Il bilancio 2021

Valentino cresce del 41% a 1,2 miliardi: premia il riposizionamento e la strategia retail

La maison che fa parte del gruppo Mayhoola ha segnato un aumento anche rispetto al pre-pandemia: gli accessori trainano le vendite. Forte sviluppo dell’e-commerce anche grazie a servizi su misura

di Redazione Moda

La sfilata della collezione Valentino AI 22-23

2' di lettura

Valentino archivia il 2021 con un aumento delle vendite a cambi costanti del 41% rispetto al 2020 e del 3% rispetto al 2019. Nei 12 mesi conclusi il 31 dicembre 2021, sulla base dei dati preliminari, le vendite hanno raggiunto quota 1,231 miliardi di euro e la società ha
generato profitti in crescita rispetto al 2019. La crescita della maison del quarto trimestre nel 2021 rispetto al 2019, a cambi costanti, è stata pari all' 11%, mentre il retail ha visto una espansione del 29% trainata da una forte crescita a full price che ha più che compensato la contrazione del mark down, coerentemente con la strategia di riposizionamento. Da evidenziare l'importante performance delle collezioni Act, Les Progres e la capsule Party Collection.

In particolare, il mese di dicembre 2021 è stato il mese con i migliori risultati nella storia della maison. In questo periodo dell'anno, Valentino ha implementato un servizio di concierge personalizzato che consente ai clienti, anche digitalmente, di vivere un'esperienza su misura attraverso servizi che hanno facilitato un approccio individuale e molto personale.

Loading...
Valentino, una contemporanea vie en rose

Valentino, una contemporanea vie en rose

Photogallery22 foto

Visualizza

Gli accessori sono stati una leva fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi, rappresentando il 66% delle vendite, seguiti dal ready-to- wear con una quota del 32% e dalle altre categorie di prodotto per il rimanente 2%. Per quanto riguarda i mercati, Europa, Nord America e Medio Oriente hanno visto un incremento delle vendite, registrando i più alti tassi di crescita nel 2021 rispetto al 2020.

Continua la messa a punto della nuova strategia retail fortemente voluta dal ceo Jacopo Venturini sin dal suo arrivo a giugno 2020. Il peso del retail è salito al 57% nel 2021, aumentando di 2 punti percentuali rispetto all'anno precedente. Il focus della prossima espansione dei negozi a gestione diretta si concentrerà sulle nuove aperture in Greater China e Far East. Le vendite wholesale si riducono, passando dal 44% nel 2020 al 41% nel 2021: l'obiettivo è infatti continuare a far crescere il retail e lavorare sul wholesale con partner selezionati con cui sviluppare anche progetti dedicati.

Sul fronte delle vendite digitali, l’e-commerce ha registrato una forte crescita, a doppia cifra rispetto al 2020, e a tripla cifra rispetto al 2019. Il business Valentino beauty e fragranze, in licenza a L'Oréal dal 2018, ha registrato un imponente aumento del 97% nel 2021 rispetto al 2020, raddoppiando le proiezioni dell'intero anno.

La sneaker vegana Valentino Garavani Open For Change

Infine, continua l’impegno del marchio nel perseguimento degli obiettivi di sostenibilità, come dimostrato anche dal recente lancio della sneaker vegana Valentino Garavani Open For Change (che riportano sulla tela un materiale bio-based, alternativa alla pelle, realizzato in viscosa e poliuretano, quest’ultimo ottenuto dai polioli derivati dal mais), e dall'introduzione del nuovo packaging con materiali da riciclo e certificati.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti