Cosmetica

Usa e Cina mercati prioritari per EuroItalia

Quest’anno l’azienda prevede di recuperare i valori economici raggiunti nel 2019 prima della crisi Covid

di Marika Gervasio

2' di lettura

«Il 2020 è stato un anno molto altalenante: siamo partiti in crescita, poi abbiamo avuto una flessione forzata dettata dalla chiusura dei retailer, e poi una grossa rimonta autunnale, fino ad arrivare a chiudere l’esercizio con una piccola diminuzione sull’anno precedente. Questo ridotto calo esprime il pieno recupero delle mancate vendite del settore “duty free” che pesa il 19% contro un miglioramento delle aree domestiche, giudato dalla Cina con +25%».

Davide Sgariboldi, general manager di EuroItalia racconta come l’azienda di famiglia ha affrontato la pandemia e quali sono i nuovi progetti. «Abbiamo lavorato all’attacco - continua - mettendo al sicuro i nostri ambienti di lavoro per garantire continuità e abbiamo dato impulso al mercato per bilanciare il calo della domanda con il lancio di due nuovi profumi, un Versace femminile e un Missoni maschile. Non abbiamo ridotto gli investimenti e abbiamo agevolato il credito commerciale di alcuni clienti meritevoli. Il fattore time to market è stato un rilevante aspetto competitivo che ci ha fatto realizzare un aumento della quota di mercato».

Loading...

Sul grande atteso 2021 l’azienda prevede di recuperare i valori economici del 2019 pre-crisi Covid chiuso con un fatturato in crescita del 13,1% a 395 milioni di euro. «Analizzando i dati più recenti potremmo anche superare i livelli pre-Covid in un tempo molto migliore rispetto alle attese visto che abbiamo chiuso il primo trimestre con un record storico. Come strategia commerciale, insisteremo nelle aree geografiche in modo capillare come abbiamo sempre fatto con costanza, certamente si confermano nostre priorità il mercato cinese e gli Stati Uniti».

Insomma, il 2021 sarà l’anno della ripartenza per l’azienda. «Stiamo lavorando a parecchi progetti. A inizio aprile abbiamo lanciato una nuova fragranza donna di Moschino, Toy 2 Bubble Gum. Il prossimo mese saremo concentrati sulla prima fragranza gender fluid di Dsquared2, 2 Wood. Giugno e luglio ci vedranno alle prese con il lancio di due nuovi brand di proprietà, Atkinsons e I Coloniali, acquisiti ad agosto dello scorso anno. Mentre in autunno avremo un maschile di Versace, oltre al lancio di sei nuove fragranze couture di Atelier Versace. Continua come sempre il nostro impegno sul brand di proprietà Naj Oleari Beauty, con lanci di collezioni stagionali e progetti speciali».

Con una nuova sfida per EuroItalia che ha pubblicato il suo primo Bilancio di Sostenibilità. «Parliamo del futuro - racconta il manager -, di f ragranze biodegradabili fino al 95%, di intero packaging certificato Fsc contro la deforestazione, di filiera sostenibile a Km zero, dell’amore per la tradizione da sostenere per le prossime generazioni, della creazione di cofanetti regalo con packaging plastic free e dello sviluppo di prodotti sempre più green».

Da tempo l’azienda sostiene e supporta insieme ai suoi partner programmi per garantire: la creatività nello sviluppo di nuovi jus, il reperimento responsabile delle materie prime, l’impatto positivo sulla vita degli abitanti locali, la continua ricerca e sviluppo di molecole di chimica verde, il rispetto dei diritti umani, la rinnovabilità e la sicurezza. Un esempio per tutti: nella fragranza donna Versace Dylan Turquoise - arrivata nel 2020 - più dell’85% delle materie prime è biodegradabile. È anche un prodotto plastic free perché la quota di plastica totale è inferiore all’1%.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti