? Sì. Ma dobbiamo riaprire», aveva aggiunto. Attirandosi così altre critiche e richiamando i paragoni con il premier britannico Boris Johnson (e le sue frasi, pre-malattia, sui britannici che avrebbero perso «molti dei loro cari»).

L’audio di Obama
Osservando le azioni dell’inquilino della Casa Bianca, l’ex presidente Barack Obama non ha usato mezzi termini. E ha definito «un caotico disastro assoluto» la risposta dell’amministrazione Trump alla crisi del coronavirus. Il commento è stato espresso durante una telefonata privata con ex membri del suo staff, e l’audio è stato diffuso da Yahoo News e confermato da fonti vicine allo stesso ex presidente.

Obama stava parlando con i suoi per incoraggiarli a sostenere maggiormente la campagna di Joe Biden per la Casa Bianca, sottolineando come la risposta Usa alla pandemia dimostri la necessità di una leadership forte in tempi di crisi globale.

Una crisi che, oltre alla scia di morti, ad aprile ha portato il tasso di disoccupazione ufficiale al record del 14,7% (più del triplo dal 4,4% di marzo). Il tasso di disoccupazione “reale” – che considera i lavoratori che non cercano un’occupazione e i lavoratori part-time – è balzato al 22,8 per cento. Il numero più alto mai registrato nella storia Usa dagli anni Trenta della Grande Depressione.

Il virus alla Casa Bianca
Dopo la sua ultima gaffe, quando ha consigliato di iniettarsi disinfettante per curare il Covid-19, Trump ha sospeso anche le conferenze stampa della task force anti-coronavirus. La task force che la Casa Bianca si prepara a smantellare entro maggio (come ha rivelato il New York Times), e che è guidata dal consigliere scientifico Anthony Fauci.

L’immunologo, in più interviste, ha smentito che il virus sia stato modificato dagli uomini, o sia sfuggito dal laboratorio di Wuhan che lo stava studiando. Andando così contro le affermazioni scomposte giunte proprio dall’amministrazione Trump; e da ultimo rilanciate dal segretario di Stato, Mike Pompeo (secondo cui gli Stati Uniti hanno «prove significative» del fatto che il coronavirus «possa essere stato originato nel laboratorio» di Wuhan, ma non hanno «la certezza»).

Il virus «se ne andrà senza un vaccino», dichiara ora Donald Trump, senza fare riferimento ad alcuno studio e senza fornire spiegazioni. E ai parlamentari repubblicani offre le sue nuove previsioni: i decessi potrebbero diventare almeno 95mila.

Questo mentre il Sars-Cov-2 si avvicina sempre di più al presidente americano: dopo le notizie del contagio di un suo “valletto” e della portavoce del vicepresidente Mike Pence, Katie Miller (moglie del consigliere presidenziale Stephen Miller), adesso è il turno dell’assistente personale di Ivanka Trump. E lo stesso dottor Fauci ha cominciato un periodo di isolamento di 14 giorni dopo un contatto «a basso rischio» con una persona dello staff della Casa Bianca risultata positiva al test.

Battaglia sulle elezioni
Nel frattempo la California – spesso apripista di molte battaglie democratiche – diventa il primo Stato Usa a consentire a tutti il voto per posta nelle elezioni presidenziali e parlamentari di novembre. Una sfida aperta a Donald Trump, contrario al voto per corrispondenza perché teme di perdere: agita il timore di brogli, ma soprattutto crede che il voto per corrispondenza aumenti la partecipazione, che in genere favorisce i democratici.

Non si tratta di una modalità di voto esclusiva, ma di un’opzione: chi preferisce andare personalmente alle urne potrà farlo. Oggi un certo numero di Stati consente il vote-by-mail per motivi specifici e documentabili, come le cattive condizioni fisiche o una assenza per ragioni di lavoro. Alcuni, come Oregon e Washington, ammettono solo il voto per corrispondenza. Ma la California – lo Stato americano più popoloso e col maggior numero di “super elettori” – è il primo ad introdurre questa facoltà per tutti a causa del coronavirus, dopo che negli ultimi due mesi molti hanno rinviato o modificato le loro primarie.

L’offensiva democratica
«Nessun elettore dovrebbe essere costretto a scegliere tra la sua sicurezza e l'esercizio del suo dovere civico di votare», ha twittato Hillary Clinton, secondo cui tutti i governatori dovrebbero seguire l’esempio della California.

Nell’audio della telefonata “rubata” Obama spiega che: «Le prossime elezioni, ad ogni livello, sono così importanti perché ciò per cui ci batteremo non è solo un individuo o un partito politico. Ciò per cui lotteremo è contrastare questa tendenza a lungo termine ad essere egoisti, tribali, divisi e a vedere gli altri come un nemico, che è diventato un impulso più forte nella vita americana». Il riferimento è scontato.

Per approfondire:
Stati Uniti, in due settimane azzerati tre anni di crescita dell'era Trump
Joe Biden: test a tappeto e tecnologia per riaprire l’America in sicurezza
L’attacco di Pompeo accresce la tensione tra Stati Uniti e Cina

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti