WASHINGTON BLINDATA

Usa: minacce al Campidoglio, evacuata l'area. Capitol Hill in lockdown

I partecipanti alle prove generali per la cerimonia di insediamenot di Biden sono stati evacuati «per motivi di sicurezza»

Usa, dentro Capitol Hill: immagini dall'assedio

I partecipanti alle prove generali per la cerimonia di insediamenot di Biden sono stati evacuati «per motivi di sicurezza»


2' di lettura

I partecipanti alle prove generali per la cerimonia di insediamento di Joe Biden, sui gradini del Campidoglio sono stati evacuati per motivi di sicurezza. Lo riportano i media Usa, confermando il clima di tensione che si sta respirando a Washington in vista del giuramento del 20 gennaio del presidente eletto Joe Biden. Tutta l'area di Capitol Hill, dove ha sede il Congresso americano, è stata messa in lockdown in seguito all'allarme per la sicurezza. Secondo le prime ricostruzioni, l'allarme sarebbe stato provocato da un incendio nelle vicinanze.

Trump lascerà la Casa Bianca il 20 mattina

L’allerta, nella capitale, resta ai massimi dopo l’assalto al Congresso dello scorso 6 gennaio. I timori di una nuova incursione hanno portato alla militarizzazione di Washington, soprattutto in vista della data clou del 20 gennaio.

Loading...

L’atmosfera non è rasserenata dall’atteggiamento del presidente in uscita, Donald Trump, a tutt’oggi ostile al suo successore Biden. Trump lascerà la Casa Bianca il 20 mattina, dopo essersi rifiutato di salutare Biden (anche) con la tradizionale lettera sul Resolute desk dello Studio Ovale.

Facebook banna le inserzioni sulle armi

Anche aziende private si stanno mobilitando per tutelarsi o ridurre i rischi in occasione di uno degli Inauguration day più tumultuosi della storia Usa. Facebook, su richiesta di tre senatori democratici, ha deciso di bannare dalla piattaforma gli annunci pubblicitari di equipaggiamento militare e accessori per armi almeno fino al 22 gennaio, due giorni dopo l'insediamento di Joe Biden, e alla luce dei fatti di Capitol Hill del 6 gennaio Gli Apple Store si preparano alla possibilità di ulteriori violenze in vista del giuramento del 20 gennaio del presidente eletto Joe Biden. I negozi saranno chiusi nella capitale almeno fino al 21 gennaio, ovvero il giorno dopo la cerimonia di insediamento.

Una scelta fatta «nell'interesse della sicurezza e del benessere dei dipendenti», alla luce degli attacchi al Campidoglio. Anche il negozio più importante della società, la Carnegie Library, a Mount Vernon Square, a meno di due miglia dal Campidoglio, è stato barricato con recinzioni in acciaio e compensato. È la terza volta in meno di 9 mesi che il negozio viene rinforzato. Le prime barricate sono sate messe dopo che il negozio era stato saccheggiato a maggio e prima del giorno delle elezioni il 3 novembre.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti