Fisco

Vademecum Entrate: dal fondo perduto per le Pmi ai bonus vacanze

Un contributo fino a 500 euro per le famiglie, che scende a 150 se il nucleo è composto da una sola persona. Via libera al credito di imposta per la sanificazione

di Patrizia Maciocchi

default onloading pic
(Reuters)

Un contributo fino a 500 euro per le famiglie, che scende a 150 se il nucleo è composto da una sola persona. Via libera al credito di imposta per la sanificazione


3' di lettura

Dai contributi a fondo perduto, ai bonus vacanze, dallo stop all’Iva sulle mascherine ai crediti di imposta per la sanificazione. È on line il vademecum dell’Agenzia delle Entrate, con tutte le novità fiscali e le agevolazioni contenute nel decreto rilancio (Dl 34/2020), in favore di famiglie e imprese per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

Benetti: post-Covid, aiuti a fondo perduto anche a professionisti

Adeguamento e sanificazione dei luoghi di lavoro

È fissato al 60% il credito di imposta, per le spese di sanificazione e adeguamento dei luoghi di lavoro aperti al pubblico. Un “beneficio” in favore delle imprese e dei lavoratori autonomi che riguarda anche l’acquisto di dispositivi di protezione individuale per tutelate la salute di lavori e utenti.

Casa ed energia

Via libera alle detrazioni del 110% per le spese, sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, relative agli interventi di efficienza energetica, di riduzione del rischio sismico e per installare impianti fotovoltaici e infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici. Tre le vie per fruire del bonus:  5 rate annuali di pari importo, trasformazione in credito d’imposta o sconto per un importo pari alla detrazione.

Bonus Vacanze

Bonus vacanze, fino a 500 euro, per le famiglie con Isee, valido, che non superi il tetto dei 40mila euro. Il contributo si può spendere per pagare i servizi delle strutture turistico ricettive ma anche nei bed&breakfast e negli agriturismi. L’importo del credito scende a 300 euro per le famiglie composte da due persone e a 150 per la famiglia “mononuclerare”.

Mascherine

Colpo di spugna sull’Iva per le mascherine. Fino al 31 dicembre di quest’anno sono esenti, con diritto alla detrazione dell’imposta pagata sugli acquisti, le cessioni di mascherine e di altri dispositivi medici e di protezione individuale. Mentre dal 1 gennaio 2021 scatterà un’aliquota del 5 per cento.

Contributi a fondo perduto

Semaforo verde con il decreto ai contributi a fondo perduto, per piccole e medie imprese e autonomi titolari di partita Iva. L’accesso è subordinato al fatturato del mese di aprile 2020 che deve essere inferiore ai 2/3 ripett0 a quello dell0 stesso mese del 2019. Un contributo che resta fuori dalla base imponibile delle imposte sui redditi, e dalla formazione del valore della produzione netta, ai fini Irap.

Irap e locazioni

Niente saldo Irap 2019 né prima rata di acconto per il 2020 per gli imprenditori e i lavoratori autonomi, che con ricavi o compensi, non hanno sforato i 250 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente. Ancora un credito di imposta del 60% è previsto per i canoni di locazione degli immobili auso non abitativo, versati a marzo, aprile e maggio 2020.

Rottamazione e saldo e stralcio

Uno stop fino al 31 agosto è previsto per i termini per pagare i conti in sospeso con il fisco in virtù di cartelle, avvisi di addebito e avvisi di accertamento. La sospensione riguarda anche la notifica di nuove cartelle e degli altri atti di riscossione. È possibile far slittare al 10 dicembre, le rate 2020 della “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio”. Un tempo più ampio di cui si può usufruire senza perdere le agevolazioni e senza ulteriori oneri.

Pignoramenti e rateizzazioni

Sbloccati i pignoramenti di stipendi e pensioni e regole light per le rateizzazioni già in corso o chieste entro il 31 agosto. Il decreto apre anche alla possibilità di rateizzare i debiti relativi al mancato rispetto dei piani di pagamento della “rottamazioni-ter” o del “saldo e stralcio” decaduti l’omesso versamento delle tranche del 2019. Infine, l’Agenzia delle Entrate fa sapere che saranno notificati ai contribuenti solo nel 2021, senza interessi, gli atti relativi a controlli in scadenza nel 2020

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti