Emergenza coronavirus

Vaccini AstraZeneca, due terzi delle scorte ferme al Centro-sud

Il ribilanciamento delle dosi potrebbe favorire le Regioni del Nord dove il vaccino è somministrato per l’81% rispetto alle disponibilità

di Riccardo Ferrazza

Coronavirus, i vaccinati al 15 maggio 2021

2' di lettura

Vaccinare il più possibile senza tenere nulla in magazzino. È l’obiettivo del commissario all’emergenza Covid Paolo Figliuolo alla base della scelta di compensare le regioni più avanti con i target delle somministrazioni, anticipando ad alcuni territori più dosi di AstraZeneca tra i nuovi arrivi. Del vaccino sviluppato a Oxford sono al momento disponibili nei frigoriferi 1,1 milioni di dosi ma la scorta è concentrata per due terzi nel Centro-Sud, dove continua a spiccare il caso della Sicilia, capace di utilizzare solo il 61% di quanto ricevuto.

Ci sono invece Regioni settentrionali, come Lombardia, Piemonte e Veneto, che chiedono più fiale per potere alzare il ritmo delle vaccinazioni. Lo scetticismo verso AstraZeneca, ha fatto notare la fondazione Gimbe, è tra i motivi del «mancato sprint della campagna vaccinale».

Loading...

Al Centro-sud il 66,5% delle scorte AstraZeneca in frigo

Nel Mezzogiorno la diffidenza verso AstraZeneca continua a essere più diffusa rispetto al resto del territorio italiano, soprattutto in Sicilia (61% di dosi inoculate rispetto a quelle ricevute), Basilicata (66%) e Calabria (70%). Fanno eccezione la Campania e la Puglia (entrambe all’88%). Negli scorsi giorni Figliuolo ha disposto «un bilanciamento Sud-Sud» proprio tra la regione guidata da Michele Emiliano e Sicilia. Nel Mezzogiorno sono conservare al momento circa 466mila dosi, il 42,2% del totale. Un numero che sale 734mila (66,5%) se si includono anche le regioni del centro. Qui in particolare a non tenere il passo sulle somministrazioni AstraZeneca è il Lazio: solo il 73% dei vaccini ricevuti è stato usato. Pesa la libertà di scelta del vaccino lasciata dalla regione (Pfizer è al 91%). Ora si cerca di recuperare con “open day”. Non ha problemi di giacenza la Toscana che con l’84% è in linea con la media nazionale.

Lombardia da primato

La Lombardia ha il primato per sfruttamento di AstraZeneca (97%). Al momento le scorte in frigo sono appena 31mila. Alla Regione guidata da Attilio Fontana potrebbero andare dosi aggiuntive. Rifornimenti sono sollecitati anche dal Veneto (88% di dosi utilizzate) e dal Piemonte (che però è sotto la media con il 78%).

Il caso Trentino Alto Adige

La somministrazione di AstraZeneca procede a rilento nelle due Province autonome di Trento e Bolzano. Un caso isolato in questa parte d’Italia. Trento sfrutta solo il 59% delle dosi ricevute: è la percentuale più bassa in tutto il Paese anche se in numeri assoluti si tratta di cifre esigue (in frigo ci sono 23.700 dosi contro le 184mila della Sicilia). Anche Bolzano si ferma al 68%, 16 punti sotto la media nazionale. «Nessuna reazione avversa. Maggiore copertura anche solo con la prima dose. Eppure, nonostante le validazioni scientifiche, i trentini hanno un atteggiamento di scetticismo verso il vaccino AstraZeneca. Un timore ingiustificato, frutto di troppi allarmismi e di cattiva informazione» commenta il direttore del dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria di Trento, Antonio Ferro.

Eppure il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, ha colto l’occasione della visita del commissario Figliuolo per sollecitare più vaccini. «Ci servono 78mila dosi in più per i quarantenni - dice Fugatti - per chiamare i trentini fra i 40 e i 49 anni. Le 20mila dosi attualmente disponibili sono infatti già tutte prenotate per i richiami dei sessantenni e settantenni».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti