ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùArcheologia

Valorizzare i siti sotterranei: la proposta rilanciata dalla Bmta a Paestum

La XXIV edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è occasione per presentare progetti e buone pratiche

di Vera Viola

3' di lettura

Valorizzare l’archeologia sotterranea in Italia: caverne, cripte, catacombe, gallerie, labirinti, luoghi ricchi di fascino e di storia, che permettono percorsi emozionali e sostenibili e raccontano la pietra e i suoi misteri, la vita sotto il frastuono della quotidianità. Del progetto – che riprende il progetto «Catacombe d'Italia», lanciato nel 2018 dal Cardinale Ravasi con la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra – si è discusso nell’ambito del Focus sull'Archeologia Sotterranea che si è tenuto nell’ambito della XXIV Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum che quest’anno fa il pieno di visitatori.

Sotterranei da rilanciare

Un patrimonio di grande valore, a volte trascurato, che va incontro a quella domanda di turismo esperienziale in forte crescita. Si pensi che, su 1.154 siti Unesco, il 20% (221) sono grotte e cavità sia naturali, sia artificiali (estrattive, di culto, idrauliche, di transito, belliche, insediative civili). Quelle naturali sono oltre 37mila in Italia. Il maggior numero di cavità naturali, in rapporto all'ampiezza del territorio, è in Friuli Venezia Giulia, il maggior numero in assoluto è in Veneto, le più grandi sono in Toscana. Anche la Campania ne è bem dotata: in Campania ci sono 1.315 grotte naturali, oltre il 70% (935) in provincia di Salerno; la più grande è la grotta di Castelcivita. Di quelle artificiali, 96, la larga maggioranza, sono in provincia di Napoli dove l'attività industriale è più rilevante.

Loading...

Sulle cinque edizioni delle Giornate delle Catacombe, a 1.800 anni dalla morte di Papa Callisto (“l'inventore delle catacombe”) e a 200 dalla nascita dell'Archeologo Giovanni Battista De Rossi, ha relazionato Pasquale Iacobone Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

Turismo culturale, al Sud 8,3 milioni di visitatori l’anno

L’offerta culturale al Sud attira 8,3 milioni di visitatori l’anno, pari all’8% del totale nazionale. Nell'ambito del Convegno è stata presentata la ricerca curata da S.R.M. Studi e Ricerche per il Mezzogiorno del Gruppo Intesa Sanpaolo (anticipata dal Sole 24 Ore Sud del 14 ottobre). Da questa emerge che è ancora molto limitato il numero di persone che visita i luoghi della cultura di cui il Mezzogiorno è ricco. «Il turista di oggi è abituato a viaggiare, è informato e preferisce soggiorni brevi, ma densi di esperienza – ha detto Salvio Capasso, responsabile del servizio Impresa e Territorio di Srm – Il turista che va al Sud ci va prevalentemente per il mare, poi cerca musei. Nelle destinazioni del Nord si arriva per visitare il museo». Per Srm, nell'ambito dello scenario turistico del Mezzogiorno si contraddistingue la Campania, che è terza in Italia per visitatori, dopo la Toscana e il Lazio, ma è sesta per numero di presenze nelle città d'arte.

Presentata la candidatura della Appia Antica a sito Unesco

La candidatura era partita a maggio scorso. Ma è stata ripresentata in occasione della BMTA che si tiene a Paestum fino al 30 ottobre. La Via Appia Antica, la prima e la più importante delle grandi strade costruite dagli antichi romani, conosciuta anche come “Regina Viarum”, è la prima candidatura per l'iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO promossa e coordinata direttamente dal ministero della Cultura, dall'Ufficio UNESCO del Segretariato generale. Un progetto seriale inedito: 4 Regioni, 73 Comuni, 15 Parchi, 12 tra Città Metropolitane e Province, 25 Università, 28 uffici dello stesso ministero, oltre a numerose comunità territoriali, si sono uniti per tutelare, valorizzare e promuovere la candidatura di questo percorso, che si sviluppa quasi per intero nel Mezzogiorno d'Italia.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti