Motori

Valentino Rossi apre il team VR46 ai sauditi

Prime indiscrezioni di imminente vendita da parte di Valentino della scuderia, dall’Accademy alla Racing Apparel, per una cifra vicina ai 150 milioni

di Simonluca Pini

(Afp)

2' di lettura

La MotoGP è pronta ad accogliere dal 2022 la nuova scuderia Aramco Racing Team VR46, una squadra neonata ma che dentro di sé nasconde una vera e propria rivoluzione per il motorsport. Il motivo? Perché nasce dalla collaborazione tra la VR46 e Tanal Entertainment Sport e Media, quindi tra Valentino Rossi e la holding di Sua Altezza Reale Principe Abdulaziz bin Abdullah bin Saud bin AbdulAziz Al Saud.

Anche Valentino Rossi positivo al Covid-19

La joint venture

Nell’attesa dell’annunciata conferenza stampa a Riyadh dove verranno svelati maggiori dettagli, come Sole 24 Ore siamo venuti a conoscenza del possibile valore della joint venture tra le due realtà con una cifra approssimativa di 20 milioni di euro all’anno dal 2022 al 2026. Nello specifico si tratta di una sponsorizzazione di 3 moto in entrambe le classi MotoGP e Moto2 e per le collaborazioni in MotoGp, Moto 2 e Moto 3 compreso il Civ italiano. araba, per una cifra.

Loading...

La cessione

Tuttavia, a questa joint venture si potrebbe aggiungere - secondo prime indiscrezioni - la vendita da parte di Valentino della VR46, dall’Accademy alla Racing Apparel, per una cifra vicina ai 150 milioni e continuando ad avere un ruolo centrale all’interno di esse. Visto le cifre in ballo, è lecito domandarsi il perché di tali investimenti da parte dei sauditi verso il motorsport italiano. Se la nascita di un nuovo team di MotoGP è interesse principalmente degli appassionati e degli addetti ai motori, l’arrivo di Tanal Entertainment in Italia e in Europa conferma le mire del progetto Saudi Vision 2030; un quadro strategico per ridurre la dipendenza dell’Arabia Saudita dal petrolio, diversificare la sua economia e sviluppare settori di servizio pubblico come sanità, istruzione, infrastrutture, attività ricreative e turismo. Il principale campo d’azione dell’azienda nel quadro strategico della Saudi Vision 2030 sarà incentrato sulle corse ai massimi livelli, sia motociclistiche che automobilistiche, nelle competizioni internazionali. A questo si aggiungerà anche la produzione di veicoli di nuova generazione e sviluppi di tecnologie per la guida autonoma. Nello specifico dell’accordo Tanal Entertainment Sport e Media punta a creare una scuola di campioni del motorsport, e per le due ruote non c'era migliore soluzione che collaborare (o comprare) la VR46 Accademy, vera e propria “università” per giovani piloti. Il tutto potendo fare affidamento sull’esperienza e sul valore mediatico a livello globale di Valentino Rossi.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti