ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùVacanza finita male

Vaiolo delle scimmie, morto turista italiano di 50 anni a Cuba

Germano Mancini, comandante dei carabinieri di Scorzè, nel Veneziano, si trovava sull’isola dal 15 agosto

Vaiolo scimmie, D'Amato: al via le vaccinazioni allo Spallanzani

2' di lettura

È morto un turista italiano affetto da vaiolo delle scimmie, primo caso segnalato a Cuba. L’uomo, Germano Mancini, 50 anni, comandante dei carabinieri di Scorzè, nel Veneziano, da un paio di mesi, si trovava sull’isola dal 15 agosto. «Il paziente, che si trovava in condizioni critiche instabili dal 18 agosto, è morto la sera del 21 agosto», ha dichiarato il ministero della Salute cubano in un comunicato. Il 50enne italiano era arrivato a Cuba il 15 agosto ed è stato ricoverato in ospedale tre giorni dopo, ha aggiunto il ministero.

«Il rapporto dell’autopsia effettuata presso l’Istituto di Medicina Legale conclude che la morte è stata causata da sepsi dovuta a broncopolmonite con germe indeterminato e danni a più organi», si legge. Dopo le analisi, il ministero ha escluso altre patologie infettive nel paziente. L’italiano alloggiava in una casa in affitto e aveva visitato diverse località nell’ovest del Paese. Mercoledì ha accusato “sintomi generali” di malessere e, poiché persistevano, giovedì si è recato da un medico. È stato trasportato d’urgenza in ospedale dopo aver subito un arresto cardiaco dal quale si è poi ripreso. Secondo il ministero, le persone che hanno avuto contatti con l’uomo, che sono in isolamento, sono attualmente asintomatiche.

Loading...

714 casi in Italia, 52 in più in 7 giorni

Salgono a 714 i casi di vaiolo delle scimmie in Italia, 52 in più rispetto a una settimana fa, di questi 194 sono collegati a viaggi all’estero. L’infezione continua a colpire quasi esclusivamente i maschi che rappresentano la quasi totalità dei casi (704). L’età mediana è 37 anni. Non sono riportati decessi nel nostro Paese. Sono questi i dati dell’ultimo bollettino sul Vaiolo delle scimmie del ministero della Salute. Tra le Regioni, il maggior numero di casi (308) si è verificato in Lombardia; seguono Lazio (128), Emilia Romagna (73), Veneto (48). Solo Basilicata, Calabria, Molise, Umbria e Val d’Aosta non hanno riportato contagi.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti