Emergenza coronavirus

Vaccini, 2 milioni dosi Astrazeneca nei frigoriferi. In Sicilia usata solo la metà delle scorte

L’obiettivo del commissario Figliuolo è mantenersi al 90% nel rapporto tra dosi disponibili e vaccini inoculati. Solo cinque Regioni in linea

di Riccardo Ferrazza

Coronavirus, i vaccinati al 4 maggio 2021

2' di lettura

In Italia sono stati somministrati 21,6 milioni di vaccini, pari all’87,2 delle dosi consegnate. Una percentuale poco inferiore rispetto a quella indicata come riferimento dal commissario per l’emergenza Covid Paolo Figliuolo: somministrare sempre il 90% delle dosi di vaccino a disposizione. Continua a pesare, però, la diffidenza nei confronti di Astrazeneca: nei frigoriferi delle regioni ci sono due milioni di dosi di questo vaccino. Vale a dire il 60,1% di tutte le dosi dei quattro vaccini autorizzati dall’Ema e dell’Aifa e non ancora somministrati (che sono complessivamente 3,1 milioni). Il fenomeno è evidente in Sicilia, dove la metà delle scorte del vaccino resta al momento inutilizzato.

Obiettivo 90%

«Dobbiamo arrivare a inoculare sempre il 90% di dosi (disponibili, ndr), questo è lo sviluppo del piano» ha chiarito Figliuolo. Obiettivo rispettato da Marche, Veneto e Lombardia e dal quale non sono lontane Emilia-Romagna, Liguria, Molise e Valle d’Aosta. Nove Regioni sono sotto la media nazionale dell’87,2%. Sicilia e Calabria sono le ultime: l’isola è l’unica sotto la soglia dell’80% (79,3%), la seconda si ferma all’81%.

Loading...

Le scorte

L’Italia ha ricevuto finora 24,8 dosi di vaccini e ne è riuscita a somministrare 21,6 milioni (87%). Con profonde differenze tra vaccini. Le scorte Pfizer sono al momento quasi esaurite: ne rimangono meno di 500mila dosi, il 97% dei 15,6 milioni è già stato utilizzato. Moderna è al 75% di utilizzo. La partenza di Johnson & Johnson è lenta ma i numeri sono esigui (appena 336mila dosi consegnate). Più significativo resta il caso AstraZeneca: 6,5 milioni distribuite alle Regioni che però ne hanno inoculate solo il 71%. In frigo restano quindi poco meno di due milioni di dosi. Di queste, una parte deve comunque essere tenuta da parte: la settimana prossima cominceranno i richiami per chi è stato vaccinato a metà febbraio, quando si è iniziato a somministrare il siero dell'azienda anglo-svedese. Ma dietro il numero resta una criticità: la diffidenza verso il vaccino Astrazeneca.

Sicilia: metà dosi Astrazeneca non utilizzate

Un timore «comprensibile ma ingiustificato a fronte di cinque o sei decessi la cui connessione con il vaccino comunque è stata esclusa» hanno spiegato i dirigenti sanitari in Sicilia. La Regione ha il primato di scorte Astrazeneca chiuse nei frigoriferi e al momento inutilizzate: 260mila dosi, pari al 50% delle scorte.

«Abbiamo avviato l’open day tre settimane fa per dare forza e impulso alla campagna di vaccinazione e a quella con Astrazeneca in modo particolare, la cui scorta nei frigoriferi è sempre stata abbondante - ha spiegato il presidente Nello Musumeci -. Verso AstraZeneca c’è stata e c’è una comprensibile ma ingiustificata psicosi, a fronte di 5-6 decessi la cui connessione con il vaccino comunque è stata esclusa».

Musumeci ha annunciato un cambio di strategia: da oggi i siciliani dai 50 anni in su potranno prenotarsi per la vaccinazione. Una scelta che contraddice le indicazioni del commissario Figliuolo. «Basta con i vaccini tenuti, mesi e mesi, nei frigoriferi - ha spiegato il presidente siciliano -: dobbiamo andare avanti, vaccinare quanta più gente possibile, abbiamo aspettato abbastanza e nessuno può accusarci di non avere rivolto attenzione alle fasce fragili».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti