Speciale Motorsport, innovazione e adrenalina nelle gare

EVENTI

Valsugana Historic Rally: Fiora-Soffritti vincono il secondo round del Trofeo A112 Abarth


default onloading pic

3' di lettura

Il 26 e 27 aprile a Borgo Valsugana è andata in scena la nona edizione del Rally Historic Valsugana, gara con cinque validità tra cui il secondo round del combattuto Trofeo A112 Abarth. Sono stati 25 gli equipaggi iscritti per un totale di circa 140 auto al via della manifestazione.

All'arrivo sono stati Fiora-Soffritti a salire sul gradino più alto del podio, seguiti da Cazzaro-Brunaporto e Beccherle-Dal Bosco.

A via, nel trofeo erano tanti i pretendenti alla vittoria, dal vincitore della scorsa edizione e detentore del titolo, Raffaele Scalabrin con Giulia Paganoni a Filippo Fiora quest'anno navigato da Massimo Soffritti. A questi si aggiungono Nicola Cazzaro e Giovanni Brunaporto e Franco Beccherle navigato da Emanuele Dal Bosco. Da tenere d'occhio anche i secondi al Vallate Aretine Orazio Droandi e Martini Fabio.

Tanto il pubblico sulle sei prove speciali, tre da ripetersi due volte. Al mattino, sulla Morello, sono partiti bene Scalabrin-Paganoni facendo registrare il miglior tempo. La seconda, la Passo Brocon, ha visto un gran tempo di Cazzaro-Brunaporto che ha permesso loro di passare in vantaggio sulla generale. Ma sulla prova speciale numero tre, Scalabrin-Paganoni hanno firmato un 14'35”5 che ha permesso loro di tornare al comando con un vantaggio di 16.3 su Cazzaro-Brunaporto e di 20.6 su Fiora-Soffritti.

Il secondo giro di prove ha visto la firma di Fiora-Soffritti sulla Morello 2 con a pochi centesimi la rientrante Lisa Maggiarin in coppia con Marsha Zanet. Quinta prova, Passo Brocon 2 vinta da Scalabrin-Paganoni che proprio sulla discesa accusano qualche noia meccanica. Un vero peccato per l'equipaggio in testa che non riesce a raggiungere lo start della Trenca 2, l'ultima prova prima dell'arrivo a Borgo Valsugana.
Convinti fino alla fine sono stati Fiora-Soffritti che hanno segnato il miglior tempo vincendo anche la gara. Secondi e primo podio per Cazzaro-Brunaporto seguiti da Beccherle-Dal Bosco.

Meggiarin e Zanet chiudono quarte dopo un anno di assenza dalle gare precedendo i positivi Oriella e Minuzzo; il sesto posto finale permette a Droandi e Matini di balzare al comando del Trofeo e settimi Riccardo e Nico Pellizzari. Ottava piazza per Pinzoni e Spagnoli che precedono Domenighini e Vercella Marchese; Benedetto e Bertoldi chiudono la top-ten. Seguono poi, undicesimi, Vezzola e Francinelli, Cheney e Torricelli sono dodicesimi dopo una gara tribolata e tredicesimi chiudono Gentile e Carlesso. Vede il primo arrivo di Trofeo l'accoppiata toscana Dall'Avo e Piras e quindicesimi si piazzano Letey e Robbin anch'essi al debutto; posizione sedici per i Labirinti padre e figlio con l'unica “Gruppo 1” in gara, mentre Almici e Quistini vanno a chiudere la classifica assoluta. Sette i ritirati: oltre ai citati Scalabrin e Paganoni, Panato-Panato, Cazziolato-Pasqualetto, Canetti-Senestraro, Raviglione-Rappoldi, Montibeller-Mengon, Armellini-Comunello.

Dopo questa seconda gara la classifica vede al comando Droandi con 18 punti, seguito da Scalabrin a 16, Fiora a 15, Cazzaro a 13, Marini e Beccherle a 10, Canetti a 9, Meggiarin a 8.
Un plauso allo staff organizzativo composto da Manghen Team e Team Bassano, in collaborazione con Autoconsult Competition, che si era messo in moto in largo anticipo nel mese di ottobre per l'elaborazione del percorso ma che poi ha dovuto rivederlo tutto a causa del violento nubifragio che ha devastato vasta zona del Trentino e del Veneto. Si è stati quindi costretti a rinunciare alla Sella e rivedendo anche gli altri tratti cronometrati.

Una gara impegnativa e spettacolare che ha visto la partecipazione di oltre 140 equipaggi e un gran numero di appassionati sulle prove, ai riordini e nel parco assistenza.
Il prossimo appuntamento con il Trofeo A112 Abarth è il 31 maggio 1 giungo al Rally Campagnolo (VI).

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti