MOTOGP

Valentino Rossi vince ad Assen, Dovizioso leader iridato

di M.Pe.

3' di lettura

Il Dottore arriva primo all’Università della moto e il mondiale si riapre. Al Gp d’Olanda, ottava prova del motomondiale, torna alla vittoria Valentino Rossi. Non accadeva da più di un anno (Catalogna 2016), 18 gare fa. Sul circuito di Assen il vecchio folletto di Tavullia ha preceduto con la sua Yamaha (nuovo telaio) la Ducati di Danilo Petrucci e l’Honda di Marc Marquez. Quarto Cal Crutchlow (Honda), quinto Andrea Dovizioso (Ducati) che diventa leader del mondiale sfruttando la caduta a metà gara di Maverick Viñales. Dovizioso adesso ha 115 punti, Viñales 111, Rossi 108 e Marquez 104. Tutti, o quasi, lì.

Il Dottore ha battuto anche la pioggia, e aggiornato il record: con quella di oggi sono 10 le sue vittorie ad Assen. L’ultima volta era stato nel 2015. «Assen è un posto speciale - dirà poi a fine gara - ci sono tantissime persone vicine, sono felice per me e per la squadra. È stata una gara bellissima, meglio di così non poteva andare».

Loading...

Però poteva piovere. E infatti ha piovuto. Le prime gocce a otto giri dalla fine, quando Valentino - in testa dal decimo giro - sembrava poter allungare su Petrucci, Marquez e Zarco. A quel punto, in condizioni di bagnato, due Ducati si sono fatte sotto: non quella di Lorenzo (ancora una gara nelle retrovie, la sua) ma quelle di Dovizioso, che ha superato Zarco (Yamaha) al quarto posto, e di Petrucci che si è riavvicinato velocemente a Rossi. Qualcuno ha tentato il colpaccio: Zarco, per esempio, è stato il primo a cambiare moto. Come lui anche Lorenzo. Ma la scelta si è rivelata sbagliata. Piove non piove, i quattro davanti hanno infatti tenuto fino alla fine, scambiandosi spesso le posizioni. Valentino non ha ceduto mai, resistendo ai duelli ravvicinati con Petrucci, e si è ripreso quella vittoria che quest’anno non aveva ancora centrato. La decima ad Assen, università della moto. La numero 115 di una carriera infinita.

Rossi torna alla vittoria ad Assen

Rossi torna alla vittoria ad Assen

Photogallery19 foto

Visualizza

La classifica della Motogp dopo Assen:
1. Andrea Dovizioso (Ita) 115
2. Maverick Viñales (Spa) 111
3. Valentino Rossi (Ita) 108
4. Marc Marquez (Spa) 104
5. Dani Pedrosa (Spa) 87
6. Johann Zarco (Fra) 77
7. Danilo Petrucci (Ita) 62
8. Jorge Lorenzo (Spa) 60
9. Cal Crutchlow (Gb) 58
10. Jonas Folger (Ger) 51

Moto2
Un altro italiano, Franco Morbidelli, romano cresciuto a Tavullia, ha vinto invece nella classe Moto2. Sul circuito di Assen, il pilota Kalex dell'Estrella Galicia Marc VDS, alla quinta vittoria stagionale, ha preceduto Thomas Luthi (Kalex Carxpert Interwetten) e Takaaki Nakagami (Kalex Idemitsu Honda Team Asia).

La classifica della Moto2 dopo Assen:
1. Franco Morbidelli (Ita) 148
2. Thomas Luthi 136
3. Alex Marquez 113
4. Miguel Oliveira 94
5. Mattia Pasini 82
6. Takaaki Nakagami 62
7. Francesco Bagnaia 61 pt
8. Dominique Aegerter 50 pt
9. Luca Marini 41 pt
10.Xavi Vierge 39 pt

Moto3
Lo spagnolo Aron Canet (Honda), infine, ha vinto nella classe Moto3. Ad Assen ha superato in volata l'italiano Romano Fenati e il britannico John McPhee. Nono posto per il leader della classifica iridata Joan Mir. Decimo Nicolò Bulega.

La classifica della Moto3 dopo Assen:
1. Joan Mir (Spa) 140 punti
2. Aron Canet (Spa) 110
3. Romano Fenati (Ita) 108
4. Jorge Martin (Spa) 89
5. John McPhee (Gb) 83
6. Fabio Di Giannantonio (Ita) 80
7. Andrea Migno (Ita) 78
8. Marcos Ramirez (Spa) 63
9. Juanfran Guevara (Spa) 54
10. Enea Bastianini (Ita) 49

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti