Coronavirus

Vaccini: Bolzano, Trento e Molise prime per over 80. Fascia 70-79 anni, solo il 3% immunizzato

La campagna vaccinale nelle regioni. Sicilia ultima nella prima dose a chi ha più di 80 anni ma tra le più efficienti nella fascia 60-69 anni

di Riccardo Ferrazza

Coronavirus, i vaccinati al 12 aprile 2021

2' di lettura

A poco più di tre mesi dall’inizio della campagna di vaccinazione, il governo punta a completare la copertura anti-Covid sulla fascia di popolazione più anziana (ultra 80enni) e sulle persone con elevata fragilità. Le somministrazioni saranno poi riservate a chi ha tra i tra i 70 e i 79 anni e, a seguire, alle persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni. Tutte le altre categorie dovranno attendere (escluso chi ha ricevuto avuto la prima dose). Ma per attuare le direttive dell’ordinanza del commissario Francesco Paolo Figliuolo le Regioni non partono dallo stesso punto. «Il numero di persone di età superiore agli 80 anni che ha ricevuto almeno una somministrazione» ha detto Figliuolo ha superato «quota 3 milioni» e così è stato «raggiunto con almeno una dose il 70% della platea di oltre 4,5 milioni». Ma i dati restituiscono sostanziali differenze tra i territori in queste categorie.

Over 80: Valle d’Aosta, Sardegna e Toscana ultime

L’Italia ha vaccinato con entrambe le dosi il 47,7% degli over 90 (il 73,4% ha avuto la prima dose) e il 40,7% degli over 80 (la prima dose è stata somministrata al 74,3%). Medie che sono il risultato di differenze notevoli. Le province di Bolzano e Trento con il Molise sono le uniche ad avere assicurato due dosi a oltre la metà degli over 80 (fascia di età con il maggiori numerso di decessi, pari al 41,5% del totale). Valle d’Aosta (28,9%), Sardegna (23,6%) e Toscana (18,2%) sono invece in fondo alla classifica, con lo strano caso della regione amministrata da Eugenio Giani, tra le più efficienti con gli over 90 e nella fasce 70-79 anni e 60-69 anni. Sotto la media nazionale per gli over 80 che hanno completato il ciclo vaccinale sia il Veneto (39,3%), sia la Lombardia (al 35,5%).

Loading...

Il ritardo nella fascia 70-79 anni: sette Regioni sotto il 2%

Molta la strada da fare nella fascia tra 70 e i 79 anni (seconda per numero di decessi con il 24,4%) dove le percentuali complessive calano drasticamente: neanche tre su 100 (2,8%) su una platea di 6.057.568 persone hanno ricevuto due dosi di vaccino. Ci sono ben sette Regioni che non raggiungono neanche il 2% di immunizzati (Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria). Guidano la graduatoria Calabria, la Provincia autonoma di Trento e il Lazio. Chiudono Basilicata, Umbria e Puglia. La prima dose è stata somministrata invece al 22,7% del totale, con quattro regioni che non raggiugono neanche il 10%: Basilicata, Lombardia, Puglia e Umbria. Più avanti di tutti c’è il Veneto (37,1%), seguito dalla Toscana (31,5%) e dal Lazio (30,6%).

Fascia 60-69 anni: Trento ultima

A scendere ancora con l’età, nella fascia più giovane compresa tra i 60 e 69 anni (9,6% nella quota dei decessi, tasso di letalità del 2,6%), cresce la percentuale di chi ha completato il ciclo vaccinale: 5,1%. Calabria, Molise e Valle d’Aosta sono le prime tre. Da notare il quarto posto della Sicilia, in ritardo invece sugli over 80 (ultima nella graduatoria per anziani con una sola dose: appena uno su due). Chiudono la classifica Friuli Venezia Giulia, Umbria e Trento. La provincia autonoma ha somministrato due dosi solo al 3,6% tra i 60-69enni. Privilegiando i più anziani.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti