Emergenza Covid

Vaccini, è l’ora degli over 40. Lombardia, dal 2 giugno tocca agli under 30

Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Puglia e Sicilia apripista: al via il 17 maggio. La Lombardia apre le prenotazioni agli over 40 il 20 maggio

di Andrea Gagliardi

Aggiornato il 14 maggio 2021 ore 16.00

Coronavirus, i vaccinati al 13 maggio 2021

4' di lettura

Le regioni italiane potranno aprire alle vaccinazioni degli over 40 a partire da lunedì 17 maggio. La fuga in avanti del Veneto, seguito a ruota dal Friuli Venezia Giulia, ha convinto il Commissario all’emergenza Covid Francesco Figliuolo a dare il nulla osta, malgrado la platea degli over 50, 60 e 70 sia ancora lontana da un livello sufficiente di copertura. La campagna vaccinale ha bisogno infatti di uno sprint per raggiungere la media settimanale delle 500mila somministrazioni giornaliere (siamo a 469mila).

In una lettera inviata alle Regioni, Figliuolo ha raccomandato comunque ai governatori «l'assoluta necessità di continuare a mantenere particolare attenzione per i soggetti fragili, classi di età over 60, cittadini che presentano comorbidità, fino a garantirne la massima copertura». Per questo l'inizio delle somministrazioni per gli over 40 non avverrà contemporaneamente in tutta Italia, ma solo nelle regioni che sono già pronte e che hanno già completato la vaccinazione di gran parte delle categorie citate dal commissario.

Loading...


Regioni apripista

Il Veneto, tra le regioni più virtuose con il 90% delle somministrazioni delle dosi a disposizione, si è invece già mosso. Lunedì 17 maggio il portale della regione consentirà l’accesso alla prenotazione agli oltre 740mila residenti. «Da lunedì 10 maggio apriamo ai quarantenni e la partita dei cinquantenni verrà chiusa, gli altri si metteranno in coda. Mettiamo in sicurezza questa fascia di età, poi puntiamo ad allargare la vaccinazione a chiunque voglia e magari a categorie come il Turismo» ha dichiarato il governatore Luca Zaia.

Stessa scelta e stessa data (17 maggio) anche in Friuli Venezia Giulia. «Da lunedì, se al momento della prenotazione ci saranno spazi liberi nelle agende, noi inseriremo chiunque possa prenotarsi, anche gli over 40, per i quali le prenotazioni inizieranno quel giorno» ha annunciato il presidente Massimiliano Fedriga. Mentre in Piemonte da lunedì 17 potranno iscriversi coloro che appartengono alla fascia 45-49 anni e da venerdì 21 maggio alla fascia 40-44 anni.

Anche in Puglia dal 17 maggio, alle ore 14, si apriranno le prenotazioni per la classe degli over 40 ma si procederà per categorie: da subito solo i nati tra il 1970 e il 1973. Mercoledì 19 maggio (sempre alle 14) si passerà alla fascia 1974-1977 e si chiuderà venerdì 21 con la fascia 1978-1981. Estensione della somministrazione del vaccino ai nati dal 1972 al 1981 pure in Sicilia: anche in questo caso prenotazioni aperte dal 17 maggio. «Lunedì verrà aperta la piattaforma per la prenotazione dei vaccini anche agli over 40» ha annunciato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

Lazio, open day AstraZneca per over40

La Regione guidata da Nicola Zingaretti ha organizzato per sabato 15 e domenica 16 maggio l’open day Astrazeneca dedicato agli over 40 che interesserà 21 centri vaccinali. «Sono disponibili oltre 20mila slot - ha detto l’assessore alla Sanità D’Amato -. Questa modalità è una sperimentazione che se andrà bene verrà replicata». In serata lo stesso assessore ha fatto sapere: «Successo straordinario in meno di tre ore sold out a Roma, Frosinone, Latina e Viterbo. La modalità del ticket virtuale ha funzionato e sono rimasti pochi slot all'outlet di Valmontone e Rieti. L’esperienza è da ripetere con un numero di dosi necessariamente maggiore che richiederemo alla struttura commissariale».

Bertolaso: prenotazioni 40-49 anni dal 20 maggio

La Lombardia aprirà le prenotazioni agli over 40 da giovedì 20 maggio, “garantendo la possibilità di vaccinarsi alla fascia anagrafica 40-49 “ai primi di giugno”, ha spiegato il coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia, Guido Bertolaso, in conferenza stampa a Palazzo Lombardia a Milano. A seguire “l'ipotesi è di aprire le prenotazioni ai 30-39 anni dal 27 maggio”. “Il 2 giugno, non casualmente il giorno della Festa Repubblica, apriremo le vaccinazioni all'ultima categoria, ovvero i ragazzi dai 16 ai 29 anni, in modo di ricevere la prima dose prima di andarsene in vacanza”, ha concluso Bertolaso. Secondo il coordinatore alle vaccinazioni la Lombardia ha effettuato 163.900 vaccinazioni “in più rispetto ai compiti a casa, mentre il resto dell'Italia ci parla di un delta negativo di 102.000 inoculazioni. Se la Lombardia non avesse lavorato con questi ritmi, il target a livello nazionale non sarebbe stato conseguito”.

Dosi anticipate alle Regioni avanti con i target

Intanto la struttura commissariale ha autorizzato un meccanismo di 'compensazione' con l'anticipo di ulteriori dosi alle Regioni che rispettano i target previsti dal Piano nazionale, e che necessitano di ulteriori dosi oltre a quelle già consegnate in virtù di un alto numero di somministrazioni. Per la ripartizione viene comunque rispettata la quota parte spettante a ciascun territorio. Le dosi vengono comunque poi recuperate in seguito dalle altre regioni. A chiedere più dosi, in particolare quelle di Astrazeneca che sono meno utilizzate in alcuni territori, sono Veneto, Lombardia e Piemonte.

Il nodo delle vaccinazioni in vacanza

E nel frattempo, con l'avvicinarsi delle vacanze, il governo sta pensando alla possibilità di consentire le vaccinazioni anche ai turisti in visita in regioni diverse da quella di residenza. L'accordo sembra essere vicino, come ha anticipato l'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato. «Il commissario Figliuolo è determinato - ha detto -, c'è un tema di sistemi informativi da mettere in comunicazione tra di loro, ma attraverso l'anagrafe vaccinale nazionale io credo che ci si arriverà in breve tempo».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti