Vaccini anti coronavirus, attenzione alle mail truffa. Ecco come evitarle

L'ultima tendenza, rilevata dai ricercatori di Check Point Software Technologies, è usare l’interesse per il vaccino per inviare mail con codici malevoli

di G.Rus.

default onloading pic
(Adobe Stock)

L'ultima tendenza, rilevata dai ricercatori di Check Point Software Technologies, è usare l’interesse per il vaccino per inviare mail con codici malevoli


2' di lettura

Non si sono fermati neppure nelle settimane del lockdown, i cybercriminali. E non hanno rallentato, come del resto ampiamente previsto e previdibile, la propria azione anche ora. L'ultima tendenza che sta emergendo nel mondo della cybersecurity, rilevata dai ricercatori di Check Point Software Technologies, va infatti al passo con l'evoluzione dello stato di emergenza e si concretizza attraverso l'invio di e-mail a tema Coronavirus con un oggetto relativo al vaccino. L'obiettivo degli hacker è sempre lo stesso: ingannare i malcapitati destinatari e indurli a scaricare dei file dannosi (di tipo .exe, Word ed Excel) attraverso cui poter ottenere nomi utente e password direttamente dai loro computer. Il metodo di attacco principale è la posta elettronica, utilizzata nel corso dell'ultimo mese nell'82% dei casi: nelle mail ingannevoli sono inseriti link che una volta cliccati trasmettono automaticamente nei pc il malware.

I messaggi da non scaricare nella casella di posta

Occorre quindi fare attenzione a quando si leggono i messaggi arrivati in casella (soprattutto dallo smartphone) e stare molto alla larga da mail che recano nell'oggetto la parola “vaccino”, perché è assai probabile che celino un tentativo di furto di informazioni sensibili e private. Diciture come la seguente, per esempio, vanno rigorosamente scansate: “Lettera informativa urgente: Nuovi vaccini Covid-19 approvati”. Si tratta infatti di una campagna di malspam che distribuisce file .exe con il nome “Download_Covid 19 New approved vaccines.23.07.2020.exe” installando un trojan “InfoStealer” in grado di raccogliere informazioni personali dell'utente del computer attaccato. Un altro messaggio in arrivo da evitare tassativamente nasce da una campagna di phishing che utilizza l'oggetto: “Gli sforzi per il vaccino contro il coronavirus nel Regno Unito procedono male e quindi si cerca di coinvolgere le persone anziane”L'e-mail contiene un link dannoso e le indagini effettuate in proposito hanno rivelato come lo stesso sia stato utilizzato per reindirizzare il traffico verso un sito Web sanitario fasullo (“thelifestillgoeson[.]su”) che cercava di imitare una farmacia canadese.

Attacchi legati al Coronavirus in calo

Il mese di luglio, per quanto portatore di un numero di attacchi informatici ancora elevato, ha registrato fortunatamente anche una sostanziale diminuzione delle azioni fraudolente legate al Coronavirus. Lo scorso mese, nel dettaglio, Check Point ha intercettato una media di circa 61mila attacchi settimanali, con un calo di oltre il 50% rispetto ai 130mila attacchi di giugno.Il vademecum per proteggersi In vacanza come a casa, insomma, è consigliabile tenere un comportamento virtuoso quando si usano i device digitali e in tal senso valgono i suggerimenti degli esperti di Check Point. Eccone alcuni: controllare l'indirizzo e-mail completo su qualsiasi messaggio e fare attenzione ai link che possono contenere errori di ortografia; non fornire credenziali di accesso o informazioni personali in risposta a un testo o a un'e-mail; utilizzare l'autenticazione a due fattori per verificare qualsiasi modifica delle informazioni sensibili come quelle per l'accesso agli account; mantenere aggiornati tutti i software e i sistemi personali e aziendali in uso e, “last but not least”, monitorare regolarmente i conti finanziari e gli addeL'ultima tendenza, rilevata dai ricercatori di Check Point Software Technologies, è usare l’interesse per il vaccino per inviare mail con codici malevoli biti relativi alle operazioni condotte (soprattutto online) con la carta di credito.


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti