Emergenza coronavirus

Vaccini, la campagna tiene ma è sempre più Pfizer-dipendente

A giugno media giornaliera di 543mila dosi (+10,7% rispetto a maggio). Cresce il peso del preparato a mRNA: il 75% delle somministrazioni totali

di Riccardo Ferrazza

Coronavirus: bollettino del 29 giugno 2021

2' di lettura

Superata la soglia delle 50 milioni di somministrazioni, a luglio la campagna vaccinale rischia di subire una frenata per il calo di approvvigionamenti di dosi: secondo il commissario all’emergenza Covid Paolo Figliuolo si tratta di una diminuzione del 5% rispetto al mese precedente ma le Regioni annunciano che dovranno fermare le prenotazioni a causa della penuria del farmaco più utilizzato per le inoculazioni: Pfizer.

Cresce la quota Pfizer: a giugno il 75% delle dosi

Intanto a giugno, mese segnato dal nuovo caso di AstraZeneca (stop all’utilizzo per chi ha meno di sessant’anni e seconda dose con Pfizer o Moderna, obbligo poi abolito dal governo), i numeri sono in aumento: 15,2 milioni di dosi somministrate, con una media (nelle quattro settimane dal 31 maggio al 27 giugno) di 543.330 dosi. Un risultato in crescita rispetto a maggio del 10,7%. Ma che potrebbe non essere replicato a luglio visto che la campagna è sempre più sbilanciata su Comirnaty: due terzi delle somministrazioni di giugno sono targate proprio Pfizer, una quota in aumento di dieci punti rispetto al mese precedente. A crollare è stata l’incidenza di AstraZeneca: -9,5%.

Loading...

Il cambio su AstraZeneca

Giugno ha visto crescere le dosi somministrate fino a sfiorare i quattro milioni nella seconda settimana (dal 7 al 13 giugno). Poi, però, il nuovo cambio su AstraZeneca ha fatto segnare un arretramento. Dopo il caso della ragazza 18enne morta a Genova, il ministero della Salute ha aggiornato l’11 giugno le raccomandazioni relative all’utilizzo del farmaco dell’azienda anglo-svedese (modificate già tre volte dall’inizio dell’anno): utilizzo del vaccino Astrazeneca per chi ha meno di sessant’anni e seconda dose, per chi ha già fatto la prima, con Pfizer o Moderna. Una settimana dopo, però, il Governo ha scelto la strada della massima flessibilità con possibilità di scelta libera: richiamo con un vaccino diverso oppure seconda inoculazione ancora con il siero anglo-svedese. La confusione ha avuto riflessi sulle statistiche: complessivamente nel mese di maggio AstraZeneca è stata somministrato 660.481 volte a settimana, a giugno appena 369.091 volte. Il farmaco è stato superato da Moderna come secondo farmaco più usato nella profilassi anti-Covid (9,7% contro 10,6%). A fine maggio il tasso di somministrazione (la percentuale tra dosi consegnate e dosi inoculate) di AstraZeneca era al 95%. Un mese dopo è sceso è all’84% con 1,7 milioni di dosi ferme in frigo.

Il rifornimento Pfizer

Parallelamente è aumentato il peso di Pfizer (già predominante) sulla campagna vaccinale italiana: a maggio il 65,6% delle dosi utilizzate erano Pfizer, a giugno la percentuale è salita di 10 punti, coprendo i tre quarti delle somministrazioni: 11,49 milioni su un totale di 15,2 milioni. Si è passati dai 2,11 milioni nella prima settima di maggio ai 3 milioni nell’ultima settima di giugno (21-27). Le nuove proporzioni potrebbero creare problemi se ci fosse una minore disponibilità di vaccini Pfizer. Il tasso di somministrazione è ora al 95%. In attesa di nuovi rifornimenti che, a sentire le Regioni, potrebbero non bastare.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti