Il monitoraggio

Vaccino, Gimbe: Italia resta agli ultimi posti in Europa per fasce 60-69 e 70-79 anni

Pesa il ritardo accumulato. «Solo a partire dalla seconda metà di marzo il vero cambio di passo per i fragili»

di Nicola Barone

(AFP)

I punti chiave

  • Cartabellotta: cambio di passo solo da metà marzo
  • Cala la pressione sugli ospedali
  • Per i decessi diminuzione del 10,5%
  • Netta riduzione delle inoculazioni nei giorni festivi

2' di lettura

Per quanto riguarda le fasce a rischio, secondo i dati dell'Ecdc, per gli over 80, pur rimanendo lontana da Paesi che hanno superato il 95% di copertura, l'Italia ha guadagnato diverse posizioni, mentre per le fasce d'età 70-79 e 60-69 anni, il nostro Paese si attesta solo al quartultimo posto. È quanto segnala la Fondazione Gimbe rileva Il monitoraggio indipendente nella settimana 21-27 aprile 2021. Per la fascia 70-79, se da noi il 50% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, ben 19 Paesi hanno superato almeno il 60% e 8 l'80%; per la fascia 60-69 ci si ferma a quota 22,5% con almeno una dose, mentre 14 Paesi hanno già superato il 40% e 4 il 50%.

Cartabellotta: cambio di passo solo da metà marzo

«Purtroppo il vero cambio di passo nella vaccinazione delle fasce fragili – conclude il presidente Cartabellotta – è avvenuto solo a partire dalla seconda metà di marzo e l'utilizzo improprio dei vaccini durante il primo trimestre da un lato rende meno sicure le riaperture, dall'altro non ci fa ben figurare in Europa nel confronto con altri Paesi».

Loading...

Cala la pressione sugli ospedali

Nel periodo osservato il monitoraggio conferma la riduzione di nuovi casi e decessi. Scendono anche i posti letto occupati in ospedale da pazienti Covid, ma le terapie intensive sono ancora sopra la soglia di saturazione in 7 regioni. Per quanto riguarda le vaccinazioni, il ritmo della campagna cresce «in maniera lenta e costante», ma il target delle 500mila somministrazioni al giorno è ancora lontano per effetto, viene segnalato, del mancato decollo delle consegne.

Per i decessi diminuzione del 10,5%

Nel dettaglio, Fondazione Gimbe rileva nella settimana 21-27 aprile, rispetto alla precedente, una diminuzione di nuovi casi (90.449 vs 98.030) e decessi (2.279 vs 2.545). In calo anche i casi attualmente positivi (448.149 vs 482.715), le persone in isolamento domiciliare (425.089 vs 456.309), i ricoveri con sintomi (20.312 vs 23.255) e le terapie intensive (2.748 vs 3.151). Rispetto alla settimana precedente, si registrano queste variazioni: decessi 2.279 (-10,5%); terapia intensiva: -403 (-12,8%); ricoverati con sintomi: -2.943 (-12,7%); isolamento domiciliare: -31.220 (-6,8%); nuovi casi: 90.449 (-7,7%); casi attualmente positivi: -34.566 (-7,2%).

Netta riduzione delle inoculazioni nei giorni festivi

Al 28 aprile (aggiornamento ore 6.10), il 22% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino (13.072.472) e il 9,1% ha completato il ciclo vaccinale (5.430.357), con differenze regionali che si vanno progressivamente appiattendo. Le somministrazioni continuano gradualmente a salire, sia guardando al numero delle dosi settimanali (+10,7% negli ultimi 7 giorni), sia alla media mobile a 7 giorni, aumentata da 324.081/die (20 aprile) a 355.582/die (27 aprile).«Nonostante questo incremento - commenta Renata Gili, responsabile ricerca sui servizi sanitari di Gimbe - il numero di vaccinazioni giornaliere non raggiunge i target definiti per la settimana 22-29 aprile dal commissario straordinario, documentando difficoltà organizzative in alcune Regioni nella somministrazione tempestiva delle dosi disponibili. Si conferma inoltre una netta riduzione delle inoculazioni nei giorni festivi».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti